Rom romeni in Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rom di Romania e Romeni in Italia.
Rom romeni in Italia
Popolazione50.000 circa (2007)
LinguaLingua romaní, Lingua romena

I Rom romeni in Italia sono una comunità migrante del popolo rom, parte della diaspora dei rom di Romania verso l'Europa occidentale a partire dagli anni '90.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi rom romeni arrivano in Italia verso la metà degli anni '90, in particolare a partire da comunità marginalizzate e vittime di violenze, spesso come persone in cerca di asilo politico (quasi sempre senza successo).[1] Tra questi, un gruppo della regione di Ialomita presente a Torino nel 1997.[2]

Negli anni successivi sono le famiglie rom romene più integrate a iniziare un percorso migratorio verso l'estero, in cerca di opportunità di lavoro, anche per compensare l'impoverimento causato dagli effetti delle riforme agrarie - parallelamente a quanto avviene negli stessi anni per i cittadini romeni di etnia non rom.[3] Tra questi, la comunità proveniente da Craiova e dalla regione del Dolj, che si insedi nel campo nomadi "Garibaldi" di Milano, e nel 1996 è trasferita alla baraccopoli di Via Barzaghi.[4]

Un marcato aumento degli arrivi dei rom romeni in Italia si registra nel 2000-2001, a seguito dell'abolizione dei regime dei visti per i cittadini romeni, cui viene consentito l'ingresso dietro presentazione del passaporto. I rom romeni si inseriscono così nei circuiti del lavoro nero e dell'economia sommersa italiana, soprattutto nel settore dell'edilizia,[5] rendendosi in seguito protagonisti di importanti vertenze, ad esempio a Milano e Bologna, per il diritto alla casa e al soggiorno.[1]

Nel 2007 la presenza dei rom romeni in Italia era stimata attorno alle 50.000 persone. [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sergio Bontempelli
  2. ^ cfr. Rete d’Urgenza, cit.; Marco Nieli, Genocidio culturale, in «Guerre e Pace», n. 106/2004
  3. ^ Per una breve storia delle migrazioni rumene cfr. Sebastian Lazaroiu, Monica Alexandru, Controlling exits to gain accession. Romanian migration policy in the making, CESPI, Roma 2005
  4. ^ Mauro Bottaro, Cronaca di uno sgombero annunciato, 2001
  5. ^ VAG61, La colonna senza fine. Storia dei Rom rumeni a Bologna, 2008; G. Boursier, Un piazzale per casa. Gli invisibili di Roma, in «Il Manifesto», 30 Luglio 2003
  6. ^ F. Motta e S. Geraci, Rom e Sinti a Roma: un’emergenza sempre rinnovata, in Caritas di Roma, Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Terzo Rapporto, IDOS, Roma 2007, pag. 289

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Agoni, M. (2016a) Rom romeni in Italia: un quadro delle presenze, in Pontrandolfo, S. & Piasere, L., (eds), Italia Romaní, vol. VI, Le migrazioni dei rom romeni in Italia, Roma: CISU, 33-80
  • Agoni, M. (2016b) Etnografia delle migrazioni e degli spostamenti di alcune famiglie di rom romeni tra Grădină e Milano, in Pontrandolfo, S. & Piasere, L., (eds), Italia Romaní, vol. VI, Le migrazioni dei rom romeni in Italia, Roma, CISU, 141-158
  • Beluschi-Fabeni, G., Gómez Oehler, E., & Muntean, V. (2017) Funerale 2.0. Riti digitali ed emigrazione dei Rom Korturare. Zapruder, 42:1, 98-105
  • Fattori, F. & Meneghini, A. M. (2017) Quando “vecchi stereotipi” filtrano e modellano la percezione di nuovi gruppi: il caso dei rom romeni in Italia, in D. Boniforti, C. Albanesi, A. Zatti (eds.) Frontiere di comunità. Complessità a confronto[collegamento interrotto]. Atti dell’XI Congresso SIPCO, Bologna: Giuffré, 161-165
  • Meneghini, A.M. & Fattori, F. (2016) Distinzioni e sovrapposizioni tra romeni, rom e rom romeni: un’indagine psico-sociale, in Pontrandolfo, S. & Piasere, L. (eds), Italia Romaní, vol. VI, Le migrazioni dei rom romeni in Italia, Roma, CISU, 81-108
  • Pontrandolfo, S. (2016) Una cornice di contesto per le migrazioni dei rom dall’Oltenia, in Pontrandolfo, S. & Piasere, L. (eds), Italia Romaní, vol. VI, Le migrazioni dei rom romeni in Italia, Roma: CISU, 11-32
  • Pontrandolfo, S. (2017) Romanian Roma migration to Italy: Improving the capacity to aspire. In Matras, Y. & Leggio, D.V. (eds.) Open borders, unlocked cultures. Romanian Roma migrants in Western Europe. London: Routledge, 107-127
  • Pontrandolfo, S. & Piasere, L. (eds) (2016) Italia Romaní, vol VI, Le migrazioni dei Rom Romeni in Italia, Roma: CISU.
  • Tesăr, C. (2015a) Begging: Between Charity and profession. Reflections on Romanian Roma’s Begging Activities in Italy. In Tauber, E. and Zinn, D. (eds.) The Public Value of Anthropology: Engaging Critical Social Issues through Ethnography. Bozen: Bolzano University Press, 83-111
  • Tosi Cambini, S. (2016) Da un villaggio del Sud della Romania a una città del centro Italia. Alcuni elementi di riflessione intorno al tempo, allo spazio e al senso nella migrazione di una rete di famiglie di rudari, in Pontrandolfo, S. & Piasere, L., (eds), Italia Romaní, vol. VI, Le migrazioni dei rom romeni in Italia, Roma: CISU, 159-184

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]