Francesi in Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesi in Italia
Luogo d'origineFrancia Francia
Popolazione29.991 (2018)[1]
Linguafrancese

I francesi in Italia sono una comunità immigrata di circa 30.000 persone di origine o cultura francese. Sono concentrati principalmente a Milano, Roma e in Piemonte. In Valle d'Aosta, nonostante i numeri minori, costituiscono il 2,71% della popolazione straniera residente.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La presenza dei francesi nella penisola italiana è antica, nel settecento, con lo scoppio della Rivoluzione francese si ha per esempio la loro emigrazione a Napoli per sfuggire ai pericoli dovuti all'instabilità politica, come nel caso del marsigliese Nicolas Lablache, padre di Luigi Lablache[2] o di René Hilaire De Gas, nonno paterno del pittore francese Edgar Degas[3], che in tarda età avrebbe beneficiato dei beni della famiglia nel capoluogo partenopeo. Con l'avvento di Napoleone arriva a Napoli Joseph Guillaume Cottrau, che, padre del compositore franconapoletano Guglielmo Cottrau, ottiene la cittadinanza napoletana[4].

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Francesi in Italia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b tuttitalia
  2. ^ Dizionario della musica e dei musicisti, le biografie, volume IV, pagina 237, edizioni UTET
  3. ^ Ciro La Rosa, Il palazzo “del Gas”, I nonni napoletani di Edgard Degas, Il Portale del Sud. URL consultato il 9 aprile 2017.
  4. ^ Pasquale Scialò e Francesca Seller, Passatempi musicali: Guillaume Cottrau e la canzone napoletana di primo '800, Guida Editori, pag. 63

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]