Rom baro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nelle comunità rom negli Stati Uniti d'America e in alcune aree d'Europa[1], il rom baro è il capo comunità. Si guadagna la sua posizione per merito e le sue decisioni - sebbene considerate sagge - non hanno l'approvazione automatica della comunità[2]. Altri fattori nella selezione di un rom baro includono la conoscenza della lingua delle aree di viaggio pianificate e l'intraprendenza in situazioni di emergenza[3].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine baro è di origine indica e implica non solo "grande", ma anche potente e importante. Alcuni gruppi romanì canadesi e americani vi hanno sostituito il termine shato, una contrazione di O Baro Shato, "colpo grosso"[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sharon Bohn Gmelch. "Groups that Don't Want In: Gypsies and Other Artisan, Trader, and Entertainer Minorities". Annual Review of Anthropology, Vol. 15, (1986), p. 317.
  2. ^ Paul R. Magocsi. Encyclopedia of Canada's peoples. Toronto: University of Toronto Press, 1999. p. 644.
  3. ^ The Encyclopedia Americana. Grolier, 1981. p. 650.
  4. ^ Lee, Ronald (Spring 1997). "The Rom-Vlach Gypsies and the Kris-Romani", The American Journal of Comparative Law 45 (2): 345–392.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Gadjo (non romanì)
  • Romanipen (spirito dei romanì)
Migrazioni umane Portale Migrazioni umane: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di migrazioni umane