Manele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manele
Origini stilistiche origini stilistiche
Origini culturali
Strumenti tipici violino elettrico, contrabbasso, chitarra basso, fischietto, flauto di Pan, clarinetto, sassofono, accordion, percussioni, tamburello basco, sintetizzatore
Popolarità Turchia Bulgaria, Serbia, Montenegro, Albania, Bosnia, Grecia, Romania
Categorie correlate

Gruppi musicali manele · Musicisti manele · Album manele · EP manele · Singoli manele · Album video manele

Manele (singolare: "Manea") è uno stile musicale balcanico di creazione contemporanea. Questo genere si è particolarmente sviluppato nel Sud- Est europeo e viene generalmente considerato dagli intellettuali come una forma di sottocultura [1]. Si tratta di un fenomeno musicale che è presente in Turchia, Bulgaria, in Serbia, in Romania, in Bosnia, in Montenegro, in Grecia, Ungheria e in Albania.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Manele è un mix di musiche orientali che hanno le radici nella musica culturale turca. Denotano una forte influenza balcanica con connotazioni di origine zingara che spesso trattano di temi come l'amore, i nemici, i soldi, l'alcolismo e le difficoltà della vita in genere, o di eventi quali feste, nozze, e funerali.

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Il manele è riscontrato particolarmente fra gli strati centrali e più bassi della società balcanica. Questo tipo di musica in alcuni paesi è escluso dai canali di radio e televisione, è interdetto ai festival, nei mezzi di trasporto pubblico, taxi, spazi pubblici, con l'accusa di kitsch, primitivismo, bassa cultura e volgarità. In altri paesi, come la Romania, invece, vi sono canali radio e televisione apposta per l’ascolto di tale genere musicale.

Contenuti dei testi[modifica | modifica wikitesto]

Il tema dominante nei testi delle canzoni manele è l'amore, spesso difficile o contrastato. Alcune canzoni contengono anche dei testi di temi come il vanto delle doti sessuali, della superiore intelligenza del capo, della capacità di attrarre i membri del sesso opposto con l'ausilio della bella macchina e della ricchezza. A volte tutti questi concetti sono espressi in un'unica canzone. Altre volte incitano alla delinquenza, soprattutto ai furti perseguiti all'estero. Alcuni cantanti usano intenzionalmente delle rime ripetute, semplicistiche e spesso sgrammaticate, a volte con contenuti esplicitamente sessuali e misogini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su revista22.ro. URL consultato il 30 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2009).