Jon Izagirre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jon Izagirre
Jon Izaguirre Insausti Roubion 2017.jpg
Jon Izagirre nel 2017
Nome Jon Izagirre Insausti
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Bahrain
Carriera
Squadre di club
2010 Orbea
2011-2013 Euskaltel
2014-2016 Movistar
2017- Bahrain
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Bronzo Richmond 2015 Crono a sq.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2017

Jon Izagirre Insausti (Ormaiztegi, 4 febbraio 1989) è un ciclista su strada spagnolo che corre per il team Bahrain-Merida.

Professionista dal 2010, è figlio di José Ramón Izagirre, due volte campione spagnolo di ciclocross, e fratello di Gorka, anch'egli ciclista professionista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera professionistica nel 2010 con la squadra basca Orbea. Nella stagione successiva passa all'Euskaltel-Euskadi, formazione UCI ProTour, ma non va oltre un quarto posto alla Prueba Villafranca de Ordizia, classica in linea spagnola.

Ottiene la prima vittoria da professionista l'anno dopo, il 28 aprile 2012, aggiudicandosi la semitappa a cronometro della seconda tappa della Vuelta a Asturias. Nel mese successivo partecipa quindi al Giro d'Italia: in quella "Corsa rosa" riesce a vincere la sedicesima tappa, quella con partenza a Limone sul Garda e arrivo a Falzes, dopo una lunga fuga.

Dal 2014 al 2016 milita nella Movistar, ottenendo numerosi successi di rilievo: il titolo nazionale spagnolo nel 2014 in linea e nel 2016 a cronometro, la classifica generale del Tour de Pologne 2015, e tappe al Tour de Romandie, al Tour de Suisse e al Tour de France, sulle Alpi con arrivo a Morzine, nel 2016.

Per il 2017 viene ingaggiato dal neonato team Bahrain-Merida.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 (Under-23, Seguros Bilbao, una vittoria)
Campeonate di Gipuzkoa
  • 2009 (Under-23, Seguros Bilbao, tre vittorie)
Memorial Sabin Foruria
Pentekostes Saria - Arcelor Mittal
4ª tappa Vuelta a Vizcaya (Miravalles > Zeberio, cronometro)
  • 2012 (Euskaltel-Euskadi, due vittorie)
2ª tappa, 2ª semitappa, Vuelta a Asturias (Piedras Blancas, cronometro)
16ª tappa Giro d'Italia (Limone sul Garda > Falzes)
  • 2014 (Movistar Team, una vittoria)
Campionati spagnoli, Prova in linea
  • 2015 (Movistar Team, una vittoria)
Classifica generale Tour de Pologne
  • 2016 (Movistar Team, quattro vittorie)
Gran Premio Miguel Indurain
Prologo Tour de Romandie (La Chaux-de-Fonds > La Chaux-de-Fonds, cronometro)
8ª tappa Tour de Suisse (Davos > Davos, cronometro)
Campionati spagnoli, Prova a cronometro
20ª tappa Tour de France (Megève > Morzine)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Under-23, Seguros Bilbao, tre vittorie)
Osintxu - Criterium di Bergara
Memorial Sabin Foruria (Criterium)
Memorial Angel Mantecon (Criterium)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2012: 48º
2015: 27º
2013: 69º
2014: 41º
2016: 47º
2017: ritirato (1ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2011: ritirato
2012: 85º
2015: 24º
2011: ritirato
2012: 79º
2011: ritirato
2013: 87º
2014: 86º
2016: 30º
2017: 5º
2011: ritirato
2014: ritirato
2016: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]