Juan Manuel Gárate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juan Manuel Gárate Cepa
Juan Manuel Garáte CD 2011.jpg
Juan Manuel Garáte al Critérium du Dauphiné 2011
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 175[1] cm
Peso 63[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2014
Carriera
Squadre di club
2000-2004 Lampre
2005 Saunier Duval
2006-2008 Quick Step
2009-2012 Rabobank
2013 Blanco
2013-2014 Belkin
Nazionale
2008-2011 Spagna Spagna
Carriera da allenatore
2016-2017Cannondale
2018-EF Education First
Statistiche aggiornate al gennaio 2019

Juan Manuel Gárate Cepa (Irun, 24 aprile 1976) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada spagnolo. Professionista dal 2000 al 2014, vinse una tappa al Giro d'Italia, una al Tour de France e una alla Vuelta a España.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Scalatore,[1] passa professionista nel 2000 con la Lampre. Nel 2001 vince la tappa di Vinaròs alla Vuelta a España. Nelle stagioni seguenti è spesso competitivo nelle corse a tappe, come testimoniano i quattro piazzamenti nei primi dieci ottenuti al Giro d'Italia fra il 2001 e il 2006 (anno in cui vinse anche una tappa alpina, a Passo San Pellegrino). Anche nelle corse in linea conseguì comunque risultati: fu infatti campione nazionale in linea nel 2005, battendo Francisco Mancebo.

Il 25 luglio 2009 si aggiudica la tappa del Mont Ventoux al Tour de France dopo una lunga fuga, battendo in volata Tony Martin: diventa in tal modo uno dei ciclisti capaci di vincere almeno una tappa in tutti e tre i Grandi giri. Si ritira dall'attività a fine 2014, al termine della sesta stagione in maglia Rabobank/Blanco/Belkin.

Dal 2016 è direttore sportivo per la formazione statunitense Cannondale-Drapac, divenuta EF Education First nel 2018.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

14ª tappa Vuelta a España (Tarragona > Vinaròs)
7ª tappa Tour de Suisse (Martigny > Vevey)
3ª tappa Giro del Trentino (Foresta di Lagundo > Coredo)
Campionati spagnoli, Prova in linea
19ª tappa Giro d'Italia (Pordenone > Passo San Pellegrino)
20ª tappa Tour de France (Montélimar > Mont Ventoux)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Vuelta a Andalucía
Classifica traguardi volanti Vuelta a Andalucía
Classifica scalatori Giro d'Italia

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2001: 20º
2002: 4º
2004: 10º
2005: 5º
2006: 7º
2008: 37º
2012: 59º
2013: 31º
2005: 66º
2006: 72º
2007: 21º
2009: 62º
2010: 35º
2011: non partito (9ª tappa)
2000: 62º
2001: 37º
2002: non partito (15ª tappa)
2003: 69º
2004: 23º
2007: 30º
2008: 15º
2009: 38º
2010: 46º
2011: 66º
2012: 42º
2013: 71º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2001: 89º
2002: 32º
2004: 20º
2005: 58º
2006: 50º
2011: 49º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Varese 2008 - In linea Elite: ritirato
Mendrisio 2009 - In linea Elite: ritirato
Melbourne 2010 - In linea Elite: ritirato
Copenaghen 2011 - In linea Elite: 83º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Rabobank - Cycling - Pro Riders, www.rabobank.com. URL consultato il 31 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]