Gualdo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Gualdo (disambigua).
Gualdo
comune
Gualdo – Stemma
Gualdo – Bandiera
Gualdo – Veduta
Gualdo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Amministrazione
SindacoGiovanni Zavaglini (lista civica) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate43°04′01″N 13°20′17″E / 43.066944°N 13.338056°E43.066944; 13.338056 (Gualdo)
Altitudine650 m s.l.m.
Superficie22,22 km²
Abitanti724[1] (31-7-2021)
Densità32,58 ab./km²
FrazioniBartolotti, Castello, Contro, Fanelli, Marchesi, Massignano, Morrone, Picacchi, Scarchi, Tomassucci, Valle, Zazza
Comuni confinantiAmandola (FM), Penna San Giovanni, San Ginesio, Sant'Angelo in Pontano, Sarnano
Altre informazioni
Cod. postale62020
Prefisso0733
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT043021
Cod. catastaleE228
TargaMC
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona E, 2 402 GG[3]
Nome abitantigualdesi
Patronosan Savino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gualdo
Gualdo
Gualdo – Mappa
Gualdo – Mappa
Posizione del comune di Gualdo nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Gualdo (Lu Guàrdu in dialetto locale[4]) è un comune italiano di 724 abitanti[1] della provincia di Macerata nelle Marche. Suggestivo il suo borgo medievale circondato dalle Mura trecentesche e da alcune torri.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Gualdo esistevano in passato alcuni castelli oggi scomparsi: il Castello di Cardine che dà il nome ad un'attuale contrada; il Castello Sismondo o Sigismondo, che ancora nel 1300 era una piazzaforte armata e che fu donato nel 1445 da Papa Eugenio IV a Pandolfo Taliamonte o Talamonti d'Ascoli, benemerito della Sede Apostolica, ed acquistato dalla città di Fermo nel 1447. Fino al 1817 era ancora menzionato nelle carte geografiche.

Il comune di Gualdo è stato colpito dal terremoto del Centro Italia dell'agosto e ottobre 2016 subendo numerosi danni, soprattutto nel centro storico.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Savino - Costruita nel '500 e riedificata nel XVIII secolo, raccoglie pregevoli opere sacre[5]
  • Chiesa della Madonna delle Grazie - Bella facciata con portico a due ordini[5]
  • Convento francescano - Adiacente alla chiesa con affascinante chiostro[5]
  • Mulino Brunforte - Del XIII secolo, sulla riva del torrente Tennacola, fuori dall'abitato[5]
  • Biblioteca Murri - Raccoglie oltre 5000 volumi appartenuti a Romolo Murri[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda l'artigianato, è diffusa e rinomata la produzione di articoli per arredamento, in vimini o in midollino.[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 giugno 1985 27 maggio 1990 Luigi Mastrocola Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [8]
28 maggio 1990 23 aprile 1995 Giovanni Zavaglini Democrazia Cristiana Sindaco [8]
24 aprile 1995 13 giugno 1999 Giovanni Zavaglini Centro Sindaco [8]
14 giugno 1999 13 giugno 2004 Giovanni Zavaglini Lista civica Sindaco [8]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Ivo Lucarelli Lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Giovanni Zavaglini Lista civica Sindaco [8]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Giovanni Zavaglini Per Gualdo Sindaco [8]
27 maggio 2019 in carica Giovanni Zavaglini Lista per Gualdo Sindaco [8]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il Vis Gualdo calcio milita attualmente in seconda categoria, la squadra gioca le partite casalinghe al campo sportivo comunale "Ubaldo Ghezzi".

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 321, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ a b c d e f Destinazione MaMa Guida ufficiale della marca Maceratese 2019.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 2, Roma, A.C.I., 1985, p. 10.
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su comune.gualdo.mc.it. Modifica su Wikidata
  • "Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni" di Gaetano Moroni, 1846
  Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche