Pieve Torina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pieve Torina
comune
Pieve Torina – Stemma Pieve Torina – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Amministrazione
SindacoAlessandro Gentilucci[1] (Lista Civica Uniti per Pieve Torina) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate43°02′39.77″N 13°03′01.44″E / 43.044381°N 13.0504°E43.044381; 13.0504 (Pieve Torina)Coordinate: 43°02′39.77″N 13°03′01.44″E / 43.044381°N 13.0504°E43.044381; 13.0504 (Pieve Torina)
Altitudine470 m s.l.m.
Superficie74,8 km²
Abitanti1 446[2] (30-11-2016)
Densità19,33 ab./km²
FrazioniAccatti, Antico, Appennino, Capecchiara, Capodacqua, Capriglia, Casavecchia Alta, Fiume, Giulo, Le Rote, Lucciano, Pie' Casavecchia, Piecollina, Seggiole, Tazza, Torricchio, Vari
Comuni confinantiFiordimonte, Monte Cavallo, Muccia, Pievebovigliana, Serravalle di Chienti, Ussita, Visso
Altre informazioni
Cod. postale62036
Prefisso0737
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT043038
Cod. catastaleG657
TargaMC
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Cl. climaticazona E, 2 189 GG[3]
Nome abitantipievetorinesi
PatronoMadonna dell'Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pieve Torina
Pieve Torina
Pieve Torina – Mappa
Posizione del comune di Pieve Torina nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Pieve Torina (Piturìna in dialetto maceratese[4]) è un comune italiano di 1 446[2] abitanti della provincia di Macerata nelle Marche, noto per i suoi allevamenti di suini, bovini e aziende avicole.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Popolata dagli Umbri già dal VII secolo a.C, la città fu colonizzata nel III secolo a.C da Roma. Il borgo, risorto nel Medioevo, fu feudo di Camerino, fino all'annessione allo Stato della Chiesa nel XVI secolo.

Il 26 e il 30 ottobre 2016 il centro è stato colpito da due violenti terremoti con intensità massima magnitudo 5.9 e 6.5 della scala Richter rispettivamente, riportando la quasi completa distruzione del centro abitato.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività economiche più tradizionali, diffuse e importanti vi sono quelle artigianali, come la lavorazione del ferro battuto, finalizzata alla realizzazione di una vasta gamma di prodotti, che spazia dalle inferriate alle statue.[6]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 13 giugno 1999 Enzo Casadidio Lista Civica Sindaco [7]
14 giugno 1999 7 giugno 2009 Pierluigi Palmieri Lista Civica Sindaco [8][9]
8 giugno 2009 5 ottobre 2011 Luigi Gentilucci Lista Civica Uniti per Pieve Torina Sindaco [10][11]
6 ottobre 2011 6 maggio 2012 Salvatore Calvagna Commissario Prefettizio [12]
7 maggio 2012 27 maggio 2013 Luigi Gentilucci Lista Civica Uniti per Pieve Torina Sindaco [13][14]
28 maggio 2013 25 maggio 2014 Petia Petroff Jalamoff Lista Civica Uniti per Pieve Torina Vicesindaco [15]
26 maggio 2014 in carica Alessandro Gentilucci Lista Civica Uniti per Pieve Torina Sindaco [1]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra dei Taurus Pieve Torina pochi anni fa militava in Terza Categoria, ora sì è iscritta ai campionati UISP.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 25 maggio 2014, su elezionistorico.interno.it.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2016.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 495.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 2, Roma, A.C.I., 1985, p. 12.
  7. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 23 aprile 1995, su elezionistorico.interno.it.
  8. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 13 giugno 1999, su elezionistorico.interno.it.
  9. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 12 giugno 2004, su elezionistorico.interno.it.
  10. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 7 giugno 2009, su elezionistorico.interno.it.
  11. ^ Gazzetta Ufficiale, Serie n. 272 del 22 novembre 2011, Decreto presidente della Repubblica 8 novembre 2011, su gazzettaufficiale.biz.
  12. ^ Anagrafe degli amministratori locali e regionali del Ministero dell'Interno, Scheda di Salvatore Calvagna, su amministratori.interno.it.
  13. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultati delle elezioni del 7 maggio 2012, su elezionistorico.interno.it.
  14. ^ Gazzetta Ufficiale, Serie n. 169 del 20 luglio 2013, Decreto presidente della Repubblica 4 luglio 2013, su gazzettaufficiale.biz.
  15. ^ Anagrafe degli amministratori locali e regionali del Ministero dell'Interno, Scheda di Petia Petroff Jalamoff, su amministratori.interno.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN236538500
Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche