Appignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri toponimi con lo stesso nome, vedi Appignano (disambigua).
Appignano
comune
Appignano – Stemma Appignano – Bandiera
Appignano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Amministrazione
SindacoMariano Calamita (lista civica) dal 26-05-2019
Territorio
Coordinate43°21′50.87″N 13°20′47.11″E / 43.364131°N 13.346419°E43.364131; 13.346419 (Appignano)
Altitudine199 m s.l.m.
Superficie22,67 km²
Abitanti4 053[1] (31-7-2021)
Densità178,78 ab./km²
FrazioniForano
Comuni confinantiCingoli, Filottrano (AN), Macerata, Montecassiano, Montefano, Treia
Altre informazioni
Cod. postale62010
Prefisso0733
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT043003
Cod. catastaleA334
TargaMC
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona D, 1 879 GG[3]
Nome abitantiappignanesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Appignano
Appignano
Appignano – Mappa
Posizione del comune di Appignano nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Appignano (Pignà nel dialetto locale[4]) è un comune italiano di 4 053 abitanti[1] della provincia di Macerata nelle Marche. Si trova nella valle del torrente Monocchia, a metà tra il mare e i monti e si presenta al visitatore con il suo centro storico racchiuso nelle antiche mura. [5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese sorge verso la fine dell'XI secolo, il nome deriverebbe da quello del proconsole romano Aulo Piniano Faltonio. [6] All'inizio del '200 il luogo veniva indicato, in documenti notarili dell'epoca, come Castrum Appignani che dipendeva dal comune di Osimo. Verso la metà del '200, mentre i rapporti con il vicino comune di Treia si fanno problematici, dati documentari attestano l'esistenza del Comune di Appignano. [6]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture Religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Convento di Forano [7] - A qualche km dal paese, in direzione di Montecassiano, si trova il Convento di Forano risalente al XIII secolo, luogo ricco di suggestione dove soggiornò, secondo la tradizione, San Francesco, del cui passaggio resterebbe a testimonianza la porta chiodata originaria a fianco del portale attuale.[8]
  • Parrocchiale di San Giovanni Battista - La Chiesa del '500, rimaneggiata successivamente, ha un portale in pietra e un campanile a cuspide del '400. L'interno, barocco, conserva una Madonna in legno del '500[8]
  • Chiesa di Santa Tecla - Di interesse per la conservazione di sacre reliquie all'interno della cappella detta "dei Santi"[9]
  • Chiesa della Madonna dell'Addolorata - Nel quartiere di Santa Croce, fuori dal centro storico, costruita nell'800 al posto di un'edicola miracolosa del '500.[9]

Architetture Civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Cinta muraria e Porte urbiche[10]
  • Palazzo civico - Costruito nel '700 su progetto dell’architetto Mattia Capponi di Cupramontana[9]
  • Palazzo Benigni
  • Cantina storica Villa Forano[11]
  • Villa Tusculano[12]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[13]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Appignano è famosa in tutta Italia per la festa dei legumi chiamata Leguminaria. Manifestazione gastronomica che si svolge in autunno ed ha per protagonisti i legumi, prodotti nel territorio e cucinati seguendo ricette tradizionali.[14]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività economiche più tradizionali, diffuse e importanti vi sono quelle artigianali, come i mobilifici, la lavorazione della ceramica e della maiolica.[15]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 luglio 1985 5 giugno 1990 Renzo Giuliodori Democrazia Cristiana Sindaco [16]
6 giugno 1990 23 aprile 1995 Antonio Petrelli Democrazia Cristiana Sindaco [16]
24 aprile 1995 13 giugno 1999 Antonio Petrelli Centro Sindaco [16]
14 giugno 1999 13 giugno 2004 Maurizio Raffaelli Centro-sinistra Sindaco [16]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Maurizio Raffaelli Lista civica Sindaco [16]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Osvaldo Messi Lista civica Sindaco [16]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Osvaldo Messi Partecipazione - trasparenza Sindaco [16]
27 maggio 2019 in carica Mariano Calamita Lista civica Sindaco [16]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio è l'U.S. Appignanese, nata nel 1964, che milita nel girone C marchigiano di 1ª Categoria, l'altra è l'Amatori Appignano che disputa la Terza Categoria e vincitrice dello scudetto amatoriale nel 1995 sotto la guida del mister Maurizio Raffaelli, poi diventato sindaco nel 1999.

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

Il paese di Appignano è rappresentato nella pallavolo dalla società Appignano Volley, nata nel 1987 e tuttora in forte crescita, tanto che nel campionato 2012/2013 ha partecipato alla B1 maschile. Nel campionato 2017/2018 è l'unico paese in tutte le Marche ad avere due squadre che giocano nella serie C maschile: Appignano Volley e Aurora Volley. Nel 2018/2019 vince il campionato di serie C maschile.[17] La società Appignano volley è una delle società più importanti della provincia partecipando sia a campionati maschile che femminile.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ Destinazione MaMa Guida ufficiale della marca Maceratese 2019.
  6. ^ a b L.Chiappini, D.Frapiccini, A.Meriggi, G.Piccinini, C.Pongetti, Appignano I segni della storia , Pollenza 2003.
  7. ^ Luoghi del Silenzio - Marche Convento di Forano – Appignano (MC)
  8. ^ a b Macerata e il suo territorio - Guide verdi Touring Editore 2012.
  9. ^ a b c http://turismo.comune.appignano.mc.it/monumenti-cms/.
  10. ^ La valle del Pensare - LUNGO IL CORSO DEL POTENZA - Cinta muraria e Porte urbiche
  11. ^ La valle del Pensare - LUNGO IL CORSO DEL POTENZA - Cantina storica Villa Forano
  12. ^ La valle del Pensare - LUNGO IL CORSO DEL POTENZA - Villa Tusculano
  13. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  14. ^ https://mammemarchigiane.it/2021/10/leguminaria-2021-appignano/.
  15. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 2, Roma, A.C.I., 1985, p. 12.
  16. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  17. ^ Volley B1, big match ad Appignano: La Paoloni ospita Treviso, su cronachemaceratesi.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L.Chiappini, D.Frapiccini, A.Meriggi, G.Piccinini, C.Pongetti, Appignano I segni della storia , Pollenza 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche