Penna San Giovanni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Penna San Giovanni
comune
Penna San Giovanni – Stemma Penna San Giovanni – Bandiera
Penna San Giovanni – Veduta
Il Teatro Flora
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Amministrazione
Sindaco Maria Giulia Minicuci (commissario prefettizio) dal 24-05-2017
Territorio
Coordinate 43°03′21.49″N 13°25′23.7″E / 43.055969°N 13.42325°E43.055969; 13.42325 (Penna San Giovanni)Coordinate: 43°03′21.49″N 13°25′23.7″E / 43.055969°N 13.42325°E43.055969; 13.42325 (Penna San Giovanni)
Altitudine 630 m s.l.m.
Superficie 28,08 km²
Abitanti 1 142[1] (01-01-2013)
Densità 40,67 ab./km²
Comuni confinanti Amandola (FM), Falerone (FM), Gualdo, Monte San Martino, Sant'Angelo in Pontano, Servigliano (FM)
Altre informazioni
Cod. postale 62020
Prefisso 0733
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 043035
Cod. catastale G436
Targa MC
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 377 GG[2]
Nome abitanti pennesi
Patrono san Giovanni Battista
Giorno festivo 29 agosto - 24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Penna San Giovanni
Penna San Giovanni
Penna San Giovanni – Mappa
Posizione del comune di Penna San Giovanni nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Penna San Giovanni (La Penna in dialetto maceratese e fermano[3]) è un comune italiano di 1 176 abitanti[1] della provincia di Macerata nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Si eleva a 630 m s.l.m. ubicato a ridosso di uno sperone roccioso tra le valli dei fiumi Salino e Tennacola. Circondato da una campagna di alta collina, domina il territorio dalla catena dei Monti Sibillini alla costa Adriatica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Proprio a Penna San Giovanni la famiglia dei guelfi neri dei Guglielmi ha trovato asilo dopo la famosa cacciata di san Samuele del 1321, citata anche nel XVII Canto della Commedia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Pieve di San Giovanni Battista
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santa Filomena

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo dei Priori[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Flora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Teatro Flora (Penna San Giovanni).

Il Teatro Flora, edificato intorno al 1780 all'interno del Palazzo dei Priori, è una sala teatrale in stile barocco, di modeste dimensioni, progettata e realizzata quasi interamente in legno dal pittore locale Antonio Liozzi (1730-1807). Lasciato per anni in disuso ed in stato di abbandono, è stato recuperato nel 1985.

Fino al momento del restauro, il teatro veniva ovunque citato come "Comunale" . La denominazione "Teatro Flora" compare dopo il 1993, probabilmente coniata da qualche sindaco o amministratore comunale successivi a quella data.

Parco de Monte[modifica | modifica wikitesto]

Parco sorgenti termali di Villa Saline[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Penna San Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

Personalità nate a Penna San Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
26 maggio 2002 27 maggio 2007 Emanuele Crisostomi lista civica Sindaco
28 maggio 2007 6 maggio 2012 Emanuele Crisostomi lista civica Sindaco
7 maggio 2012 23 maggio 2017 Giuseppe Mancinelli lista civica Sindaco
24 maggio 2017 in carica Maria Giulia Minicuci commissario prefettizio

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio della Pennese (colori sociali bianco e blu) disputa la Seconda Categoria e gioca le partite casalinghe al campo sportivo "Andrea Dezi" di Penna San Giovanni, campo intitolato al portiere della squadra morto per leucemia. Nella stagione 2012-2013 perde la finale di Coppa Marche di Terza Categoria della provincia di Macerata contro la Juventus Club di Tolentino. Al termine del campionato di Terza Categoria 2014-2015 ottiene la promozione tramite i play off, ma retrocede dopo solo una stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 480.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN239191950
Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche