Penna San Giovanni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Penna San Giovanni
comune
Penna San Giovanni – Stemma Penna San Giovanni – Bandiera
Penna San Giovanni – Veduta
Il Teatro Flora
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Amministrazione
SindacoStefano Burocchi (lista civica) dall'11-6-2018
Territorio
Coordinate43°03′21.49″N 13°25′23.7″E / 43.055969°N 13.42325°E43.055969; 13.42325 (Penna San Giovanni)Coordinate: 43°03′21.49″N 13°25′23.7″E / 43.055969°N 13.42325°E43.055969; 13.42325 (Penna San Giovanni)
Altitudine630 m s.l.m.
Superficie28,08 km²
Abitanti1 142[1] (01-01-2013)
Densità40,67 ab./km²
Comuni confinantiAmandola (FM), Falerone (FM), Gualdo, Monte San Martino, Sant'Angelo in Pontano, Servigliano (FM)
Altre informazioni
Cod. postale62020
Prefisso0733
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT043035
Cod. catastaleG436
TargaMC
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona E, 2 377 GG[2]
Nome abitantipennesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo29 agosto - 24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Penna San Giovanni
Penna San Giovanni
Penna San Giovanni – Mappa
Posizione del comune di Penna San Giovanni nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Penna San Giovanni (La Penna in dialetto maceratese e fermano[3]) è un comune italiano di 1 176 abitanti[1] della provincia di Macerata nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Si eleva a 630 m s.l.m. ubicato a ridosso di uno sperone roccioso tra le valli dei fiumi Salino e Tennacola. Circondato da una campagna di alta collina, domina il territorio dalla catena dei Monti Sibillini alla costa Adriatica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Proprio a Penna San Giovanni la famiglia dei guelfi neri dei Guglielmi ha trovato asilo dopo la famosa cacciata di san Samuele del 1321, citata anche nel XVII Canto della Commedia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Pieve di San Giovanni Battista
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santa Filomena

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo dei Priori[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Flora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Teatro Flora (Penna San Giovanni).

Il Teatro Flora, edificato intorno al 1780 all'interno del Palazzo dei Priori, è una sala teatrale in stile barocco, di modeste dimensioni, progettata e realizzata quasi interamente in legno dal pittore locale Antonio Liozzi (1730-1807). Lasciato per anni in disuso ed in stato di abbandono, è stato recuperato nel 1985.

Fino al momento del restauro, il teatro veniva ovunque citato come "Comunale" . La denominazione "Teatro Flora" compare dopo il 1993, probabilmente coniata da qualche sindaco o amministratore comunale successivi a quella data.

Parco de Monte[modifica | modifica wikitesto]

Parco sorgenti termali di Villa Saline[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
26 maggio 2002 27 maggio 2007 Emanuele Crisostomi lista civica Sindaco
28 maggio 2007 6 maggio 2012 Emanuele Crisostomi lista civica Sindaco
7 maggio 2012 23 maggio 2017 Giuseppe Mancinelli lista civica Sindaco
24 maggio 2017 10 giugno 2018 Maria Giulia Minicuci commissario prefettizio
11 giugno 2018 in carica Stefano Burocchi lista civica "PSG Burocchi sindaco" Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio della Pennese (colori sociali bianco e blu) disputa la Seconda Categoria e gioca le partite casalinghe al campo sportivo "Andrea Dezi" di Penna San Giovanni, campo intitolato al portiere della squadra morto per leucemia. Nella stagione 2012-2013 perde la finale di Coppa Marche di Terza Categoria della provincia di Macerata contro la Juventus Club di Tolentino. Al termine del campionato di Terza Categoria 2014-2015 ottiene la promozione tramite i play off, ma retrocede dopo solo una stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 480.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239191950
Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche