Gran Premio motociclistico del Qatar 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Qatar GP del Qatar 2015
851º GP della storia del Motomondiale
1ª prova su 18 del 2015
Losail.svg
Data 29 marzo 2015
Nome ufficiale Commercial Bank Grand Prix of Qatar
Luogo Losail
Percorso 5,380 km
Note Gran Premio in notturna
Risultati
MotoGP
225º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 118,36 km
Pole position Giro veloce
Italia Andrea Dovizioso Italia Valentino Rossi
Ducati in 1'54.113 Yamaha in 1'55.267
(nel giro 5 di 22)
Podio
1. Italia Valentino Rossi
Yamaha
2. Italia Andrea Dovizioso
Ducati
3. Italia Andrea Iannone
Ducati
Moto2
87º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 107,6 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Sam Lowes Francia Johann Zarco
Speed Up in 1'59.423 Kalex in 1'59.918
(nel giro 2 di 20)
Podio
1. Germania Jonas Folger
Kalex
2. Belgio Xavier Siméon
Kalex
3. Svizzera Thomas Lüthi
Kalex
Moto3
53º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 96,84 km
Pole position Giro veloce
Francia Alexis Masbou Italia Enea Bastianini
Honda in 2'06.170 Honda in 2'06.561
(nel giro 3 di 18)
Podio
1. Francia Alexis Masbou
Honda
2. Italia Enea Bastianini
Honda
3. Regno Unito Danny Kent
Honda

Il Gran Premio motociclistico del Qatar 2015 si è svolto il 29 marzo presso il circuito di Losail ed è stato la prima prova del Motomondiale 2015. La dodicesima edizione della storia di questo GP ha visto la vittoria di Alexis Masbou in Moto3, Jonas Folger in Moto2 e Valentino Rossi in MotoGP.

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

La prima gara stagionale della classe MotoGP viene vinta da Valentino Rossi, giunto alla centonovesima vittoria della sua carriera nel motomondiale. Sul podio insieme al vincitore salgono le due Ducati Desmosedici di Andrea Dovizioso (secondo) e Andrea Iannone (terzo), per quest'ultimo si tratta del primo podio della sua carriera in MotoGP. Le posizioni sul palco di premiazione del podio vengono pertanto tutte occupate da piloti di nazionalità italiana; tale accadimento non si registrava dal Gran Premio del Giappone 2006, quando Loris Capirossi vinse la gara, con Valentino Rossi secondo e Marco Melandri terzo.

Da segnalare il ritorno dell'Aprilia in MotoGP con i piloti Álvaro Bautista e Marco Melandri, la casa italiana mancava da questa classe dalla stagione 2004. Rientro anche per la Suzuki, dopo un'assenza di tre anni, con i piloti Maverick Viñales e Aleix Espargaró (la casa giapponese prese parte al Gran Premio della Comunità Valenciana 2014 con Randy De Puniet ma solo come wild card).

Dal punto di vista statistico, con la presenza in questo gran premio, il pilota britannico Bradley Smith raggiunge la centocinquantesima presenza della sua carriera nel motomondiale.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
46 Italia Valentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 22 42'35.717 25
4 Italia Andrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici 22 +0.174 20
29 Italia Andrea Iannone Ducati Team Ducati Desmosedici 22 +2.250 16
99 Spagna Jorge Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 22 +2.707 13
93 Spagna Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V 22 +7.036 11
26 Spagna Daniel Pedrosa Repsol Honda Honda RC213V 22 +10.755 10
35 Regno Unito Cal Crutchlow CWM LCR Honda Honda RC213V 22 +12.384 12º 9
38 Regno Unito Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 22 +12.914 8
44 Spagna Pol Espargaró Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 22 +13.031 10º 7
10º 68 Colombia Yonny Hernández Pramac Racing Ducati Desmosedici 22 +17.435 6
11º 41 Spagna Aleix Espargaró Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 22 +19.901 11º 5
12º 9 Italia Danilo Petrucci Pramac Racing Ducati Desmosedici 22 +24.432 4
13º 45 Regno Unito Scott Redding EG 0,0 Marc VDS Honda RC213V 22 +32.032 14º 3
14º 25 Spagna Maverick Viñales Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 22 +33.463 13º 2
15º 8 Spagna Héctor Barberá Avintia Racing Ducati Desmosedici 22 +33.625 15º 1
16º 6 Germania Stefan Bradl Athinà Forward Racing Yamaha Forward 22 +33.944 18º
17º 69 Stati Uniti Nicky Hayden Aspar Team Honda RC213V-RS 22 +38.970 17º
18º 50 Irlanda Eugene Laverty Aspar Team Honda RC213V-RS 22 +46.570 19º
19º 63 Francia Mike Di Meglio Avintia Racing Ducati Desmosedici 22 +59.211 16º
20º 15 San Marino Alex De Angelis Octo IodaRacing ART 22 +1'14.981 24º
21º 33 Italia Marco Melandri Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 22 +1'48.143 25º
22º 76 Francia Loris Baz Athinà Forward Racing Yamaha Forward 19 +3 giri 23º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
17 Rep. Ceca Karel Abraham AB Motoracing Honda RC213V-RS 21 20º
43 Australia Jack Miller CWM LCR Honda Honda RC213V-RS 21 22º
19 Spagna Álvaro Bautista Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 0 21º

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

Vittoria in questa classe per Jonas Folger, al primo successo della sua carriera in Moto2, terza vittoria totale nel contesto del motomondiale. Caduto l'autore della pole position, il britannico Sam Lowes, ed anche il campione del mondo in carica, Esteve Rabat, il tedesco Folger vince sfruttando anche un problema tecnico occorso al cambio della moto di Johann Zarco che, dopo essere stato in testa alla gara fino a tre giri dalla fine, chiude solo ottavo. Completano il podio il secondo Xavier Siméon, con lo svizzero Thomas Lüthi sul terzo gradino.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
94 Germania Jonas Folger AGR Team Kalex Moto2 20 40'18.532 25
19 Belgio Xavier Siméon Federal Oil Gresini Kalex Moto2 20 +5.051 20
12 Svizzera Thomas Lüthi Derendinger Racing Interwetten Kalex Moto2 20 +12.123 16
40 Spagna Álex Rins Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 20 +12.202 13
21 Italia Franco Morbidelli Italtrans Racing Kalex Moto2 20 +14.385 11
36 Finlandia Mika Kallio Italtrans Racing Kalex Moto2 20 +14.413 16º 10
11 Germania Sandro Cortese Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 20 +14.471 9
5 Francia Johann Zarco Ajo Motorsport Kalex Moto2 20 +18.541 8
96 Francia Louis Rossi Tasca Racing Tech 3 Mistral 610 20 +20.914 13º 7
10º 7 Italia Lorenzo Baldassarri Athinà Forward Racing Kalex Moto2 20 +21.336 20º 6
11º 73 Spagna Álex Márquez EG 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 20 +21.847 12º 5
12º 55 Malaysia Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia Kalex Moto2 20 +23.226 19º 4
13º 60 Spagna Julián Simón QMMF Racing Speed Up SF15 20 +25.573 21º 3
14º 30 Giappone Takaaki Nakagami IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 20 +29.784 18º 2
15º 77 Svizzera Dominique Aegerter Technomag Racing Interwetten Kalex Moto2 20 +30.267 25º 1
16º 23 Germania Marcel Schrötter Tech 3 Tech 3 Mistral 610 20 +34.561 17º
17º 4 Svizzera Randy Krummenacher JIR Racing Kalex Moto2 20 +36.850 24º
18º 25 Malaysia Azlan Shah IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 20 +48.346 23º
19º 10 Thailandia Thitipong Warokorn APH PTT The Pizza SAG Kalex Moto2 20 +48.772 26º
20º 70 Svizzera Robin Mulhauser Technomag Racing Interwetten Kalex Moto2 20 +49.670 28º
21º 66 Germania Florian Alt Octo Iodaracing Suter MMX2 20 +1'15.596 30º
22º 2 Svizzera Jesko Raffin sports-millions-EMWE-SAG Kalex Moto2 20 +1'15.641 29º
23º 51 Malaysia Zaqhwan Zaidi JPMoto Malaysia Suter MMX2 20 +1'21.693 27º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
88 Spagna Ricard Cardús Tech 3 Tech 3 Mistral 610 19 14º
95 Australia Anthony West QMMF Racing Speed Up SF15 9 22º
3 Italia Simone Corsi Athinà Forward Racing Kalex Moto2 3 10º
1 Spagna Esteve Rabat EG 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 3
39 Spagna Luis Salom Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 3 15º
49 Spagna Axel Pons AGR Team Kalex Moto2 3 11º
22 Regno Unito Sam Lowes Speed Up Racing Speed Up SF15 2

Moto3[modifica | modifica wikitesto]

A vincere la gara della classe Moto3 è stato il pilota francese Alexis Masbou con la Honda NSF250R che, dopo aver fatto segnare nelle qualifiche di sabato la sua prima pole position in carriera nel motomondiale, ha sopravanzato di soli 27 millesimi l'italiano Enea Bastianini, proprio quest'ultimo si è reso protagonista di una rimonta in gara, partendo dalla ventunesima posizione della griglia. Masbou giunge così alla seconda vittoria della sua carriera nel motomondiale, dopo che aveva ottenuto la sua prima affermazione al GP della Repubblica Ceca del 2014.

Sul podio sale anche il britannico Danny Kent del team Leopard Racing, in una gara molto tirata, dove i primi nove piloti sono giunti sul traguardo racchiusi in meno di un secondo. Sono tutti equipaggiati da motociclette Honda i primi cinque classificati, con sette moto della casa motociclistica giapponese nelle prime dieci posizioni.

Variazioni nella lista dei partecipanti riguardano Stefano Manzi che, non avendo ancora compiuto 16 anni (età minima, da regolamento, per partecipare al motomondiale) viene sostituito dal team Italia con Marco Bezzecchi. Curiosamente il pilota francese Fabio Quartararo, nonostante non abbia anch'esso compiuto 16 anni, viene ammesso a partecipare in quanto è prevista una deroga regolamentare per coloro che vincono il campionato spagnolo (campionato che Quartararo ha vinto nel 2014 nella classe Moto3).[1] Non prende parte alla gara neanche la spagnola Ana Carrasco, che si frattura la clavicola durante i test pre-stagione, pertanto viene sostituita dal belga Loris Cresson.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
10 Francia Alexis Masbou SAXOPRINT RTG Honda NSF250R 18 38'25.424 25
33 Italia Enea Bastianini Gresini Racing Honda NSF250R 18 +0.027 21º 20
52 Regno Unito Danny Kent Leopard Racing Honda NSF250R 18 +0.142 16
7 Spagna Efrén Vázquez Leopard Racing Honda NSF250R 18 +0.288 10º 13
17 Regno Unito John McPhee SAXOPRINT RTG Honda NSF250R 18 +0.693 11
32 Spagna Isaac Viñales Husqvarna Factory Laglisse Husqvarna FR 250 GP 18 +0.765 10
20 Francia Fabio Quartararo Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 18 +0.772 9
23 Italia Niccolò Antonelli Ongetta-Rivacold Honda NSF250R 18 +0.773 8
21 Italia Francesco Bagnaia Mapfre Team Mahindra Mahindra MGP3O 18 +0.909 7
10º 41 Sudafrica Brad Binder Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 18 +1.317 13º 6
11º 55 Italia Andrea Locatelli Gresini Racing Honda NSF250R 18 +1.546 5
12º 9 Spagna Jorge Navarro Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 18 +1.608 12º 4
13º 98 Rep. Ceca Karel Hanika Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 18 +1.869 14º 3
14º 65 Germania Philipp Öttl Schedl GP Racing KTM RC 250 GP 18 +2.504 22º 2
15º 88 Spagna Jorge Martín Mapfre Team Mahindra Mahindra MGP3O 18 +5.119 25º 1
16º 44 Portogallo Miguel Oliveira Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 18 +6.814
17º 84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Drive M7 SIC KTM RC 250 GP 18 +8.760 26º
18º 58 Spagna Juanfran Guevara Mapfre Team Mahindra Mahindra MGP3O 18 +9.259 24º
19º 40 Sudafrica Darryn Binder Outox Reset Drink Mahindra MGP3O 18 +11.385 20º
20º 95 Francia Jules Danilo Ongetta-Rivacold Honda NSF250R 18 +27.616 18º
21º 12 Italia Matteo Ferrari San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 18 +29.071 30º
22ª 6 Spagna María Herrera Husqvarna Factory Laglisse Husqvarna FR 250 GP 18 +29.266 32ª
23º 24 Giappone Tatsuki Suzuki CIP Mahindra MGP3O 18 +29.436 31º
24º 16 Italia Andrea Migno SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 18 +29.485 29º
25º 19 Italia Alessandro Tonucci Outox Reset Drink Mahindra MGP3O 18 +29.770 23º
26º 53 Italia Marco Bezzecchi San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 18 +46.295 33º
27º 91 Argentina Gabriel Rodrigo RBA Racing KTM RC 250 GP 18 +46.406 27º
28º 63 Malaysia Zulfahmi Khairuddin Drive M7 SIC KTM RC 250 GP 18 +1'04.409 28º
29º 61 Belgio Loris Cresson RBA Racing KTM RC 250 GP 18 +1'40.606 34º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
5 Italia Romano Fenati SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 17 17º
11 Belgio Livio Loi RW Racing GP Honda NSF250R 10 11º
76 Giappone Hiroki Ono Leopard Racing Honda NSF250R 8 15º
2 Australia Remy Gardner CIP Mahindra MGP3O 8 19º
31 Finlandia Niklas Ajo RBA Racing KTM RC 250 GP 1 16º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matteo Aglio, Moto3, Quartararo, una vittoria senza età, su gpone.com, Buffer Overflow srl, 3 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2015
Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Argentina.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2014
Gran Premio motociclistico del Qatar
Altre edizioni
Edizione successiva:
2016