Suter MMX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Suter MMX2)
Suter MMX
Stefan Bradl 2010 Assen.jpg
Costruttore Svizzera  Suter Racing Technology
Tipo prototipo da competizione
Produzione dal 2010
Modelli simili Bimota HB4
FTR M210
Kalex Moto2
Moriwaki MD600
Tech 3 Mistral 610
TSR 6[1]

La Suter MMX è una motocicletta da competizione con telaio disegnato dalla Suter Racing Technology. Nel 2011, a seguito di sviluppi e rivisitazioni, prende il nome di Suter MMXI.[2]

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Con questo modello l'azienda svizzera di proprietà di Eskil Suter fornisce alcune squadre partecipanti alla classe Moto2 del motomondiale.

Come da regolamento della classe Moto2, monta un propulsore fornito dalla Honda derivato dalla CBR600RR.[3]

Collaudata nel corso dell'anno 2009, ha debuttato nel motomondiale in occasione della prima gara assoluta della Moto2, il Gran Premio motociclistico del Qatar 2010, ottenendo la vittoria già all'esordio con Shoya Tomizawa alla guida.

Altri successi sono stati colti in Gran Bretagna, Malesia e Portogallo rispettivamente con Jules Cluzel, Roberto Rolfo e Stefan Bradl.

Per quanto il titolo iridato piloti sia stato ottenuto da Toni Elías su Moriwaki, la Suter si è aggiudicata il titolo riservato ai costruttori grazie al piazzamento sul podio di suoi piloti in 14 occasioni su 17.

Nel motomondiale 2011 la situazione si è praticamente ripetuta con il titolo iridato piloti andato a Stefan Bradl su Kalex ma il titolo costruttori andato alla Suter con i piloti equipaggiati dalla MMX che si sono imposti in 11 occasioni (7 successi per Marc Márquez, 3 per Andrea Iannone e 1 per Thomas Lüthi).

Primo titolo piloti per questa moto nel 2012, con il pilota spagnolo Marc Márquez del team CatalunyaCaixa Repsol, che realizza in stagione nove vittorie e quattordici posizionamenti a podio nei diciassette GP corsi. Nella classifica riservata ai costruttori la Suter si conferma per la terza volta campione mondiale (in tre anni di vita di questa classe), portando in tutti i GP una propria moto nelle prime tre posizioni, conquistando dieci vittorie.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Suter MMX
Roberto Rolfo 2010 Assen.jpg
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: 136 kg Serbatoio:
Meccanica
Tipo motore: 4 cilindri in linea a 4 tempi Raffreddamento: a liquido
Potenza: oltre 130 CV (97 kW) Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: Cambio: a 6 rapporti
Trasmissione finale a catena
Avviamento manuale
Ciclistica
Telaio doppio trave in alluminio
Sospensioni Anteriore: forcella a steli rovesciati Ohlins regolabile / Posteriore: forcellone in alluminio con monoammortizzatore Ohlins regolabile
Freni Anteriore: doppio freno a disco Brembo da 290 mm con pinze a 4 pistoncini / Posteriore: a disco Brembo da 218 mm con pinza a doppio pistoncino
Pneumatici Dunlop, anteriore 125/75 R17, posteriore 195/75 R17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima oltre 285 km/h
Fonte dei dati: Sito ufficiale Suter; Dépliant Suter MMX dal sito ufficiale Suter

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]