Fabrizio Donato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabrizio Donato
Fabrizio Donato Turin 2009.JPG
Fabrizio Donato agli europei indoor di Torino 2009
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 82 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto triplo
Record
Triplo 17,60 m Record nazionale (2000)
Triplo 17,73 m Record nazionale (indoor – 2011)
Lungo 8,00 m (2006)
Lungo 8,03 m (indoor – 2011)
Società Fiamme Gialle
Carriera
Nazionale
2000- Italia Italia 39
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Europei 1 0 0
Europei indoor 1 2 0
Giochi del Mediterraneo 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 5 marzo 2017

Fabrizio Donato (Latina, 14 agosto 1976) è un triplista e lunghista italiano.

In carriera ha vinto il bronzo olimpico a Londra 2012 e l'oro europeo outdoor a Helsinki 2012 e indoor a Torino 2009. Vanta inoltre 23 titoli di campione italiano (7 outdoor e 16 indoor).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fabrizio Donato, frusinate, si è formato nell'Atletica Frosinone[1] e gareggia per le Fiamme Gialle dal 1995. Allenato da Roberto Pericoli, a livello nazionale si è laureato per diciotto volte campione italiano di salto triplo, di cui 11 indoor, e tre volte di salto in lungo indoor. È sposato con Patrizia Spuri, anch'essa atleta azzurra.

Ha partecipato per cinque volte ai Giochi olimpici dal 2000 al 2016 ma solo nel 2012 ha superato il turno di qualificazione conquistando per la prima volta la finale nel corso della quale si è aggiudicato la medaglia di bronzo. Ha conquistato la finale anche nelle due edizioni dei Mondiali a cui ha partecipato (2003 e 2007). Risultati migliori ai Mondiali indoor dove si è classificato quarto nel 2008 a Valencia e sesto nel 2001 a Lisbona.

Nel 2002 ha ottenuto il quarto posto sia agli Europei che agli Europei indoor. Il 7 marzo 2009 ha conquistato l'oro ai Campionati europei indoor di Torino con la misura di 17,59 m, record italiano e dei campionati. Nel 2010 si classifica 5º, con la misura di 16,88 m, ai Mondiali indoor di Doha, nella gara in cui Teddy Tamgho stabilisce il primato mondiale con 17,90 m.

In occasione degli Europei indoor di Parigi 2011 ha ulteriormente migliorato il record italiano della specialità portandolo a 17,73 metri,[2] conquistando così la medaglia d'argento alle spalle di Teddy Tamgho.

Il 30 giugno 2012 ad Helsinki in occasione degli Europei vince la medaglia d'oro nel salto triplo con la misura di 17,63 m ottenuto alla prima prova con vento favorevole superiore alla norma, ma con altri due salti con vento regolare, lunghi rispettivamente 17,53 m e 17,49, ben superiori alla miglior misura ottenuta dal secondo classificato.[3]

Il 9 agosto ai Giochi olimpici di Londra 2012 conquista la medaglia di bronzo con la misura di 17,48 m ottenuta al quarto salto.

Il 5 marzo 2017, ai campionati europei indoor di Belgrado, vince la medaglia d'argento saltando a 17,13 m, all'età di 40 anni e mezzo.

Nel febbraio 2018 si è laureato campione italiano indoor, vincendo con la misura di 16,94 m ottenuta alla terza prova.

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Salto triplo outdoor[modifica | modifica wikitesto]

Nelle stagioni all'aperto Donato si è classificato in nove occasioni nella lista top 25 mondiale stagionale.[4]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2015 16,91 m Italia Torino 26-7-2015 24º
2014 16,89 m Italia Roma 5-6-2014 28º
2013 16,86 m Svizzera Losanna 4-7-2013 24º
2012 17,53 m Finlandia Helsinki 29-6-2012
2011 17,17 m Italia Torino 26-6-2011 17º
2010 17,08 m Italia Torino 12-6-2010 19º
2009 15,81 m Germania Berlino 16-8-2009 289º
2008 16,91 m Italia Firenze 27-6-2008 47º
2007 16,97 m Italia Padova 28-7-2007 33º
2006 17,24 m Italia Torino 8-7-2006 16º
2005 16,65 m Italia Lignano 17-7-2005 60º
2004 16,90 m Italia Firenze 11-7-2004 41º
2003 17,16 m Italia Firenze 22-6-2003 13º
2002 17,17 m Francia Annecy 23-6-2002 16º
2001 17,05 m Tunisia Tunisi 11-9-2001 19º
2000 17,60 m Italia Milano 7-6-2000
1999 16,21 m Italia Pescara 11-9-2001 138º
1998 16,73 m Italia Roma 24-5-1998 50º
1997 16,40 m Sudafrica Pretoria 1-2-1997 94º
1996 16,35 m Italia Milano 12-6-1996 131º
1995 15,81 m Ungheria Nyíregyháza 30-7-1995 123º
1994 15,27 m 1-1-1994
1993 14,36 m 1-1-1993

Salto triplo indoor[modifica | modifica wikitesto]

Per cinque stagioni consecutive (dal 2008 al 2012) Donato ha occupato stabilmente una fra le prime cinque posizioni delle graduatorie mondiali al coperto. In tutto sono sette le presenze nella top ten mondiale stagionale (sempre almeno 6º).

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2014 16,58 m Italia Ancona 1-2-2014 22º
2012 17,28 m Turchia Istanbul 11-3-2012
2011 17,73 m Francia Parigi 6-3-2011
2010 17,39 m Italia Ancona 28-2-2010
2009 17,59 m Italia Torino 7-3-2009
2008 17,27 m Spagna Valencia 9-3-2008
2007 16,93 m Italia Ancona 18-2-2007 15º
2006 17,33 m Italia Ancona 5-2-2006
2005 16,57 m Italia Ancona 20-2-2005 28º
2004 16,69 m Italia Genova 22-2-2004 27º
2003 16,38 m Italia Genova 2-3-2003 43º
2002 17,03 m Italia Genova 17-2-2002
2001 16,94 m Italia Torino 24-2-2001 10º
2000 16,62 m Belgio Gand 26-2-2000 31º
1999 16,66 m Italia Genova 21-2-1999 25º
1998 16,34 m Italia Genova 8-2-1998 56º
1997 16,37 m Italia Genova 23-2-1997 54º

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2000 Giochi olimpici Australia Sydney Salto triplo 25º 16,34 m
2001 Mondiali indoor Portogallo Lisbona Salto triplo 16,77 m
Giochi del
Mediterraneo
Tunisia Tunisi Salto triplo Oro Oro 17,05 m Miglior prestazione personale stagionale
2002 Europei indoor Austria Vienna Salto triplo 16,90 m
Europei Germania Monaco Salto triplo 17,15 m
2003 Mondiali Francia Saint-Denis Salto triplo 13º 16,63 m
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest Salto triplo 12º 16,68 m
Giochi olimpici Grecia Atene Salto triplo 21º 16,45 m
2006 Mondiali indoor Russia Mosca Salto triplo 17º 16,35 m
Europei Svezia Göteborg Salto triplo 19º 16,66 m
2007 Mondiali Giappone Osaka Salto triplo 32º 16,20 m
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia Salto triplo 17,27 m Miglior prestazione personale stagionale
Giochi olimpici Cina Pechino Salto triplo 21º 16,70 m
2009 Europei indoor Italia Torino Salto triplo Oro Oro 17,59 m Record nazionale
Mondiali Germania Berlino Salto triplo 41º 15,81 m Miglior prestazione personale stagionale
2010 Mondiali indoor Qatar Doha Salto triplo 16,88 m
Europei Spagna Barcellona Salto triplo 16,54 m
2011 Europei indoor Francia Parigi Salto triplo Argento Argento 17,73 m Record nazionale
Mondiali Corea del Sud Taegu Salto triplo 10º 16,77 m [5]
2012 Mondiali indoor Turchia Istanbul Salto triplo 17,28 m Miglior prestazione personale stagionale
Europei Finlandia Helsinki Salto triplo Oro Oro 17,63 m
Giochi olimpici Regno Unito Londra Salto triplo Bronzo Bronzo 17,48 m
2013 Mondiali Russia Mosca Salto triplo 15º 16,53 m
2014 Europei Svizzera Zurigo Salto triplo 16,66 m
2016 Giochi olimpici Brasile Rio de Janeiro Salto triplo 17° 16,54 m
2017 Europei indoor Serbia Belgrado Salto triplo Argento Argento 17,13 m
2018 Mondiali indoor Regno Unito Birmingham Salto triplo 14º 15,96 m

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fabrizio Donato vanta 23 titoli italiani individuali:

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Atletica: Strepitoso Donato, medaglia d'oro agli Europei di Torino, su lifemagazine.it, Life Magazine, 8 marzo 2009. URL consultato il 15 agosto 2012.
  2. ^ Marco Sicari, Parigi, furia Donato, argento record a 17,73, su fidal.it, FIDAL, 6 marzo 2011. URL consultato il 15 agosto 2012.
  3. ^ (EN) Helsink 2012 - Triple Jump Men Final, su sportresult.com, European Athletic Association. URL consultato il 15 agosto 2012.
  4. ^ (EN) Fabrizio Donato - Top 25 Lists, su trackfield.brinkster.net. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  5. ^ Nelle qualificazioni aveva ottenuto sempre la 10ª misura ma con 16,88 m.
  6. ^ (EN) Italian Championships, su gbrathletics.com, GBR Athletics. URL consultato il 15 agosto 2012.
  7. ^ Assoluti: Howe vince i 200, Donato 17,17, su fidal.it, FIDAL, 30 giugno 2011. URL consultato il 15 agosto 2012.
  8. ^ a b (EN) Italian Indoor Championships, su gbrathletics.com, GBR Athletics. URL consultato il 15 agosto 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]