Simona La Mantia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simona La Mantia
Rovereto 2010.jpg
Simona La Mantia (a sinistra)
al 46º Palio Città della Quercia a Rovereto nel 2010, insieme a Silvia Cucchi (al centro) e
Magdelín Martínez (a destra)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 65 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto triplo
Record
Triplo 14,69 m (2005)
Triplo 14,60 m (indoor – 2011)
Carriera
Società
1993-2003CUS Palermo Atletica flag.svg CUS Palermo
2004-Fiamme Gialle
Nazionale
2003- Italia Italia 22
Palmarès
Europei 0 1 0
Europei indoor 1 0 1
Europei under 23 1 1 0
Giochi mondiali militari 1 0 0
Gymnasiadi 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 22 agosto 2015

Simona La Mantia (Palermo, 14 aprile 1983) è una triplista italiana, vicecampionessa europea a Barcellona 2010, campionessa europea indoor a Parigi 2011 ed europea under 23 ad Erfurt 2005, iridata militare a Rio 2011.

Ai campionati italiani assoluti può vantare 14 titoli nel salto triplo (7 indoor e altrettanti outdoor), 7 medaglie d'argento e una di bronzo.

Detiene 5 record italiani giovanili: 2 promesse, 1 juniores e 2 cadette.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e le prime rassegne internazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di due ex atleti della nazionale italiana (il siepista palermitano Antonino La Mantia e la mezzofondista di Brunico specializzata negli 800 m Monika Mutschlechner[1][2], da bambina ha iniziato col praticare danza classica e moderna, per poi passare alla ginnastica ritmica e artistica tra gli 8 e gli 11 anni[3].

Nel 1993 (categoria Esordienti) ha cominciato con l'atletica leggera.

Si è fatta notare subito in ambito internazionale già a livello giovanile nel 1998 da cadetta vincendo in Cina a Shanghai la medaglia di bronzo nel salto in lungo alle Gymnasiadi

Bronzo agli assoluti indoor e quinto posto all'aperto nel 2001.

Decima agli Europei juniores svoltisi in Italia a Grosseto.

Assente agli assoluti indoor e outdoor del 2002.

Ottavo posto ai Mondiali juniores di Kingston in Giamaica.

2003-2006: esordio nella Nazionale assoluta, argento e oro agli Europei under 23, primi titoli assoluti[modifica | modifica wikitesto]

6º posto agli assoluti indoor e argento outdoor nel 2003.

Vicecampionessa agli Europei under 23 in Polonia a Bydgoszcz e invece ai Mondiali francesi di Parigi non ha raggiunto la finale.
Un paio di settimane prima dei campionati iridati, aveva esordito con la Nazionale assoluta vincendo nel salto triplo con la misura di 13,76 m, all'incontro internazionale Francia-Italia tenutosi oltralpe a Clermont-Ferrand[4].

2004, doppio titolo italiano assoluto indoor e outdoor.

17ª alle Olimpiadi di Atene e in precedenza fuori dalla finale anche ai Mondiali indoor in Ungheria a Budapest.

Argento indoor e oro outdoor vinti nel 2005.

Titolo europeo under 23 ad Erfurt in Germania; ottava agli Europei indoor spagnoli di Madrid e non raggiunge la finale ai Mondiali di Helsinki in Finlandia.

Doppietta di titoli indoor e outdoor (5ª nel lungo) nel 2006.

In ambito internazionale non si qualifica per la finale né ai Mondiali indoor russi di Mosca né agli Europei di Göteborg in Svezia.

2007-2010: vicecampionessa europea e titolo italiano assoluto[modifica | modifica wikitesto]

Assente agli assoluti indoor 2007 e argento all'aperto (11ª nel salto in lungo).

Quarto posto alle Universiadi di Bangkok in Thailandia.

2008, argento agli assoluti indoor; iscritta agli assoluti, ma non ha gareggiato.

Non ha partecipato alle Olimpiadi di Pechino 2008 a causa dei molteplici infortuni.

Assente agli assoluti indoor 2009 e iscritta all'aperta, ma non ha gareggiato.

2010, argento agli assoluti indoor e oro all'aperto.

Vicecampionessa continentale agli Europei di Barcellona in Spagna. Due volte quinta in competizioni internazionali: Europeo per nazioni a Bergen in Norvegia e Coppa Continentale in Croazia a Spalato.

2011-2013: oro e bronzo agli europei indoor, titolo iridato ai mondiali militari[modifica | modifica wikitesto]

Doppietta di titoli indoor-outdoor nel triennio 2011-2012-2013.

Coppia di titoli internazionali nel 2011: Europei indoor francesi a Parigi e Mondiali militari a Rio de Janeiro in Brasile; non si qualifica per la finale invece ai Mondiali coreani di Taegu Argento a Stoccolma in Svezia in occasione dell'Europeo per nazioni.

Alle Olimpiadi di Londra 2012 come ad Atene 2004, non riesce a qualificarsi per la finale e in precedenza finisce quarta agli Europei di Helsinki in Finlandia.

Doppio bronzo internazionale nel 2013: agli Europei indoor di Göteborg in Svezia e in Gran Bretagna a Gateshead in occasione dell'Europeo per nazioni. Quarta ai Giochi del Mediterraneo a Mersin in Turchia e fuori dalla finale ai Mondiali in Russia a Mosca.

2014-2016: altri titoli agli assoluti indoor[modifica | modifica wikitesto]

Oro agli assoluti indoor 2014 e assente a quelli all'aperto.
10º posto all'Europeo per nazioni tenutosi in Germania a Braunschweig.

Argento agli assoluti indoor 2015.
Terzo posto all'Europeo per nazioni di Čeboksary in Russia.
Vicecampionessa assoluta a Torino.
Ai Mondiali cinesi di Pechino resta fuori dalla finale del salto triplo, seconda delle escluse, per soli 7 centimetri (13,77 m dietro i 13,84 m della colombiana Yosiry Urrutia, l'ultima delle qualificate).

2016, campionessa assoluta indoor nel triplo e bronzo agli assoluti di Rieti.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Con 7 titoli italiani assoluti nel salto triplo vinti in carriera, è la più titolata di sempre nella specialità; negli assoluti indoor ha vinto 7 titoli uno in più di Barbara Lah.
  • Nelle liste italiane femminili all-time del salto triplo è l'unica atleta presente nelle prime 20 migliori prestazioni, oltre la pluriprimatista italo-cubana Magdelín Martínez[5]; al coperto detiene la seconda misura italiana femminile di sempre, dietro Magdelin Martinez[6].
  • In 5 edizioni dei Mondiali all'aperto a cui ha partecipato sino ad ora in carriera, non è mai riuscita a qualificarsi per la finale.
  • Il suo primo allenatore è stato Pino Clemente, poi è passata con Totò Mazzara e dal 2002 viene seguita da Michele Basile.[7]

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Promesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Salto triplo: 14,69 m (Italia Palermo, 22 maggio 2005)[8]
  • Salto triplo indoor: 14,45 m (Ungheria Budapest, 5 marzo 2004)[9]

Juniores[modifica | modifica wikitesto]

  • Salto triplo indoor: 13,42 m (Italia Ancona, 4 febbraio 2001)[9]

Cadette[modifica | modifica wikitesto]

  • Salto in lungo: 6,11 m (Italia Palermo, 6 maggio 1998)[8]
  • Salto triplo: 12,71 m (Italia Trapani, 25 giugno 1998)[8]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Salto triplo[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2015 14,41 m Italia Palermo 9-5-2015
2014 13,94 m Italia Palermo 10-5-2014
2013 13,97 m Turchia Mersin 28-6-2013 51ª
2012 14,29 m Italia Torino 8-6-2012 32ª
2011 14,43 m Italia Palermo 14-5-2011 12ª
2010 14,56 m Spagna Barcellona 31-7-2010
2009 13,79 m Italia Palermo 27-6-2009 73ª
2008 13,79 m Italia Catania 17-5-2008 86ª
2007 13,89 m Italia Torino 8-6-2007 63ª
2006 14,21 m Italia Torino 7-7-006 25ª
2005 14,69 m Italia Palermo 22-5-2005
2004 14,49 m Italia Torino 4-6-2004 21ª
2003 14,31 m Polonia Bydgoszcz 20-7-2003 22ª
2002 13,33 m Italia Gorizia 6-7-2002 150ª
2001 13,51 m Italia Catania 7-7-2001 105ª
2000 12,50 m Italia Viareggio 24-9-2000 440ª

Salto triplo indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2015 13,75 m Italia Padova 21-2-2015
2014 13,73 m Italia Ancona 22-2-2014 30ª
2013 14,26 m Svezia Göteborg 3-3-2013
2012 14,05 m Italia Ancona 26-2-2012 27ª
2011 14,60 m Francia Parigi 5-3-2011
2010 13,82 m Italia Ancona 28-2-2010 36ª
2009 13,46 m Italia Ancona 8-2-2009 64ª
2008 13,69 m Italia Ancona 3-2-2008 48ª
2006 14,24 m Italia Ancona 19-2-2006
2005 14,41 m Italia Ancona 20-2-2005
2004 14,45 m Ungheria Budapest 5-3-2004 11ª
2003 13,63 m Italia Modena 16-2-2003 53ª
2002 13,10 m Regno Unito Cardiff 16-2-2002 112ª
2001 13,42 m Italia Ancona 4-2-2001 58ª

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
1998 Gymnasiadi Cina Shanghai Salto in lungo Oro Oro [7]
2001 Europei juniores Italia Grosseto Salto triplo 10ª 13,07 m [10]
2002 Mondiali juniores Giamaica Kingston Salto triplo 12,91 m [11]
2003 Europei under 23 Polonia Bydgoszcz Salto triplo Argento Argento 14,31 m [12]
Mondiali Francia Saint-Denis Salto triplo 17ª 14,05 m [4]
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest Salto triplo 11ª 14,14 m [13]
Giochi olimpici Grecia Atene Salto triplo 17ª 14,39 m [13]
2005 Europei indoor Spagna Madrid Salto triplo 14,06 m [14]
Europei under 23 Germania Erfurt Salto triplo Oro Oro 14,43 m [14]
Mondiali Finlandia Helsinki Salto triplo 14ª 14,00 m [14]
2006 Mondiali indoor Russia Mosca Salto triplo 16ª 13,61 m [15]
Europei Svezia Göteborg Salto triplo Qualificazione nm [15]
2007 Universiadi Thailandia Bangkok Salto triplo 13,87 m [16]
2010 Europei Spagna Barcellona Salto triplo Argento Argento 14,56 m [17] Miglior prestazione personale stagionale
2011 Europei indoor Francia Parigi Salto triplo Oro Oro 14,60 m [18]
Giochi mondiali militari Brasile Rio de Janeiro Salto triplo Oro Oro 14,19 m [19]
Mondiali Corea del Sud Taegu Salto triplo 15ª 14,06 m [18]
2012 Europei Finlandia Helsinki Salto triplo 14,25 m [20]
Giochi olimpici Regno Unito Londra Salto triplo 17ª 13,92 m [20]
2013 Europei indoor Svezia Göteborg Salto triplo Bronzo Bronzo 14,26 m [21] Miglior prestazione personale stagionale
Giochi del Mediterraneo Turchia Mersin Salto triplo 13,97 m [21]
Mondiali Russia Mosca Salto triplo 14ª 13,80 m [21]
2015 Mondiali Cina Pechino Salto triplo 14ª 13,77 m [22]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2001
  • Bronzo ai Campionati italiani assoluti indoor, (Torino),
    Salto triplo - 13,42 m[23]
  • 5ª ai Campionati italiani assoluti, (Catania),
    Salto triplo - 13,51 m[10]
2003
  • 6ª ai Campionati italiani assoluti indoor, (Genova), Salto triplo - 13,61 m[24]
  • Argento ai Campionati italiani assoluti, (Rieti),
    Salto triplo - 13,79 m[25]
2004
  • Oro ai Campionati italiani assoluti indoor, (Genova), Salto triplo - 14,25 m[26]
  • Oro ai Campionati italiani assoluti, (Firenze),
    Salto triplo - 14,37 m[27]
2005
  • Argento ai Campionati italiani assoluti indoor, (Ancona), Salto triplo - 14,41 m[28]
  • Oro ai Campionati italiani assoluti, (Bressanone),
    Salto triplo - 14,62 m[29]
2006
2007
2008
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2003
  • Oro Oro all'Incontro internazionale Francia-Italia,
    (Francia Clermont-Ferrand), Salto triplo - 13,76 m[4]
2010
2011
2013
2014
2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Atletica: la siculo-altoatesina Simona La Mantia vince l'oro nel triplo agli Europei indoor Archiviato il 9 marzo 2011 in Internet Archive., AltoAdige.it, 5 marzo 2011
  2. ^ La Mantia, oro europeo per metà altoatesino che unisce tutta l'Italia[collegamento interrotto] AltoAdige.it, 6 marzo 2011
  3. ^ Luigi Massimo Pavanello, Simona La Mantia, spirito olimpico[collegamento interrotto], Lindro.it, 13 giugno 2012
  4. ^ a b c Azzurri 2003 - Rappresentativa Assoluta Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  5. ^ Liste italiane all time - Donne - Triplo, FIDAL.it, 6 agosto 2014
  6. ^ Liste italiane assolute indoor all-time - Donne - Triplo, FIDAL.it, 5 marzo 2015
  7. ^ a b Profilo su FIDAL.it
  8. ^ a b c Primati e migliori prestazioni italiane[collegamento interrotto], FIDAL.it, 20 aprile 2015
  9. ^ a b Primati e migliori prestazioni italiane indoor, FIDAL.it, 2 marzo 2015
  10. ^ a b Graduatorie italiane 2001 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  11. ^ Azzurri 2002 - Rappresentativa Juniores Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  12. ^ Azzurri 2003 - Rappresentativa Promesse - La Mantia Simona, FIDAL.it
  13. ^ a b Azzurri 2004 - Rappresentativa Assoluta Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  14. ^ a b c Azzurri 2005 - La Mantia Simona, FIDAL.it
  15. ^ a b Azzurri 2006 - Rappresentativa Assoluta Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  16. ^ Azzurri 2007 - Rappresentativa Universitaria Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  17. ^ a b Azzurri 2010 - Rappresentativa Assoluta Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  18. ^ a b c Azzurri 2011 - Campionato o Incontro Assoluto - La Mantia Simona, FIDAL.it
  19. ^ Giochi Mondiali Militari di Rio 2011 - Oro per Simona La Mantia[collegamento interrotto], FiammeGialle.org, 22 luglio 2011
  20. ^ a b Azzurri 2012 - Assoluti Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  21. ^ a b c d Azzurri 2013 - Assoluti Donne - La Mantia Simona, FIDAL.it
  22. ^ (EN) 15th IAAF World Championships - Triple jump women - Qualification summary, IAAF.org
  23. ^ Italiani Jun/Pro: Rossit facile, ma brave Pau&Sesia - Cuneo a pochi cm dalla storia del triplo junior, AtleticaLive.it, 8 febbraio 2015
  24. ^ Graduatorie italiane indoor 2003 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  25. ^ Graduatorie italiane 2003 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  26. ^ Graduatorie italiane indoor 2004 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  27. ^ Graduatorie italiane 2004 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  28. ^ Graduatorie italiane indoor 2005 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  29. ^ Graduatorie italiane 2005 - Donne - Triplo, FIDAL.it
  30. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2006 - salto triplo donne, FIDAL.it
  31. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2006 - salto in lungo donne, FIDAL.it
  32. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2006 - salto triplo donne, FIDAL.it
  33. ^ Campionati italiani individuali assoluti 2007 - Salto in lungo donne, FIDAL.it
  34. ^ Campionati italiani individuali assoluti 2007 - salto triplo donne, FIDAL.it
  35. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2008 - salto triplo donne, FIDAL.it
  36. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2010 - salto triplo donne, FIDAL.it
  37. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2010 - triplo donne, FIDAL.it
  38. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2011 - salto triplo donne, FIDAL.it
  39. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2011 - triplo donne, FIDAL.it
  40. ^ Campionati italiani assoluti e promesse indoor 2012 - salto triplo donne, FIDAL.it
  41. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2012 - triplo donne, FIDAL.it
  42. ^ Campionati italiani assoluti e promesse indoor 2013 - salto triplo donne, FIDAL.it
  43. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2013 - salto triplo donne, FIDAL.it
  44. ^ Campionati italiani individuali assoluti indoor 2014 - salto triplo donne, FIDAL.it
  45. ^ Campionati italiani individuali assoluti indoor 2015 - salto triplo donne, FIDAL.it
  46. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2015 - salto triplo donne, FIDAL.it
  47. ^ Campionati italiani individuali assoluti indoor 2016 - Salto triplo donne, FIDAL.it
  48. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2016 - Salto triplo donne, FIDAL.it
  49. ^ Atletica: Continental Cup - Spalato (Croazia). Archiviato l'11 luglio 2015 in Internet Archive., FiammeGialle.org, 5 settembre 2010
  50. ^ Diamond League: gran finale a Bruxelles, FIDAL.it, 17 settembre 2011
  51. ^ Braunschweig Lotta salvezza per l'Italia, FIDAL.it, 21 giugno 2014
  52. ^ (EN) 6th European Athletics Team Championships 2015 - Women Triple jump Archiviato il 24 settembre 2015 in Internet Archive., European-Athletics-Statistics.org

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]