Commissione Delors III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Commissione Delors III
Commissione europea
OrganizzazioneUnione europea Unione europea
PresidenteFrancia Jacques Delors
(PSE)
VicepresidenteMartin Bangemann
Leon Brittan
Henning Christophersen
Manuel Marín
Karel van Miert
Antonio Ruberti
CoalizionePPE, PSE, ELDR, ADE
LegislaturaIII legislatura
In caricadal 1993 al 1995
Left arrow.svg Delors II Santer Right arrow.svg

La Commissione Delors III è stata la Commissione Europea in carica dal gennaio 1993 al 1995[1]. Durante il suo mandato entrò in vigore il Trattato di Maastricht, per cui la Commissione Delors III è stata la prima commissione dell'Unione europea.

La breve durata della Commissione fu pensata per avvicinare i mandati della Commissione alle legislature del Parlamento europeo.

Presidente[modifica | modifica wikitesto]

Delors era già presidente della commissione dal 1985, venne riconfermato per il terzo mandato consecutivo. È stato il primo e finora unico presidente della commissione a svolgere tre mandati.

Composizione politica[modifica | modifica wikitesto]

Componenti della Commissione[modifica | modifica wikitesto]

Legenda:   [     ] Sinistra/Socialisti - [     ] Popolari/Conservatori - [     ] Liberali - [     ] Destra/Sovranisti

Commissario Nazionalità Incarico Competenze Partito europeo Partito nazionale
Jacques Delors Francia Francia Presidente PSE PS
Martin Bangemann Germania Germania Vicepresidente ELDR FDP
Leon Brittan Regno Unito Regno Unito Vicepresidente Affari Economici Esterni, Politica Commerciale PPE Conservatori
Henning Christophersen Danimarca Danimarca Vicepresidente Affari Economici, Finanziari e Monetari, Credito ed Investimenti ELDR Venstre
Manuel Marin Spagna Spagna Vicepresidente Cooperazione e Sviluppo e Aiuti Umanitari PSE PSOE
Karel van Miert Belgio Belgio Vicepresidente PSE PS
Antonio Ruberti Italia Italia Vicepresidente PSE PSI
Abel Matutes Spagna Spagna Commissario PPE PP
Marcelino Oreja[2]
Ioannis Paleokrassas Grecia Grecia Commissario PPE ND
René Steichen Lussemburgo Lussemburgo Commissario Agricoltura e Sviluppo Rurale PPE CSV
Raniero Vanni d'Archirafi Italia Italia Commissario PPE DC
Christiane Scrivener Francia Francia Commissario ELDR PR/UDF
Peter Schmidhuber Germania Germania Commissario Bilancio, Controllo Finanziario e Lotta contro le Frodi PPE CSU
Pádraig Flynn Irlanda Irlanda Commissario ADE Fianna Fáil
João de Deus Pinheiro Portogallo Portogallo Commissario ELDR PSD
Hans van den Broek Paesi Bassi Paesi Bassi Commissario Relazioni Esterne e Politica estera e di sicurezza comune PPE CDA
Bruce Millan Regno Unito Regno Unito Commissario Politiche Regionali PSE Laburisti

Attività svolta[modifica | modifica wikitesto]

Il Trattato di Maastricht che istituiva l'Unione europea entrò in vigore il 1º novembre 1993. L'attività della Commissione si concentrò dunque sulla preparazione della creazione dell'Unione europea e della realizzazione di tutte le riforme richieste dalla nuova organizzazione e delle nuove funzioni delle istituzioni europee.

La Commissione promosse il processo di realizzazione e rafforzamento del Mercato Unico Europeo e la creazione dell'Istituto monetario europeo per la realizzazione dell'unione monetaria.

La Commissione condusse inoltre i negoziati di adesione con l'Austria, la Norvegia, la Svezia e la Finlandia, che entrarono nell'Unione europea (esclusa la Norvegia, che bocciò l'ingresso con un referendum) il 1º gennaio 1995. Durante il suo mandato Ungheria e Polonia presentarono ufficialmente la loro domanda di adesione all'UE e vennero conclusi accordi di associazione con Repubblica ceca, Slovacchia, Romania e Bulgaria.

La Commissione creò il Fondo europeo per gli investimenti. Seguì l'istituzione del Comitato delle regioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Commissione Delors III, su europa.eu. URL consultato il 1º maggio 2011.
  2. ^ Oreja subentrò a Matutes nell'aprile 1994.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Precedente Commissione Europea Successivo
Commissione Delors II 1993-1995 Commissione Santer