Eurogruppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Eurogruppo è un centro di coordinamento europeo che riunisce i Ministri delle finanze dei 19 Stati membri che adottano l'euro, ossia la cosiddetta eurozona. Si tratta di una riunione informale che si svolge alla vigilia di un Consiglio dei ministri dell'Economia e delle finanze (Ecofin) e che permette di discutere di questioni economico-finanziarie legate all'Unione economica e monetaria dell'Unione europea (UEM).

L'organismo si è reso necessario in quanto, con l'allargamento dell'Unione europea a ventotto stati (poi diventati ventisette dopo l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea), i diciannove paesi che adottano l'euro si trovano a rappresentare solo una parte, anche se maggioritaria, dell'Ecofin: gli incontri informali dell'Eurogruppo permettono di intensificare il dialogo sulle questioni connesse alle competenze specifiche che sono comuni agli stati dell'eurozona.

L'Eurogruppo è collegato al Consiglio dell'Unione europea (solo gli Stati membri dell'Eurogruppo votano su questioni relative all'euro nell'Ecofin). I suoi componenti e le sue funzioni sono formalizzati nel Trattato di Lisbona.[1]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il presidente dell'Eurogruppo è attualmente il ministro delle finanze irlandese Paschal Donohoe che ha assunto l'incarico il 13 luglio 2020.

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Membro Paese Partito politico Membro da
Paschal Donohoe Irlanda Irlanda PPE
Nazionale: Fine Gael
14 giugno 2017
Presidente dal 13 luglio 2020
Magnus Brunner Austria Austria PPE
Nazionale: Partito Popolare Austriaco
6 dicembre 2021
Vincent Van Peteghem Belgio Belgio PPE
Nazionale: Cristiano-Democratici e Fiamminghi
1º ottobre 2020
Constantinos Petrides Cipro Cipro PPE
Nazionale: Raggruppamento Democratico
3 dicembre 2019
Keit Pentus-Rosimannus Estonia Estonia ALDE
Nazionale: Partito Riformatore Estone
26 gennaio 2021
Annika Saarikko Finlandia Finlandia ALDE
Nazionale: Partito di Centro Finlandese
27 maggio 2021
Bruno Le Maire Francia Francia Nessuno[2]
Nazionale: La République en marche !
17 maggio 2017
Christian Lindner Germania Germania ALDE
Nazionale: Partito Liberale Democratico
8 dicembre 2021
Christos Staikouras Grecia Grecia PPE
Nazionale: Nuova Democrazia
9 luglio 2019
Daniele Franco Italia Italia Indipendente 5 settembre 2019
Jānis Reirs Lettonia Lettonia PPE
Nazionale: Unità
23 gennaio 2019
Gintarė Skaistė Lituania Lituania PPE
Nazionale: Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania
11 dicembre 2020
Pierre Gramegna Lussemburgo Lussemburgo ALDE
Nazionale: Partito Democratico
4 dicembre 2013
Clyde Caruana Malta Malta PSE
Nazionale: Partito Laburista
22 novembre 2020
Sigrid Kaag Paesi Bassi Paesi Bassi ALDE
Nazionale: Democratici 66
10 gennaio 2022
João Leão Portogallo Portogallo PSE
Nazionale: Partito Socialista
15 giugno 2020
Igor Matovič Slovacchia Slovacchia Affiliato al PPE
Nazionale: Gente Comune e Personalità Indipendenti
1º aprile 2021
Andrej Šircelj Slovenia Slovenia PPE
Nazionale: Partito Democratico Sloveno
13 marzo 2020
Nadia Calviño Spagna Spagna Indipendente 7 luglio 2018
Membro Paese Partito politico Membro da
Membri non votanti
Christine Lagarde Francia Francia
Presidente della Banca Centrale Europea
PPE
Nazionale: I Repubblicani
1º novembre 2019
Paolo Gentiloni Italia Italia
Commissario europeo per gli affari economici e monetari
PSE
Nazionale: Partito Democratico
1º dicembre 2019
Tuomas Saarenheimo Finlandia Finlandia
Presidente del gruppo di lavoro dell'Eurogruppo
Indipendente 1º aprile 2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313563197 · GND (DE16287000-0
  Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano l'Unione europea