Xi'an

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Xi'an
città sub-provinciale
(ZH) 西安 (Xī'ān)
Xi'an – Veduta
Localizzazione
Stato Cina Cina
Provincia Shaanxi
Amministrazione
Prefetto Sun Qingyun
Territorio
Coordinate 34°16′N 108°54′E / 34.266667°N 108.9°E34.266667; 108.9 (Xi'an)Coordinate: 34°16′N 108°54′E / 34.266667°N 108.9°E34.266667; 108.9 (Xi'an)
Altitudine 405 m s.l.m.
Superficie 9 983 km²
Abitanti 8 467 837[1] (2010)
Densità 848,23 ab./km²
Contee 19
Comuni 220
Altre informazioni
Cod. postale 710000-710090
Prefisso +86 (0)29
Fuso orario UTC+8
Targa 陕A
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Xi'an
Xi'an – Mappa
Sito istituzionale

Xi'an (西安sempl., Xī'ānpinyin), nota in italiano anche come Sian, è il capoluogo della provincia dello Shaanxi nella Cina e città sub-provinciale.

Conosciuta come una delle più importanti città nella storia cinese, Xi'an è nella lista della quattro grandi capitali antiche della Cina perché fu capitale di ben 13 dinastie, incluse la Zhou, la Qin, la Han e la Tang. Xi'an è la fine più orientale della Via della Seta. La città ha più di 3.100 anni di storia. Era chiamata Chang'an (长安sempl., Cháng'ānpinyin, letteralmente "Pace Perpetua"), nei tempi antichi, oppure Hao ancor prima.

Xi'an è la più grande e più sviluppata città nel centro della Cina nord-occidentale e si posizionata fra le prime città cinesi per popolazione. È anche sede universitaria di rilievo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

  • La dinastia Zhou stabilì la sua capitale a Feng (沣/灃sempl.) e Hao (trad., sempl.) fra il XI secolo e il 770 a.C. entrambe situate ad ovest dell'attuale Xi'an. Hao era alla testa della via della seta.
  • La dinastia Qin (221-206 a.C.) stabilì la sua capitale non molto distante dalla caduta Hao.
  • 202 a.C.: Liu Bang, fondatore della dinastia Han, scelse come sua capitale Chang'an e fondò il palazzo davanti alle rovine del vecchio palazzo Qin.
  • 200 a.C.: Liu Bang costruì il palazzo Weiyang (未央宫).
  • 194 a.C.: iniziò la costruzione della prima cinta muraria di Chang'an. Era 25,7 km in lunghezza e 12-16 m in larghezza copriva un'area di 36 km².
  • 190 d.C: Dong Zhuo, reggente dell'imperatore Xian, sposta la capitale da Luoyang a Chang'an.
  • 582: L'imperatore della dinastia Sui fece capitale Daxing, non molto distante dalle rovine di Chang'an e poco dopo ne ricoprì il territorio fino a rinominarsi proprio con lo scorso nome. Era la più grande e popolosa città al mondo: ricopriva una superficie di 84 km².
  • VII secolo: il monaco buddhista Xuan Zang, meglio conosciuto in Cina come Tang Sanzang, stabilì un centro di traduzioni fra cinese e sanscrito.
  • 652: Costruzione della Pagoda della Grande Oca Selvatica (大雁塔sempl., Dà Yàn Tǎpinyin). Era alta 64 metri.
  • 707: Costruzione della Pagoda della Piccola Oca Selvatica (小雁塔sempl., Xiǎo Yàn Tǎpinyin). Era alta 45 metri.
  • 763: la città viene occupata dall'esercito tibetano.
  • 822: viene ratificato il trattato i pace col Tibet, inciso sulle colonne del palazzo imperiale.
  • 904: La fine della dinastia Tang portò alla distruzione di Chang'an.
  • 1370: La dinastia Ming costruì delle nuove mura che proteggevano una città 7 volte più piccola della precedente.
  • 1936: La città fu il sito del caso di Xi'an che portò la Cina durante la Seconda Guerra Mondiale a ritornare unita (politicamente) per poco tempo al fine di combattere i Giapponesi.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La città è situata nel mezzo di una pianura alluvionale formata dagli 8 fiumi che scorrono nelle vicinanze. Attualmente, essi sono troppo inquinati per essere usati come risorse idriche.

Xi'an arriva a sfiorare le pendici settentrionali della catena di Qinling, a sud, e le sponda del fiume Wei, a nord.

A est di Xi'an si trova una delle quattro montagne sacre taoiste, il Monte Hua.

La città copre approssimativamente 16.808 km² di area urbana.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Mura del periodo Ming[modifica | modifica sorgente]

Mura di Xi'An

Furono erette tra il 1368 e il 1398 sulle fondamenta del muro di cinta costruito sotto la dinastia Tang (618-907).

Pagoda della Grande Oca Selvatica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pagoda della Grande Oca Selvatica.

Si trova nella parte meridionale della città ed è una delle due costruzioni rimaste del periodo Tang. Fu eretta nel 652 per conservare alcuni testi buddhisti portati dall'India dal monaco Xuan Zang. In origine era formata da 5 piani, che furono portati a 10 tra il 701 e il 704. Attualmente sono rimasti solo 7 piani per una altezza complessiva di 64 metri. Ai due lati dell'ingresso si possono vedere le iscrizioni dei due imperatori Tang Taizong e Tang Gaozong.

Pagoda della Piccola Oca Selvatica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pagoda della Piccola Oca Selvatica.
Pagoda della Piccola Oca Selvatica

Posta sempre nella parte meridionale della città, a circa 3 km dalla Pagoda della Grande Oca Selvatica. Fu costruita nel 684 come omaggio per l'imperatore Tang Gaozong. È a pianta quadrata e misura 43 m di altezza. Originariamente era formata da 15 piani, ma in seguito alle vicissitudini dei secoli ne sono rimasti solo 13.

Mausoleo dell'imperatore Qin Shi Huang[modifica | modifica sorgente]

Si trova a 30 km a nord-est di Xi'an, ai piedi di una collina alta di 76 m.

Esercito di terracotta[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Esercito di terracotta.
Esercito di terracotta

È distribuito su tre grandi fosse posto a 1,5 km ad ovest del mausoleo e costituisce il corredo funebre dell'imperatore Qin Shi Huang. Fu scoperto nel marzo 1974.

Rovine del Palazzo Efang (Efang Gong)[modifica | modifica sorgente]

Si trovano a circa 15 km ad ovest di Xi'an e fanno parte del complesso architettonico costruito dal primo imperatore Qin. Ogni volta che l'imperatore riusciva a sconfiggere un esercito nemico, egli si faceva costruire all'interno di questo complesso un palazzo nello stile del nemico. Si dice che vi fossero oltre 270 costruzioni; nel 206 a.C. il complesso venne completamente bruciato e distrutto durante una rivolta.

Tombe del periodo Tang[modifica | modifica sorgente]

A circa 80 km a nord-ovest di Xi'an, nelle vicinanze della città di Qianxian, si trovano le tombe di 19 imperatori e dei loro familiari appartenenti alla dinastia Tang.

Le principali sono:

  • Tomba di Qianling
  • Tomba del Principe Zhanghuai
  • Tomba della Principessa Yongtai
  • Tomba di Zhaoling

Terme Huaqing (Huaqing Chi)[modifica | modifica sorgente]

Poste a circa 26 km ad est di Xi'an, alle falde del monte Li, in un vasto parco dove si trovano anche numerosi bagni ed edifici recenti costruiti a imitazione dello stile Tang. Le acque termali e i relativi benefici erano noti almeno a partire dal 644, quando vi fu costruita la prima villa imperiale. L'imperatore Tang Xuan Zong si recava a trascorrere l'inverno con la favorita Yang Guifei. Poco dopo la sua morte tutti gli edifici furono devastati. Nel 1956 vennero ricostruiti il bagno dell'imperatore e quello della sua concubina.

Monte Li (Li Shan)[modifica | modifica sorgente]

Si trova a 26 km ad est di Xi'an. Ha due picchi e raggiunge gli 800 m di altezza.

Sul picco occidentale si trova il Tempio Laojun, dove, secondo una tradizionale locale, l'imperatore giurò eterna fedeltà alla sua concubina.

Sul versante opposto si trova un padiglione che segnala il luogo dove Chiang Kai-shek fu catturato il 12 dicembre 1936 da due suoi generali e costretto a collaborare con i comunisti nella guerra di resistenza contro i giapponesi.

Convento della Porta del Dharma (Famen Si)[modifica | modifica sorgente]

Pagoda del Convento

Si trova a circa 10 km da Fufeng, una piccola città ad oltre 100 km ad ovest di Xi'an. È famoso per la sua pagoda che custodisce un osso di una falange di Sakyamuni, fondatore del buddhismo. L'osso fu prelevato per ordine dell'imperatore Tang Xian Zong (806-821).

La pagoda, come la vediamo oggi, è stata ricostruita nel 1988; fatta completamente di mattoni, è alta 48 m con 13 piani. Si eleva dietro 5 templi ausiliari, davanti al tempio principale del convento, che conserva una statua del Buddha. Ai due lati sorgono la torre della campana e la torre del tamburo. Sulla facciata del tempio principale è incastrata una lastra che reca una iscrizione del 978.

L'osso di falange di Sakyamuni fu scoperto nel 1987, in una camera sotterranea della pagoda precedente, risalente al 1579.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Ha sede l'azienda automobilistica BYD Auto.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ area urbana 6 501 200
  2. ^ Comune di Iaşi:città gemellate. URL consultato il 18-08-2010.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cina Portale Cina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cina