Québec (città)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Québec
Città
Québec – Stemma Québec – Bandiera
Québec – Veduta
Localizzazione
Stato Canada Canada
Provincia Flag of Quebec.svg Québec
Divisione censuaria Capitale-Nationale
Amministrazione
Sindaco Régis Labeaume (ÉL)
Territorio
Coordinate 46°49′N 71°13′W / 46.816667°N 71.216667°W46.816667; -71.216667 (Québec)Coordinate: 46°49′N 71°13′W / 46.816667°N 71.216667°W46.816667; -71.216667 (Québec)
Superficie 484,10 km²
Abitanti 516 000 (2011)
Densità 1 065,9 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Francese
Fuso orario UTC-5
Nome abitanti quebecchesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canada
Québec
Québec – Mappa
Sito istituzionale
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Distretto storico della città di Québec
(EN) Historic District of Old Québec
Old Quebec City Hall.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iv) (vi)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1985
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Québec (Québec in francese; Quebec City in inglese) è una città del Canada, capitale dell'omonima provincia.

La città, che è la più antica del Nordamerica, sorge nel Canada francofono sulle rive del fiume San Lorenzo. I suoi abitanti (così come quelli dell'omonima regione) sono chiamati quebecchesi[1].

La città è il capoluogo della Regione Capitale-Nationale, conta circa 512.000 abitanti che salgono a circa 700.000 includendo anche l'area metropolitana.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La città vecchia (Vieux Québec) è l'unico insediamento americano a nord del Messico a conservare tuttora una cinta di mura e Québec nel suo insieme presenta un sapore francese e più in generale europeo che la rende unica nel panorama delle grandi città canadesi e nordamericane.

Nel 1985 il suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità.

Québec ha una popolazione di 532.329 abitanti (2001) mentre la sua area metropolitana raggiunge i 717.600 abitanti (2001) ossia quasi un decimo dell'intera popolazione provinciale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Québec è il più antico insediamento europeo esistente in Canada. Essa fu fondata nel 1608 dall'esploratore francese Samuel de Champlain nel luogo dove prima sorgeva un insediamento indigeno chiamato Stadacona.

Dopo essere stata brevemente conquistata dagli inglesi (1629-1632), Québec diventò la porta di accesso alla colonia della Nuova Francia e più in generale a tutta la regione dei Grandi Laghi.

A metà del XVIII secolo i francesi entrarono in conflitto con i coloni inglesi stanziati sulla costa orientale degli attuali Stati Uniti, dando luogo alla Guerra franco-indiana, che si concluse proprio a Québec, quando l'ultima guarnigione francese fu sconfitta dagli inglesi nella Battaglia della piana di Abraham del 13 settembre 1759.

Durante la rivoluzione americana Québec fu nuovamente attaccata, questa volta dai rivoluzionari; la loro sconfitta (1775) segnò la fine delle speranze americane che anche il Canada potesse unirsi alla ribellione contro il dominio inglese.

Fra il 1859 ed il 1865 Québec fu capitale del Canada, prima del trasferimento definitivo del governo ad Ottawa.

Durante la Seconda guerra mondiale Québec fu sede di due importanti incontri fra Churchill, Roosevelt ed emissari di altri governi.

Nel 2002 i confini della città di Québec furono notevolmente ampliati, includendo altre 12 municipalità precedentemente esistenti.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Québec è situata sulla lingua di terra che separa il San Lorenzo da un suo affluente, il St. Charles, che si unisce al primo poco prima che esso inizi ad allargarsi nel suo lungo ed ampio estuario. In particolare la cittadella è situata su Cap Diamant, una grande formazione rocciosa sulla riva del San Lorenzo. La topografia del luogo, congiunta all'importanza del fiume per le comunicazioni con l'interno, suggerì immediatamente un uso difensivo.

Un'ulteriore caratteristica favorevole è la strettezza del San Lorenzo fra Cap Diamant e la riva opposta (sud) su cui oggi sorge la cittadina di Lévis); questa è fra l'altro all'origine del nome Québec, che si crede derivare dall'algonchino Kebek, ovvero strettoia.
Curiosamente, ancora oggi il collegamento fra le due rive in questo punto è assicurato da un traghetto anziché da un ponte, mentre il primo ponte sul San Lorenzo si trova alcuni chilometri più a monte.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio più famoso di Québec è indubbiamente lo Chateau Frontenac, un hotel con un'architettura fiabesca che sorge sulla terrasse Dufferin, un viale pedonale che sorge praticamente sulle mura della rocca e che offre delle belle viste sul sottostante San Lorenzo.

Andando verso monte lungo la terrasse Dufferin si giunge alla Citadelle, una fortificazione che separa la città vecchia dal parco della piana di Abraham, che sorge nel luogo ove si svolse la battaglia del 1759 fra inglesi e francesi.

All'altezza della Citadelle le mura si staccano dal declivio che scende verso il San Lorenzo, e sorgono in un tratto pianeggiante in cui sono particolarmente evidenti. All'esterno di una delle porte della città vecchia sorge l'edificio dell'Assemblea Nazionale del Québec, l'assemblea legislativa della provincia.

All'interno della città vecchia sorge invece la cattedrale di Notre Dame de Québec, sede dell'arcivescovo, che è anche il primate della Chiesa cattolica canadese.

Targa sulla casa di Saint-Exupéry a Québec

La città alta è collegata da ripide stradine, da scalinate e da una funicolare alla città bassa, che sorge sulle rive del San Lorenzo e specialmente a nord, in direzione del S. Charles (dove il terreno è più pianeggiante). Fra le sue attrattive vi sono la rue du Petit Champlain (nota come la strada più stretta dell'America settentrionale) ed il pittoresco quartiere in cui sorge, il porto e l'attracco del traghetto per Laval, la Place Royale, la chiesa di Notre Dame des Victoires, il Museo della Civilta' ed infine la pittoresca stazione ferroviaria (gare du Palais).

All'estremità occidentale (ossia verso l'interno) di Québec sorge anche l'Università Laval, una delle più antiche università delle Americhe.

Québec è famosa per il suo carnevale invernale e per la celebrazione di S. Giovanni il Battista.

Nelle vicinanze della città meritano una visita le cascate di Montmorency e la bucolica isola di Orléans; entrambe si possono scorgere dalla terrazza Dufferin.

Pur avendo anche edifici moderni (lo stesso Chateau Frontenac risale al 1893, e fuori dalla cittadella sono presenti anche dei grattacieli), un'ulteriore attrattiva di Québec è la sua atmosfera che la rende paragonabile ad una città francese piuttosto che ad una americana. Anche la gastronomia locale ha mantenuto caratteristiche tipicamente francesi.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Québec è servita dall'Aeroporto Internazionale Jean Lesage, situato nel distretto di Sainte-Foy--Sillery. La città è anche un porto abbastanza importante sul San Lorenzo.

I due ponti Québec e Pierre Laporte collegano Québec con la riva meridionale del San Lorenzo, così come il traghetto fra il centro cittadino e Lévis.

La principale stazione ferroviaria di Québec (la Gare du Palais) è il capolinea della principale linea delle ferrovie canadesi (la Québec-Windsor, che passa da Montréal, Ottawa e Toronto).

I trasporti urbani sono principalmente assicurati da autobus.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Sci[modifica | modifica wikitesto]

Québec è stata al centro di due edizioni dei Campionati mondiali juniores di sci alpino, nel 2000 e nel 2006, con le sedi di gara ubicate in stazioni sciistiche prossime alla città (Mont-Sainte-Anne, Le Massif, Lac Beauport, Stoneham). Ha inoltre ospitato una tappa della Coppa del Mondo di sci di fondo 2013 e varie competizioni minori di sci di fondo e di snowboard[2].

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Québec è gemellata con:

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Larousse: dizionario francese-italiano. Traduzione di québécois
  2. ^ (DEENFR) Risultati delle gare sciistiche sul sito della FIS. URL consultato il 10 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]