Williams FW20

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Williams FW20
Jacques Villeneuve 1998 Italy.jpg
Jacques Villeneuve con la FW20 in Italia
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Williams
Categoria Formula 1
Squadra Winfield Williams
Progettata da Patrick Head, Gavin Fisher
Sostituisce Williams FW19
Sostituita da Williams FW21
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Materiali compositi con fibre di carbonio
Motore Mecachrome GC37-01 3.0 V10 775 bhp
Trasmissione a 6 marce semi-automatico
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4392 mm
Passo 2914 mm
Peso 600 kg
Altro
Carburante Petrobras
Pneumatici Goodyear
Avversarie Vetture di Formula 1 1998
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 1998
Piloti 1. Canada Jacques Villeneuve
2. Germania Heinz-Harald Frentzen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
16 0 0 0
Campionati costruttori 0
Campionati piloti 0

La Williams FW20 è una vettura di Formula 1, costruita dalla Williams per partecipare al campionato del 1998; venne guidata dal canadese Jacques Villeneuve, allora campione del mondo in carica, e dal tedesco Heinz-Harald Frentzen, piloti che facevano parte della squadra anche l'anno precedente. Venne presentata il 28 gennaio 1998 sul circuito di Silverstone.[1]

Livrea[modifica | modifica sorgente]

La stagione vide un netto cambio di livrea per le vetture della scuderia britannica, che passò dai classici colori bianco e blu delle annate precedenti, dovuti alla presenza della Rothmans come sponsor principale, ad una colorazione rossa (quasi bordeaux), bianca ed oro di un altro marchio di sigarette, la multinazionale di origine Australiana Winfield; importante fu anche la sponsorizzazione della Veltins. Dopo quindici anni e cinque titoli piloti vinti, la Williams poté finalmente sfoggiare il numero 1 sulla vettura del campione del mondo in carica Jacques Villeneuve.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La progettazione della vettura, evoluzione della FW19, ebbe come responsabili Patrick Head e Gavin Fisher dopo che Adrian Newey, ideatore delle monoposto che avevano vinto i titoli mondiali nel 1996 e nel 1997, era passato alla McLaren all'inizio del 1997. La stagione fu caratterizzata anche dal ritiro della Renault come fornitrice di motori, che vennero pertanto forniti tramite la società francese Mecachrome, tuttavia senza sviluppo e a pagamento. In molti sostennero che la FW20 non fosse altro che la vettura dell'anno precedente adattata ai nuovi regolamenti; questi, per la stagione 1998, prevedevano la restrizione di carreggiata da 200 cm a 180 cm, l'introduzione delle scanalature per le gomme (tre all'anteriore, quattro al posteriore) e l'introduzione dei crash test laterali. In realtà il progetto, pur mantenendo dei punti di forza della vettura campione del mondo nel 1997, dovette, per il cambio di regolamento, introdurre molte modifiche: la nuova FW20 aveva un muso più alto rispetto alla vecchia FW19, i supporti dell'ala anteriore erano più squadrati e la pinna che fungeva da fissaggio del triangolo delle sospensioni era più vistosa per via della maggiore altezza dal suolo del telaio. Furono poi conservate le barre di torsione e lo schema a tre elementi per la sospensione anteriore; per quanto riguarda la parte superiore del telaio, essa assumeva una forma piatta, in ossequio ai nuovi regolamenti, mentre i deviatori di flusso erano più corti rispetto a quelli della FW19, inoltre le fiancate divennero più lunghe e più alte per aumentare la protezione dell'abitacolo per i crash test laterali e la presa d'aria del motore venne arrotondata. Le fiancate piuttosto alte nella parte davanti alle ruote avevano un vistoso sfogo verticale, mentre davanti alle ruote posteriori vi erano due pinne già viste in qualche occasione sulla FW19. Gli scarichi fuoriuscivano in alto, nella zona centrale dei 30 cm al lato del supporto dell'alettone, la sospensione anteriore era a barre di torsione. Come detto, era siglato Mecachrome Gc37-01 il motore V10 discendente diretto del Renault RS9 del 1997, conforme in tutto al motore campione del mondo in carica dell'anno precedente, ma con delle modifiche nella testata aggiornata, nel peso e nella compattezza. Il propulsore risultò essere subito affidabile, ma nel corso del tempo avrebbe pagato in potenza, arrivando ad avere addirittura 50 cavalli in meno del Mercedes montato dalla McLaren.

Stagione[modifica | modifica sorgente]

Il rendimento rispetto alle vittorie degli anni precedenti fu inferiore, con tre terzi posti come migliore risultato ottenuti nel GP inaugurale da Heinz Harald Frentzen e poi in Germania ed Ungheria da Jacques Villeneuve. Lo stesso campione del mondo in carica perse inoltre alcuni potenziali podi come ad Imola e a Monza a causa di infortuni ad opera dei meccanici Williams e di problemi tecnici. Per quanto riguarda invece il rendimento in qualifica, il miglior risultato venne fatto registrare dal canadese, che si piazzò al secondo posto della griglia in Italia. Nel campionato costruttori la Williams ottenne il terzo posto con 38 punti, a 95 lunghezze dalla Ferrari e a 118 dalla McLaren. Villeneuve, nonostante i suoi sforzi, non poté mai difendere seriamente il proprio titolo e chiuse in classifica piloti al quinto posto generale, dietro ai soli piloti delle irragiungibili McLaren e Ferrari. Villeneuve, frustrato dalla stagione deludente, decise di lasciare il team tentando di trovare fortuna alla BAR; Heinz Harald Frentzen invece non fu confermato e passò alla Jordan, dopo aver trascorso due anni in Williams all'ombra del suo compagno di squadra, dando prova solo a sprazzi del suo riconosciuto talento.

Risultati completi in Formula 1[modifica | modifica sorgente]

(Legenda) (I risultati in grassetto indicano una pole position; quelli in corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
1998 Winfield Williams Mecachrome GC37-01 V10 G Canada Villeneuve 5 7 Rit 4 6 5 10 4 7 6 3 3 Rit Rit 8 6 38
Germania Frentzen 3 5 9 5 8 Rit Rit 15 Rit Rit 9 5 4 7 5 5

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ecco la nuova Williams, Rai Sport, 28-01-1998.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

http://formula1techandart.wordpress.com/2013/10/30/mecachrome-gc37-01/

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1