Williams FW30

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Williams FW30
Kazuki Nakajima 2008 Canada.jpg
Nakajima impegnato nel GP del Canada
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Williams F1
Categoria Formula 1
Squadra AT&T Williams
Sostituisce Williams FW29
Sostituita da Williams FW31
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Toyota RVX-08 V8
Altro
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2008
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2008
Piloti #7 Nico Rosberg
#8 Kazuki Nakajima
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
18 0 0 0

La Williams FW30 è una vettura di Formula 1 con la quale la scuderia britannica ha affrontato la stagione 2008. La FW30 è stata presentata il 21 gennaio 2008 al Circuito Ricardo Tormo di Valencia.

Livrea[modifica | modifica wikitesto]

Durante i test la FW30 presentò varie livree alternative, in cui vennero indicato i nomi di tutti colori che erano stati impiegati nello sviluppo della vettura e degli 85 sponsor che hanno sostenuto la scuderia dalla nascita della Williams Grand Prix Engineering nel 1978, in occasione del trentesimo anniversario della stessa.[1]

Specifiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La vettura è una evoluzione di quella utilizzata nella stagione 2007, la FW29.[2] Come la precedente anch'essa è spinta da un propulsore fornito dalla Toyota.

Rispetto alla precedente, il direttore tecnico della scuderia, Sam Michael, l'ha descritta come un'evoluzione "migliorante l'intero pacchetto e la collocazione dei pesi"[2] piuttosto che come una radicale innovazione.[3] La distribuzione dei pesi è stata probabilmente spostata in avanti per utilizzare al meglio le caratteristiche delle gomme Bridgestone.[3]

La vettura è costruita in monoscocca con materiali compositi in carbonio, con struttura a nido d'ape. La struttura delle sospensioni è composta da doppi triangoli surmontati. L'ala anteriore si discosta da quella utilizzata nella FW29. Viene introdotta un'ala a tre profili, seguendo l'esempio della McLaren MP4-22. Come sulla McLaren un profilo dell'ala passa sopra il musetto. Tuttavia, a differenza della vettura McLaren, nella FW30 l'ala è sospesa sopra il musetto usando, per fissarla, una barra posta sulla punta del musetto stesso.[3]

Attorno al pilota, in accordo col nuovo regolamento emesso dalla FIA,[4] il cockpit è visibilmente reso più alto. Anche le ciminiere per lo scarico vendono modificato e rese di disegno più lineare. Vengono anche aumentate le feritoie per il radiatore, anche a causa di un'alterazione del suo orientamento.[3]

Sviluppi aerodinamici durante la stagione[modifica | modifica wikitesto]

Molte sono state le modifiche nell'aerodinamica della vettura apportate nel corso della stagione. Il disegno dell'ala anteriore è stato reso più fluido dal Gran Premio di Turchia 2008 in poi. L'elemento ponte ha guadagnato due "fences" che hanno permesso di migliorare l'aerodinamicità dell'elemento. Ciò ha permesso un aumento del downforce.[5] Successivamente, prima del Gran Premio di Germania 2008, la Williams ha modificato la parte più bassa dell'ala anteriore, dando così al pilota la possibilità di scegliere una riduzione del coefficiente di resistenza aerodinamica.[6] Le caratteristiche del Circuito di Singapore, hanno spinto a dare all'ala anteriore un aspetto più arrotondato. Il cambiamento nel profilo ha ridotto leggermente la tenuta di strada, ma ha ridotto la sensibilità della vettura alle sconnessioni della pista.[7] Anche per l'ultima gara stagionale, il Gran Premio del Brasile 2008, sono state apportate delle modifiche per meglio incanalare l'aria tramite l'ala anteriore.[8]

Per il Gran Premio di Monaco 2008, una gara che richiede un alto carico aerodinamico, la Williams sperimentò la pinna sul cofano, già in uso su Renault e Red Bull.[9] Nel Gran Premio del Canada 2008 venne effettuata una modifica dell'impianto frenante.[10]

Motore e trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta dalla stagione 2005 la Williams mantenne lo stesso propulsore dell'anno precedente. La FW30 fu motorizzata con il Toyota's RVX-08. La modifica più importante fu l'introduzione della centralina unica imposta dalla FIA, e fornita dalla McLaren Electronic Systems e distribuita con il marchio Microsoft.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2008[modifica | modifica wikitesto]

La vettura conquistò subito un podio (terzo) con Nico Rosberg nel gran premio d'esordio, in cui giunse a punti anche Nakajima (sesto). Si trattò però di un exploit isolato in quanto la stagione fu poco redditizia, con prestazioni raramente convincenti, soprattutto in prova. Il miglior risultato dell'anno fu comunque un secondo posto nel Gran Premio di Singapore, sempre con Rosberg. La scuderia conquistò 26 punti mondiali e l'ottavo posto nella classifica costruttori.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Turkey.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Europe.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
2008 AT&T Williams Toyota V8 B Germania Rosberg 3 14 8 Rit 8 Rit 10 16 9 10 14 8 12 14 2 11 15 12 26
Giappone Nakajima 6 17 14 7 Rit 7 Rit 15 8 14 13 15 14 12 8 15 12 17

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) More new cars in Spain, GrandPrix.com, 22 gennaio 2008. URL consultato il 5 aprile 2008.
  2. ^ a b (EN) Jonathan Noble, Williams: new car a good step forward, Autosport, 21 gennaio 2008. URL consultato il 5 aprile 2008.
  3. ^ a b c d (EN) Craig Scarborough, Technical analysis of the Williams FW30, Autosport, 21 gennaio 2008. URL consultato il 5 aprile 2008.
  4. ^ (EN) 2008 season changes in Formula1.com. URL consultato il 5 aprile 2008.
  5. ^ (EN) Williams FW30 - revised front bridge wing in Formula1.com. URL consultato il 14 maggio 2008.
  6. ^ (EN) Williams FW30 - front-wing development in Formula1.com. URL consultato l'11 agosto 2008.
  7. ^ (EN) Williams FW30 - front-wing development in Formula1.com. URL consultato il 1º ottobre 2008.
  8. ^ (EN) Williams FW30 - front-wing development in Formula1.com. URL consultato il 3 novembre 2008.
  9. ^ (EN) Williams FW30 - long shark-fin engine cover in Formula1.com. URL consultato l'11 agosto 2008.
  10. ^ (EN) Williams FW30 - enlarged brake ducts in Formula1.com. URL consultato l'11 agosto 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1