Stefano Okaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Okaka
Okaka Spezia.jpg
Okaka allo Spezia nell'agosto del 2012
Dati biografici
Nome Stefano Chuka Okaka
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 82[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Sampdoria Sampdoria
Carriera
Giovanili
2003-2004
2004-2005
Cittadella Cittadella
Roma Roma
Squadre di club1
2005-2007 Roma Roma 14 (1)
2007-2008 Modena Modena 33 (7)
2008-2009 Roma Roma 9 (0)
2009 Brescia Brescia 16 (2)
2009-2010 Roma Roma 7 (1)
2010 Fulham Fulham 11 (2)
2010-2011 Roma Roma 4 (0)
2011 Bari Bari 14 (2)
2011-2012 Roma Roma 0 (0)
2012 Parma Parma 14 (3)[2]
2012-2013 Spezia Spezia 38 (7)
2013-2014 Parma Parma 2 (0)
2014- Sampdoria Sampdoria 14 (5)
Nazionale
2007-2008
2008
2009-2010
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
3 (1)
2 (2)
7 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 agosto 2014

Stefano Chuka Okaka (Castiglione del Lago, 9 agosto 1989) è un calciatore italiano, attaccante della Sampdoria.

Possiede il passaporto nigeriano e ha una sorella gemella, Stefania, pallavolista che gioca nel ruolo di schiacciatrice per l'Hämeenlinnan PK, in Finlandia.

Il secondo nome Chuka significa Dio è al di sopra di ogni cosa.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Nato a Castiglione del Lago (PG) da genitori nigeriani emigrati in Italia, Okaka mosse i suoi primi passi calcistici con l'ACD Trasimeno passando poi al Centro Italia Parma, da lì richiamò l’attenzione degli osservatori del Cittadella, da cui fu ingaggiato. In anticipo di due anni sulla categoria, esordì nella squadra Allievi.

Conteso da club italiani e europei quali Milan e Aston Villa e in procinto di trasferirsi a Milano[4], fu il responsabile del settore giovanile della Roma, Bruno Conti, che riuscì a portare Okaka nella Capitale nel 2004 su segnalazione di Zbigniew Boniek.[5]

Anche nella Roma fu schierato nella squadra Allievi ma, dopo 11 gol in altrettanti incontri di campionato, il tecnico Alberto De Rossi lo inserì nella squadra Primavera, nella quale realizzò altri 20 gol e con la quale vinse il campionato di categoria 2004-2005. Segnò in semifinale alla Juventus e in finale contro l'Atalanta (2-0). Fu anche il più giovane marcatore della storia del Torneo di Viareggio, andando a segno contro il Bayern Monaco.[5]

Roma[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato in prima squadra nel campionato 2004-2005 dove siede in panchina alla trentesima giornata, in Udinese-Roma (3-3).[6] Esordisce con la prima squadra il 29 settembre 2005, durante l'incontro di ritorno in Coppa UEFA contro l'Aris Salonicco, divenendo in tal modo il più giovane giocatore italiano a disputare una partita nelle coppe europee. Il successivo 8 dicembre, realizza il suo primo gol nei professionisti in Napoli-Roma (0-3), valevole per gli ottavi di finale della Coppa Italia, diventando il più giovane marcatore nella storia della competizione. Il debutto in Serie A avvenne il 18 dicembre 2005, a 16 anni e 125 giorni, nel corso dell'incontro Sampdoria-Roma (1-1); nove mesi più tardi, il 17 settembre 2006, a 17 anni e 38 giorni, giunse anche il primo gol in Serie A, nel corso di Siena-Roma (1-3), partita nella quale subentrò a Totti. Infine, il 27 settembre 2006 esordisce in Champions League, nel corso dell'incontro Valencia-Roma (2-1).

Modena, Brescia e Roma[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007-2008, viene mandato in prestito al Modena, in Serie B, dove trova spazio realizzando 7 gol in 33 incontri. Dall'estate del 2008 torna alla Roma, questa volta facendo parte a tutti gli effetti della prima squadra. Dopo 9 presenze nella parte iniziale del campionato, il 2 febbraio 2009, l'ultimo giorno del mercato invernale, viene ceduto in prestito al Brescia in Serie B, dove realizza 2 reti in 16 partite. Nel 2009-2010, a 20 anni, ritorna alla Roma. L'8 agosto 2009 segna il suo primo gol nelle coppe europee nel ritorno del terzo turno preliminare di UEFA Europa League contro il Gand, partita terminata 7-1 in favore dei giallorossi. Il 1º ottobre realizza il suo primo gol allo Stadio Olimpico contro il CSKA Sofia in Europa League, ripetendosi il 5 novembre contro il Fulham. Il 31 gennaio 2010 realizza il suo secondo gol in Serie A in Roma-Siena (2-1), con un colpo di tacco decisivo per la vittoria.[7]

Fulham, Bari e di nuovo Roma[modifica | modifica sorgente]

Il 1º febbraio 2010 viene ceduto in prestito al Fulham[8][9][10][11] con cui debutta da titolare due giorni dopo nella vittoria contro il Portsmouth (1-0).[12] Sigla la sua prima rete con la maglia dei Cottagers il 14 febbraio 2010 nella gara di FA Cup contro il Notts County.[13] Il 4 aprile 2010 sigla contro il Wigan la sua prima rete in Premier League[14] Il 6 maggio mette a segno il goal del momentaneo 3-1 contro il West Ham di Zola chiudendo la partita.

Il 5 gennaio 2011 viene ceduto in prestito al Bari.[15] Il giorno successivo esordisce e segna il suo primo gol nel derby contro il Lecce[16]. Si ripete pochi giorni dopo nella partita Cagliari-Bari, facendo sognare il Bari in una rimonta, ma la partita si concluse 2-1 per il Cagliari.

Alla fine della stagione, torna a Roma e, pur non partecipando al ritiro, gioca entrambe le partite della Roma in Europa League, contro gli slovacchi dello Slovan Bratislava.[17]

Parma e Spezia[modifica | modifica sorgente]

Il 22 gennaio 2012 passa al Parma a titolo temporaneo con diritto di riscatto[18]. Debutta il 28 gennaio nel 1-1 contro il Catania subentrando a Jonathan Biabiany al minuto 67. Il 7 marzo sigla la sua prima rete contro la Fiorentina, gara poi terminata per 2 a 2.[19]

A fine stagione il Parma non esercita il diritto di riscatto, ma il 20 agosto 2012, i gialloblù lo acquistano a titolo gratuito e definitivo[20], per poi girarlo in prestito secco allo Spezia.[21] Il suo primo gol in maglia bianca arriva contro il Grosseto il 9 novembre.[22] Il 15 dicembre nella partita contro la Virtus Lanciano realizza il gol del pareggio aquilotto, gol che lo porta a quota 2 con la maglia dello Spezia. Il 23 dicembre va a segno per la prima volta nello stadio di casa, realizzando il gol del momentaneo 1 a 1 contro il Padova che vincerà poi il match per 2 a 3.

Sampdoria[modifica | modifica sorgente]

Il 31 gennaio 2014 la Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Parma i diritti sportivi del calciatore e nel contempo di aver ceduto, sempre a titolo definitivo allo stesso Parma, i diritti sportivi di Nicola Pozzi[23]. Il 9 febbraio esordisce con la maglia blucerchiata giocando dal primo minuto la partita Sampdoria-Cagliari 1-0, mentre il 2 marzo segna il suo primo gol con la maglia del Doria, sbloccando il risultato della partita Torino-Sampdoria 0-2[24]. Segna altri 4 gol (contro Livorno, Sassuolo, Catania e Udinese) concludendo così la sua stagione tra Parma e Samp con 13 presenze e 5 gol totali.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Al compimento dei 18 anni, nel 2007, ha ottenuto la cittadinanza italiana e ha potuto rendersi disponibile per giocare con le nazionali giovanili.

Il 17 novembre 2009 esordisce in Nazionale Under-21, con il ct Pierluigi Casiraghi, nella partita Lussemburgo-Italia (0-4) valida per le qualificazioni all'Europeo 2011. Il 3 marzo 2010 realizza il primo gol con l'Under-21 nella partita Italia-Ungheria (2-0) disputata a Rieti.[25][26] Realizza il suo secondo gol con gli Azzurrini l'8 ottobre, nella partita di andata dei play-off contro la Bielorussia, nei quali l'Italia viene eliminata.

Nel mese di aprile 2014 ha rivelato che gli era stata avanzata la prospettiva di una possibile convocazione con la Nigeria in vista del Mondiale 2014 avendo lui anche il passaporto nigeriano (terra natale dei genitori), il giocatore dopo aver rifiutato la convocazione in passato ha detto questa volta di volerci pensare. Alla fine questa eventualità non si è concretizzerà e il giocatore non sarà convocato per la competizione.[27][28]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 31 agosto 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Roma A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2005-2006 A 8 0 CI 6 1 CU 3 0 - - - 17 1
2006-2007 A 6 1 CI 2 0 UCL 3 0 SI 0 0 11 1
2007-2008 Italia Modena B 33 7 CI 1 0 - - - - - - 34 7
2008-gen.2009 Italia Roma A 9 0 CI 1 0 UCL 1 0 SI 1 0 12 0
gen.2009-2009 Italia Brescia B 16 2 CI 0 0 - - - - - - 16 2
2009-gen.2010 Italia Roma A 7 1 CI 0 0 UEL 6 3 - - - 13 4
gen.2010-2010 Inghilterra Fulham PL 11 2 FACup+CdL 2+0 1 UEL - - - - - 13 3
2010-gen.2011 Italia Roma A 4 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI 1 0 5 0
gen.2011-2011 Italia Bari A 14 2 CI 0 0 - - - - - - 14 2
2011-gen.2012 Italia Roma A 0 0 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 2 0
Totale Roma 34 2 9 1 15 3 2 0 60 6
gen.2012-2012 Italia Parma A 14 3 CI - - - - - - - - 14 3
2012-2013 Italia Spezia B 38 7 CI - - - - - - - - 38 7
2013-gen.2014 Italia Parma A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
Totale Parma 16 3 0 0 - - - - 16 3
gen.2014-2014 Italia Sampdoria A 13 5 CI - - - - - - - - 13 5
2014-2015 A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Sampdoria 14 5 1 0 15 5
Totale carriera 176 30 13 2 15 3 2 0 206 35

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Okaka viene anche citato nella canzone Cobra (Tovalieri) del rapper campano Ghemon. [30]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Okaka Stefano Chuka, sampdoria.it. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  2. ^ Presenze effettuate nel periodo in prestito. A fine stagione è passato a titolo definitivo al Parma.
  3. ^ Okaka, come avere 16 anni e diventare un campione in La Repubblica, 27 dicembre 2005.
  4. ^ Biografia ufficiale.
  5. ^ a b Ernesto Menicucci, Okaka, nigeriano di Perugia: la Roma ha un baby fenomeno in casa in Corriere della Sera, 31 marzo 2005.
  6. ^ Fabio Bianchi, Di Michele acchiappa i Conti boys in La Gazzetta dello Sport, 11 aprile 2005.
  7. ^ Okaka lancia la Roma Agganciato il Milan, www.gazzetta.it, 31 gennaio 2010.
  8. ^ Operazioni di mercato realizzate, asroma.it, 1º febbraio 2010.
  9. ^ (EN) Okaka Joins Fulham, www.fulhamfc.com, 1° febbraio 2010. URL consultato il 1º febbraio 2010.
  10. ^ Okaka in prestito al Fulham, www.ilmessaggero.it, 31 gennaio 2010.
  11. ^ Fulham: «Ufficiale, Okaka in prestito dalla Roma», 1º febbraio 2010.
  12. ^ Luca Pisapia, Okaka debutta il Fulham vince Defoe: 3 gol in Gazzetta dello Sport, 04 febbraio 2010. URL consultato il 7 febbraio 2010.
  13. ^ FULHAM, OKAKA SEGNA E FA L'AEROPLANINO, leggonline.it, 14 febbraio 2010.
  14. ^ Il bomber giallorosso ha realizzato il goal vittoria contro il Wigan., sport.repubblica.it, 4 aprile 2010.
  15. ^ Dopo Glik arriva Okaka, asbari.it, 5 gennaio 2011.
  16. ^ Okaka subito decisivo e il Bari passa a Lecce, gazzetta.it, 6 gennaio 2011.
  17. ^ Roma-Slovan, troppi errori sotto porta e un clamoroso pasticcio difensivo, ilmessaggero.it, 26 agosto 2011. URL consultato il 30 agosto 2011.
  18. ^ Parma: preso Okaka dalla Roma, fcparma.com, 22 gennaio 2012.
  19. ^ Super Cerci non basta :Giovinco salva il Parma, 7 marzo 2012.
  20. ^ asroma.it, 20 agosto 2012, http://www.asroma.it/it/notizie/notizie.html?id=6336.
  21. ^ Mercato: Stefano Okaka Chuka vestirà la maglia delle Aquile, acspezia.com, 20 agosto 2012.
  22. ^ Grosseto-Spezia, tutti scontenti:Okaka replica a Sforzini: è 1-1, gazzetta.it, 9 novembre 2012.
  23. ^ Okaka è un calciatore blucerchiato, Pozzi va al Parma
  24. ^ Torino-Sampdoria 0-2. Timbro di Okaka, magia di Gabbiadini - La Gazzetta dello Sport
  25. ^ CALCIO, ITALIA U. 21; OKAKA: STO MIGLIORANDO IN PERSONALITÀ, repubblica.it, 3 marzo 2010.
  26. ^ L'Under rialza la testa Ungheria battuta 2-0, gazzetta.it, 3 marzo 2010.
  27. ^ Okaka gioca per la Nigeria? "Ci penso, ma sono italiano" in La Gazzetta, 24 aprile 2014.
  28. ^ Okaka ai Mondiali con la Nigeria? L'attaccante della Sampdoria prende tempo... - Worldnews.com
  29. ^ Le dieci stelle Under 19, UEFA.com, 28 luglio 2008.
  30. ^ Cobra Tovalieri di Ghemon, 28 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]