Stagioni diverse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagioni diverse
Titolo originale Different Seasons
Autore Stephen King
1ª ed. originale 1982
Genere raccolta di racconti
Sottogenere Horror, Commedia horror, Drammatico
Lingua originale inglese

Stagioni diverse è una raccolta di quattro novelle scritte da Stephen King e pubblicata nel 1982. Le novelle contenute sono:

  • L'eterna primavera della speranza - Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank
  • L'estate della corruzione - Un ragazzo sveglio
  • L'autunno dell'innocenza - Il corpo
  • Una storia d'inverno - Il metodo di respirazione

Sono stati tratti degli adattamenti cinematografici dalle prime tre, rispettivamente Le ali della libertà (1994), L'allievo (1998) e Stand by Me - Ricordo di un'estate (1986).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank[modifica | modifica sorgente]

La storia inizia nel 1947 quando Andy Dufresne arriva nel carcere di Shawshank. A differenza di molti altri prigionieri, non è un criminale incallito ma un banchiere, accusato di aver assassinato la moglie ed il suo amante. Come la maggior parte dei detenuti, si proclama innocente.

Come molti nuovi arrivati, Andy ha dei problemi con "Le Sorelle", una banda di stupratori guidata da Bogs Diamond. Si approfittano di chiunque, e Andy non fa eccezione.

Red, il narratore, è conosciuto come la persona che può procurare la roba. La sua abilità nel consegnare materiale di contrabbando d'ogni tipo lo rende una celebrità tra i carcerati, e questa è la ragione per cui Andy lo avvicina. L'hobby di Andy fuori delle mura era lo studio dei minerali, ed ora ha un'immensa quantità di tempo da dedicarvi, così chiede a Red di procurargli un martelletto. Lo usa per modellare piccoli manufatti realizzati con le rocce trovate in cortile, regalandone poi alcuni allo stesso Red.

Il successivo oggetto ordinato a Red è un grande poster di Rita Hayworth. Quando raccoglie l'ordine, Red nota che Andy, stranamente, è troppo eccitato ("come un ragazzo che ordina un carico di porno") per stare ordinando un semplice poster, ma si dimentica presto di questo particolare.

Un giorno di primavera, Andy, Red ed alcuni altri prigionieri stanno incatramando un pavimento quando Andy sente una guardia parlare dell'enorme quantità di tasse che deve pagare per un'eredità appena ottenuta da un fratello morto. Andy lo avvicina e gli assicura che esiste un modo legale di evitare la tassazione di questa fortuna. Si offre di aiutarlo per le pratiche legali, in cambio di un po' di birra per sé e per gli altri "colleghi" di lavoro, guadagnandosi la stima della guardia e degli altri carcerati.

Questo è l'inizio di un lungo lavoro finanziario per Andy. Sempre più impiegati della prigione scoprono che può aiutarli con rimborsi di tasse ed altre cose simili. In cambio, chiede protezione dalle Sorelle e gli è permesso di stare da solo in cella invece di avere compagni come gli altri prigionieri. Per un breve periodo, divide la cella con un taciturno Nativo Americano di nome Normaden, che se ne va presto. Normaden continua a protestare per lo stato della cella, che descrive piena di "spifferi terribili".

Quando Brooksie, il vecchio bibliotecario, viene rilasciato per buona condotta, Andy ne prende il posto ed inizia a spedire richieste al Senato per ottenere soldi per i libri. Per molto tempo non riceve risposte a queste lettere settimanali. Sfiniti dalle sue continue richieste, i funzionari del Senato gli accordano una piccola somma, ma Andy non la ritiene sufficiente. Invece di smettere (come il Senato probabilmente spera), ricomincia a scrivere raddoppiando la quantità delle lettere. Il suo lavoro rende la biblioteca veramente invidiabile, ed aiuta anche alcuni carcerati a iniziare o riprendere gli studi, preparandoli per la vita fuori del carcere.

Il temuto direttore di Shawshank, Norton (un uomo la cui spietatezza va di pari passo con la sua religiosità), capisce che un uomo con quelle qualità è molto utile. Ha fatto partire il programma chiamato "Dentro-fuori" in cui i detenuti lavorano fuori del carcere per una paga molto bassa. Le ditte normali all'esterno non possono competere con i costi dei carcerati, e passano bustarelle a Norton per indirizzare i lavori dei carcerati in altri settori. Questo denaro deve essere in qualche modo pulito, e Andy lo fa garantendo a Norton assoluta riservatezza e accontentandosi di un piccolo salario e del mantenimento dei suoi privilegi.

Un giorno, Andy sente da un altro prigioniero una storia su qualcuno che si vantava di aver ucciso un ricco golfista e la moglie di un qualche banchiere, ed aver fatto rinchiudere lui per i delitti. Venuto a conoscenza di questo, Andy inizia a sperare che la sua innocenza venga finalmente riconosciuta, e progetta di chiedere la riapertura del suo processo. Per farlo, però, ha bisogno del permesso di Norton, che, ovviamente, si guarda bene dal concederlo. Anzi, appena possibile, fa trasferire il prigioniero in un altro carcere, probabilmente come contropartita alla promessa di non parlarne mai più. Andy è troppo utile perché Norton gli permetta di andarsene, ed in più conosce cose che dovrebbero restare all'interno delle mura.

Prima di essere condannato all'ergastolo, Andy era riuscito (con l'aiuto di un amico) a vendere i suoi beni e ad investire il denaro a nome di una persona inesistente. Questa persona, Peter Stevens, viene creata dall'amico di Andy che falsifica documenti, numero di tessera sociale ecc. I documenti necessari a reclamare il denaro ed assumere l'identità di Peter Stevens vengono nascosti sotto ad una roccia nera in un muro di pietra che delimita un campo nella piccola città di Buxton, non lontana da Shawshank. Dopo molti anni di prigione, Andy racconta la cosa a Red, descrivendogli esattamente come trovare il posto e come raggiungere il Messico per aprire un hotel dove desidera vivere.

Un giorno, Andy evade. Dopo aver cercato nei dintorni senza trovarlo, il direttore controlla nella cella e scopre che il poster sul muro (che ora mostra Linda Ronstadt) copre un buco nella parete. Ha usato il martello non solo per scolpire le rocce, ma anche per aprirsi una strada nel muro. Una volta oltre il muro, è entrato nelle fogne, ha strisciato per 500 metri ed ha raggiunto un campo. Come è fuggito da qui, nessuno lo sa.

Qualche tempo dopo, Red riceve una cartolina vuota da Mc Nary, una piccola cittadina vicina al confine col Messico. Quando Red viene rilasciato sulla parola tenta di rifarsi una vita fuori dal carcere. Inizia a fare l'autostop verso Buxton, cercando il campo di cui Andy gli parlò. Dopo un po' trova un muro di pietra sul lato corretto. Ha anche una roccia nera al suo interno. Sotto questa roccia trova una somma di denaro ed una lettera indirizzata a lui. La storia finisce con Red che viola la libertà condizionata per seguire Andy (o meglio, Peter) in Messico.

Un ragazzo sveglio[modifica | modifica sorgente]

Todd Bowden è un tredicenne con buoni voti a scuola. Con un amico fruga nel suo garage cercando dei fumetti. Trovano invece vecchie riviste di guerra con storie di campi di concentramento e ne viene affascinato. Inizia a leggere tutto quello che riesce circa la seconda guerra mondiale ed i lager.

Un giorno incontra un uomo anziano sul bus e lo riconosce. Va a casa sua e suona il campanello. Il nome sulla porta dice "Arthur Denker", ma quando la porta si apre Todd lo chiama "Kurt Dussander". Lo ha riconosciuto come il comandante dell'"immaginario" campo di concentramento nazista di Patin. All'inizio l'uomo nega tutto, ripetendo che il suo nome è Denker. Visto che Todd continua a fornirgli i dettagli, deve infine ammettere di essere Kurt Dussander.

Scopre che Todd non è lì per smascherarlo (piuttosto minaccia di farlo se Dussander non farà quello che gli viene richiesto) e non è interessato ai soldi (la sua famiglia è benestante). Quello che vuole è ascoltare tutte le storie circa i campi. Dussander è riluttante, ma alla fine cede.

Dussander vive delle azioni acquistate subito dopo la guerra. L'uomo che lo aiutò ad investirli era Andy Dufresne, uno dei protagonisti di Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank.

Durante la storia, Todd porta Dussander fino al presente. Acquista a Dussander una finta uniforme delle SS e lo costringe ad indossarla e a marciare su comando.

Todd spende sempre più tempo con Dussander, e i risultati scolastici ne risentono. Ai genitori dice che sta aiutando un anziano a leggere libri che non riuscirebbe più a fare. Inizia anche ad avere incubi sui lager ed i voti peggiorano ancora. Dopo la prima volta, inizia a truccare la pagella prima di darla ai genitori per poter nascondere la verità.

Arriva a rischiare la bocciatura in molte materie. Poiché ha falsificato le pagelle, i suoi genitori non sanno cosa sta succedendo (nonostante comincino a preoccuparsi per la quantità di tempo spesa con Mr.Denker e per i sogni). Todd falsifica di nuovo la pagella. Convince Dussander a parlare al responsabile dell'orientamento, Ed French. Ci va spacciandosi per il nonno di Todd, Victor, ed inventandosi una storia di crisi familiare tra i genitori di Todd.

A questo punto Dussander spiega a Todd che è coinvolto nei segreti quanto lui. Se tutta la storia venisse rivelata, la punizione sarebbe più pesante per Dussander, ma d'altro canto Todd ha tutta la vita davanti.

Poiché ora è Dussander ad avere il controllo, scopre che può evitare di raccontare le vecchie storie che gli hanno causato il ritorno dei vecchi incubi. Ora obbliga Todd a passare il tempo studiando, piuttosto che ascoltare. Con grande sforzo, Todd riesce a recuperare i voti. Giacché Dussander non gli serve più, decide di ucciderlo in casa facendolo sembrare un incidente.

Todd aveva a suo tempo detto di avere consegnato una lettera ad un amico nella quale descriveva i fatti riguardanti Dussander. Ma prima che Todd riesca ad ucciderlo, è Dussander a dire di avere depositato una lettera simile in una cassetta di sicurezza.

Subito dopo, Todd esce ed uccide un senzatetto alcolizzato. Scopre che, in qualche modo, questo gli evita gli incubi. Le sue visite a Dussander diventano meno frequenti. Nei momenti di crisi si apposta e finge di sparare alle macchine che transitano sulla superstrada con il suo fucile da caccia.

Dussander, sofferente di incubi, ha iniziato anche lui ad uccidere i senzatetto, ma li invita a casa, gli offre da bere, li uccide e seppellisce in cantina. Nonostante il legame psichico tra loro, Dussander e Todd non conoscono gli atti dell'altro.

Una notte, mentre Dussander sta scavando una tomba per la sua ultima vittima, ha un attacco di cuore. Riesce a telefonare a Todd che arriva e pulisce il sangue dalla scena dell'omicidio, e finisce di seppellire il corpo prima di chiamare un'ambulanza. All'ospedale Dussander divide la stanza con Morris Heisel, un vecchio ebreo ricoverato per una frattura alla schiena. Heisel sa di aver già visto "Mr.Denker" ma non ricorda dove.

Todd visita Dussander all'ospedale; Dussander gli confida che la lettera nascosta in banca è in realtà una menzogna, creata solo per evitare che Todd rivelasse la verità. Dussander ha letto sulla stampa dell'uomo che uccide i barboni e dice a Todd di non preoccuparsi. Questi dice di non saperne niente ma Dussander non è stupido.

Pochi giorni dopo, Heisel capisce che Denker è Dussander, il comandante di camp Patin cui è sopravvissuto, diversamente da moglie e figlie morte nelle camere a gas.

Poco dopo che Heisel è stato dimesso, un ebreo cacciatore di criminali di guerra di nome Weiskopf fa visita in ospedale a Dussander dicendogli che è stato scoperto. Dussander ruba alcuni medicinali dall'ospedale e si suicida.

La mattina, i genitori di Todd trovano nel giornale del mattino una foto di Denker insieme ad una di Dussander ai tempi del lager, e un titolone dice "Criminale di Guerra". Todd cerca di far credere ai genitori che non sapeva nulla dell'identità di Dussander o dei corpi seppelliti in cantina. Pochi giorni dopo anche la polizia si interessa al ragazzo.

Un senzatetto di nome Hap fa visita all'agente Bozeman, un collega di Richler, ed identifica Todd come il ragazzo visto per l'ultima volta in compagnia di un amico morto su cui Bozeman stava investigando. Bozeman, notando la somiglianza con gli omicidi di Dussander, dà un'occhiata agli appunti di Richler. Non si conoscono le conclusioni a cui giunge.

Nel frattempo, Ed French telefona al vero nonno di Todd dal momento che si trova nella sua città per un convegno inerente ai metodi di educazione. Cita il loro incontro precedente e si stupisce di scoprire che non ne ricorda nulla. Diventa sospettoso e controlla le vecchie pagelle di Todd scoprendo gli imbrogli. Dopo aver letto l'articolo su Dussander lo riconosce in fotografia.

Convinto che qualcosa non quadri, e visita Todd che sta pulendo il fucile le proprio giardino, seduto su una panchina. Gli chiede una spiegazione. Todd accenna ad una scusa e termina con un colpo di fucile. Prende il fucile e torna alla sua postazione sopra l'autostrada. Verrà ritrovato solo cinque ore dopo, quasi sicuramente suicida.

Il corpo[modifica | modifica sorgente]

La storia originale de "Il corpo" è ambientata nel 1960 quando Gordon Lachance, un tredicenne che vive nell'immaginario paese di Castle Rock nel Maine e tre amici, Chris Chambers, Teddy Duchamp, e Vern Tessio, trovano il corpo di Ray Brower, un loro coetaneo uscito in cerca di mirtilli e mai più tornato. Sembra sia stato investito da un treno.

La fine dell'estate si avvicina e, come al solito, i ragazzi occupano il tempo nella loro casa sull'albero giocando a carte. Vern arriva di corsa, ha sentito il fratello Billy parlare agli amici del corpo di Ray Brower, trovato in un posto chiamato Back Harlow Road, ma non racconta niente altro della bravata commessa correndo su di una macchina rubata.

I ragazzi decidono di raggiungere quel posto per vedere il corpo. Dal momento che non si può raggiungere a piedi in un giorno, si organizzano per raccontare ai genitori che si accamperanno nel giardino di Vern, ed accendono una luce nella tenda per far credere di essere all'interno. I genitori di Gordon non ci fanno molto caso quando vengono informati. Gordon aveva un fratello maggiore (Dennis, morto in un tragico incidente ai box di un circuito) che era il preferito dei genitori. Ancora scossi dalla sua perdita, non prestano mai troppa attenzione a Gordon. Questa parte è descritta nella storia Stud City, scritta in questo punto del romanzo.

  • Stud City parla di Chico, un ragazzo che vive ancora in casa anche se la situazione familiare è critica. Suo fratello maggiore è morto in un incidente di corsa alcuni anni prima. Il padre si è risposato e Chico non ama la nuova madre. Ha anche un fratello minore. Ha portato la ragazza in casa e fatto sesso un paio di volte. Dopodiché l'ha riaccompagnata a casa con la sua macchina scassata. Quando Chico torna a casa viene rimproverato dal padre per la sua condotta e lui, per risposta, esce sotto la pioggia nel suo rottame e va a dormire a casa di amici.

Il prossimo capitolo contiene un'analisi della storia di Gordon, che la descrive come un prodotto tipico di una creatività limitata. È scritta in terza persona. Molte cosa della storia sono prese dall'esperienza reale di Gordon. Il fratello morto, ad esempio. Descrive la storia come la prima in cui non mostra i genitori, c'è troppo di Dennis, e la maggior parte è troppo anni '60. La descrizione del fratello maggiore al momento dell'incidente, schiacciato tra due auto, viene fatta da Gordon ed un amico più tardi.

Dopo questo intermezzo, i ragazzi iniziano il viaggio lungo la ferrovia verso la presunta posizione di Ray Brower. Iniziano al confine della città, dove scavalcano uno steccato per bere da un rubinetto nonostante il cane di guardia sia famoso per la sua ferocia. Gordon compra le provviste mentre gli altri aspettano. Al ritorno, vengono scoperti dal fattore. Il cane non è molto violento, ed iniziano a deriderlo da oltre la staccionata. Teddy usa espressioni tipo "culone" e "palla di lardo" e non fa attenzione al contadino che definisce il padre "pazzo" e, nonostante i consigli degli altri, tenta di scavalcare il recinto ed aggredirlo. Chris e Gordon riescono, con qualche difficoltà, a trascinarlo lontano ed a riprendere il viaggio.

La ferrovia porta ad un ponte, che i ragazzi possono attraversare o no (allungando però il percorso). Scelgono il ponte, ma prima che Gordon e Vern lo passino, un treno arriva e devono scappare velocemente per salvarsi. Divertito dall'avvenimento, Gordon racconta una storia agli amici. L'inizio è presentato in forma di dialogo, frequentemente interrotto dagli amici.

  • La Vendetta di Culo di Lardo Hogan tratta di un ragazzo obeso di nome Davie Hogan che non piace a nessuno. Nell'immaginaria città di Gretna, Maine, c'è una gara di mangiatori di torta. Si iscrive, anche se nessuno crede alle sue possibilità contro i veterani. Quando si tuffano sulle torte (le mani sono vietate) si capisce subito che è un favorito. Ben presto, acquisisce il vantaggio di un'intera torta. La bottiglia di olio di ricino che ha bevuto comincia a fare effetto, e vomita su di uno dei partecipanti, che a sua volta lo fa su qualcun altro, e così via. Anche gli spettatori iniziano a vomitare l'uno sull'altro. Culo di Lardo sorride, prende il microfono e, dichiarando nulla la competizione, se ne va.

Chris predice che Gordie, in futuro, diventerà un famoso scrittore, ed un giorno scriverà di loro. Dice anche che la loro amicizia sta per finire. Gordon andrà al college mentre gli altri resteranno incatenati a Castle Rock. Si fermano per la notte e, dopo cena, Gordie racconta un'altra storia. Stavolta riguarda l'esercito in un villaggio francese durante la Seconda guerra mondiale (scritta principalmente per Teddy); questa storia non viene presentata nel libro.

Al mattino scoprono di avere ancora molta strada da fare. Arrivati sul posto trovano il corpo. Trovano anche il fratello maggiore di Vern, quello di Chris con altri amici, non contenti di vedere dei poppanti in quel posto. Chris estrae la pistola che ha rubato al padre ubriaco e, dopo aver sparato davanti ad uno di loro, minaccia Ace Merrill, il capo della gang. A questo punto i ragazzi se ne vanno promettendo di tornare.

Quando i ragazzi tornano dopo aver camminato tutta notte, scoprono che non si sono veramente persi. I vecchi punk hanno mantenuto il segreto sul corpo - ma verrà trovato dalle autorità grazie ad una soffiata - ma mantengono anche la loro promessa di tornare a vendicarsi: Ace rompe il naso a Gordon, il fratello di Chris rompe a Chris il braccio e anche gli altri vengono malmenati. I ragazzi si rifiuteranno di riconoscere i ragazzi davanti alla polizia, il che gli varrà il rispetto dei coetanei. Questa è la vera fine della storia.

Dopo questo fatto la storia va avanti veloce. Descrive brevemente l'anno successivo. Teddy e Vern si allontanano dagli altri, diventando capi di un gruppo di ragazzi più giovani. Proprio come Chris aveva detto, Gordon frequenta il college, stranamente seguito da Chris. Nonostante le critiche del padre, gli insulti dei compagni, e l'indifferenza dei professori, con l'aiuto di Gordon termina gli studi.

Il penultimo capitolo descrive l'avvenire dei tre amici di Gordon. Nessuno di loro vive a lungo. Vern muore in un incendio in una casa durante una festa. Teddy, sotto l'effetto di alcool e droga, distrugge la macchina e muore insieme agli altri passeggeri. Chris, laureando in giurisprudenza al secondo anno, viene accoltellato dopo aver cercato di sedare una rissa in un ristorante.

Gordon è il solo che sopravvive. Continua a scrivere storie durante il college, e pubblica alcune di loro in piccole riviste. Ha la fortuna di sfondare con il primo romanzo, seguito da un film. Al momento di scrivere questa storia era a quota sette romanzi, cui si aggiungono una moglie e tre figli.

Il personaggio di Ace Merrill, da adulto, verrà riproposto da Stephen King all'interno del romanzo Cose preziose.

Il metodo di respirazione[modifica | modifica sorgente]

David, il narratore di questa storia, è un uomo di mezza età, notaio a Manhattan, associato ad uno strano club in cui i membri, oltre a leggere, discutono e giocano a biliardo e scacchi, raccontando strane storie. Il giovedì prima di Natale, l'anziano medico Dr. McCarron racconta la storia di una paziente incinta e del suo parto, avvenuto in un modo tanto agghiacciante quanto incredibile.

Questa ragazza, chiamata da McCarron con il finto nome "Sandra Stansfield", si recò da lui incinta chiedendogli di assisterla durante la gravidanza. McCarron le diede numerosi consigli e le insegnò anche il metodo di respirazione successivamente chiamato Metodo Lamaze. Il giorno del parto Sandra mette in atto il metodo, ma a causa di un incidente, muore decapitata sui gradini dell'ospedale. Nonostante ciò, la sua testa e il suo corpo continuano a respirare secondo il metodo per diversi minuti e McCarron riesce a far nascere il bambino; dopo il parto, il corpo di Sandra smette di muoversi.

Genesi dell'opera[modifica | modifica sorgente]

Le novelle contenute in Stagioni diverse nascono come "storie di letto", idee sviluppate mentalmente, la sera, a letto, mentre durante il giorno King era già impegnato nella stesura di romanzi.[1]

ISBN[modifica | modifica sorgente]

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pat Cadigan, Marty Ketchum e Arnie Fenner, Has Success Spoiled Stephen King? Naaah., Shayol, inverno 1982. In L'orrore secondo Stephen King, a cura di Tim Underwood e Chuck Miller, Milano, Arnoldo Mondadori, Editore, 1999 ISBN 8804464224 p. 68

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura