Carrie White

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carrie White
Carrie come appare nel film Carrie, lo sguardo di Satana di Brian De Palma del 1974
Carrie come appare nel film Carrie, lo sguardo di Satana di Brian De Palma del 1974
Lingua orig. Inglese
Autore Stephen King
1ª app. Carrie
Interpretata da
Voci italiane
Sesso Femmina
Data di nascita 21 settembre 1963
Abilità poteri mentali
Parenti
  • Margaret White (madre)
  • Ralph White (padre)
  • Rachel Lang (sorella da parte di padre, che comparirà nel seguito televisivo)
« Aveva una faccia più rotonda che ovale, e gli occhi erano così scuri che sembravano gettare un'ombra sotto. I suoi capelli erano biondo scuro, leggermente crespi, tirati indietro in uno chignon che non le si addiceva. Le labbra erano piene, quasi tumide, i denti di un bianco naturale. Il suo corpo era impossibile da giudicare: un maglione informe le nascondeva i seni; la gonna, colorata ma bruttissima, le scendeva fino a metà polpaccio, in una goffa e strana linea stile 1958. I polpacci erano forti, ben torniti (il suo tentativo di nasconderli con dei goffi calzettoni non raggiungeva lo scopo) ed erano belli. »
(Stephen King)

Carrietta N. "Carrie" White è la protagonista del fortunato romanzo Carrie, scritto da Stephen King nel 1974.

È una ragazza dotata di poteri paranormali, abilità che pare aver ereditato dalla nonna paterna, che le consentono tra l'altro di muovere o anche distruggere gli oggetti, comprendere i sentimenti della gente e perfino leggere nel pensiero. Nella storia è succube di una madre fanatica religiosa, violenta e squilibrata che non manca di picchiarla e punirla severamente, ed è vittima di scherzi crudeli da parte dei compagni di scuola. Le punizioni inflittele dalla madre e le angherie dei suoi coetanei hanno segnato profondamente la sua personalità, rendendola timida, introversa, ingenua ed estremamente diffidente.

La Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Carrie (romanzo).

Carrie White nasce a Chamberlain il 21 settembre 1963, figlia del muratore Ralph White (che non conoscerà mai in quanto suo padre muore nel febbraio dello stesso anno) e di Margaret White, stiratrice impiegata alla lavanderia della città.

Sin dal giorno della sua nascita, Carrie è praticamente odiata dalla madre che, fanatica religiosa (come il suo defunto marito), la ritiene il frutto del peccato carnale e che addirittura meditò di ucciderla (senza riuscirci) poco dopo averla data alla luce. Carrie è in possesso di poteri paranormali che inizialmente non è in grado di padroneggiare ma che scatenerà per la prima volta all'età di tre anni, facendo piovere una valanga di palle di ghiaccio sul tetto di casa sua per difendersi dalla folle rabbia di sua madre che avendola sorpresa a guardare una ragazza loro vicina di casa intenta a prendere il sole nel suo giardino in bikini, era stata presa da un raptus di follia e aveva cercato di ucciderla per la seconda volta. Le autorità cercano di spiegare tale fenomeno che si è abbattuto solo sulla casa di Carrie, ma senza venirne a capo. All'età di sedici anni, la ragazza diventa maggiormente consapevole dei suoi poteri, ma riuscirà a controllarli solo dopo l'ennesima umiliazione subita a scuola (viene umiliata da alcune compagne dopo aver avuto per la prima volta le mestruazioni, fenomeno del quale era totalmente all'oscuro, in quanto sua madre non gliene aveva mai parlato). A seguito di questo episodio Carrie verrà ulteriormente ferita nel morale dalla madre che la punisce duramente per aver avuto le mestruazioni (che considera peccato).

Sorprendentemente dopo questi avvenimenti le cose per lei cominciano leggermente a migliorare: difatti Susan Snell, una delle ragazze che l'avevano presa in giro viene presa dal rimorso e per riparare in qualche modo convince Tommy Ross, il suo ragazzo, ad invitare Carrie al ballo scolastico che si terrà di lì a poco. Desiderosa di partecipare, Carrie arriverà a sfidare la madre, convinta che partecipare ad un ballo scolastico sia qualcosa di peccaminoso. Tommy Ross col proseguire del tempo insieme a Carrie comincia a conoscerla meglio iniziando a davvero a innamorarsi di lei. Sfortunatamente Chris Hargensen, un'altra delle ragazze che avevano umiliato Carrie, furiosa per essere stata messa in punizione, decide di organizzare con la complicità del suo ragazzo, un teppistello di nome Billy Nolan, un terribile scherzo ai danni della povera ragazza. Dopo aver ucciso alcuni maiali e riempito due grossi secchi con il loro sangue, i due truccano i voti in modo da far risultare Carrie e Tommy la coppia vincitrice del ballo, dopodiché rovesciano i secchi sulla testa di Carrie, imbrattandola completamente, firmando però la loro condanna a morte.

A seguito di questo terribile scherzo, Carrie perderà completamente il controllo e con i suoi poteri provoca un incendio, che causerà la morte di tutti gli avventori della festa. Ma la furia vendicativa di Carrie non si ferma e, abbandonato l'edificio scolastico, la ragazza provoca un incendio ancora più devastante, causando la distruzione dell'intero quartiere ed uccidendo innumerevoli persone. A questo punto Carrie si dirige verso casa sua, con l'intento di uccidere la madre e liberarsi della sua tirannìa, ma giunta a casa, non trova il coraggio di farlo. Margaret White, in uno stato confusionale, le racconta la verità su come è rimasta incinta di lei: Ralph White, in preda ai fumi dell'alcol, le aveva fatto violenza. Dopodiché Margaret cerca di uccidere la figlia, pugnalandola ad una spalla e Carrie la uccide facendole fermare il cuore con i suoi poteri, ed abbandona la casa. Dopo aver ucciso anche Chris e Billy, che incrocerà per strada Carrie, indebolita dalla perdita di sangue, raggiunge un parcheggio dove crolla a terra, e dove di lì a poco verrà raggiunta da Susan Snell, che ha inspiegabilmente percepito la sua presenza. Carrie, in fin di vita, accusa Susan di aver organizzato quello scherzo con tutta la scuola, ma Susan la invita a leggere nel suo cuore, e Carrie scopre così che Susan non aveva mai avuto intenzione di umiliarla pubblicamente. Dopo aver scoperto che Susan è innocente, Carrie morirà tra le sue braccia.

Film[modifica | modifica sorgente]

Nel celebre adattamento cinematografico del romanzo, diretto da Brian De Palma nel 1976, Carrie è stata interpretata da Sissy Spacek, che ha ottenuto la nomination all'Oscar per la sua interpretazione.

Nel sequel televisivo del film di De Palma (Carrie 2 - La furia), Carrie non c'è ma si scopre che la ragazza protagonista del film è figlia di Ralph White.

Un adattamento televisivo del romanzo di King fu girato nel 2002. In questo film Carrie fu interpretata da Angela Bettis.

Il 15 marzo 2013 uscirà nelle sale americane il remake di Carrie - Lo sguardo di Satana dal titolo Lo sguardo di Satana - Carrie dove quest'ultima sarà interpretata da Chloë Grace Moretz, mentre il ruolo della madre Margaret è appartenuto a Julianne Moore.