Rosalind Russell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rosalind Russell (Waterbury, 4 giugno 1907Beverly Hills, 28 novembre 1976) è stata un'attrice statunitense, candidata quattro volte al Premio Oscar.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in una numerosa famiglia di origine irlandese, sua madre era direttrice della celebre rivista Vogue. Rosalind fu la prima di sette sorelle e vide la luce a Waterbury, nel Connecticut, dove compì i primi studi presso istituti cattolici, prima di approdare alla American Academy of Dramatic Arts di New York.

Il cinema[modifica | modifica wikitesto]

Rosalind Russell in Donne (1939)

Iniziò la sua carriera come modella e con qualche ruolo minore nei teatri di Broadway. All'inizio degli anni trenta venne scritturata dalla MGM, dove recitò in diverse commedie come La moglie di Craig (1937) e La quadriglia dell'illusione (1938), e in film drammatici come La cittadella (1938). Nel 1939 venne scritturata per partecipare al celebre film Donne (1939), nel quale il regista George Cukor riunì un cast tutto al femminile, tra cui Paulette Goddard, Norma Shearer e Joan Crawford.

La Russell dimostrò rapidamente tutto il suo talento per la commedia, recitando nello spumeggiante La signora del venerdì (1940), diretto da Howard Hawks, una brillante commedia in cui impersonò una avvenente reporter che è anche la moglie del proprietario del giornale per il quale lavora (interpretato da Cary Grant) e che è ancora innamorato di lei. Negli anni quaranta continuò a sfruttare la sua verve nelle commedie Chi dice donna... (1941) e Segretario a mezzanotte (1942), e interpretando anche splendidi ruoli drammatici in pellicole come L'angelo del dolore (1946) e Il lutto si addice ad Elettra (1947).

Nel 1953 la Russell vinse il Tony Award per la sua interpretazione del musical Wonderful Town. Lo spettacolo, versione teatrale del suo precedente film Mia sorella Evelina (1942), riscosse un grande consenso di pubblico e di critica. Nel 1956 l'attrice fornì la sua più celebre performance teatrale nello spettacolo Auntie Mame, che ripropose due anni più tardi nella versione cinematografica intitolata La signora mia zia (1958), in cui riprese il ruolo della bizzarra e matura gentildonna che stravolge la vita del suo nipotino orfano. Il film fu un grande successo e la Russell venne nominata all'Oscar. Quando le veniva chiesto nelle interviste quale fosse il suo personaggio preferito, rispondeva senza indugi: Hey, Zia Mame!.

Tra la fine degli anni cinquanta e la metà degli anni sessanta, Rosalind Russell interpretò altri notevoli ruoli in pellicole come Picnic (1956), Il molto onorevole ministro (1961) e Guai con gli angeli (1966). Nel 1963 vinse un Golden Globe per la sua energica interpretazione della madre desiderosa di successo per le sue figlie in La donna che inventò lo strip-tease (1962), trasposizione del musical di successo Gypsy.

Da sempre impegnata in attività benefiche, durante la cerimonia di premiazione degli Oscar del 1973, l'attrice ricevette dall'amico Frank Sinatra il "Jean Hersholt Humanitarian Award".

Rosalind Russell morì nel 1976, all'età di sessantanove anni, dopo una lunga lotta contro un cancro al seno, e fu seppellita all'Holy Cross Cemetery (Culver City), in (California).

Nomination all'Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Rosalind Russell è stata candidata per ben quattro volte al Premio Oscar come migliore attrice negli anni:

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Tina Lattanzi in Che donna!, Ciò che si chiama amore, La cittadella, La ragazza di Las Vegas, Lo scandalo della sua vita, La signora del venerdì, Il lutto si addice ad Elettra
  • Lydia Simoneschi in Donne, Chi dice donna..., Avventura a Bombay, Picnic, La signora mia zia, Guai con gli angeli, Nessuna pietà per i mariti
  • Ada Maria Serra Zanetti ne La cittadella (ridoppiaggio)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 90641372 LCCN: n87117633