Piece of Mind

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piece of Mind

Artista Iron Maiden
Tipo album Studio
Pubblicazione 16 maggio 1983
Durata 45 min : 51 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere NWOBHM
Heavy metal
Etichetta EMI Records
Produttore Martin "Black Night" Birch
Registrazione Compass Point Studios, Nassau, Bahamas, 1983
Certificazioni
Dischi d'oro 2
Dischi di platino 4
Iron Maiden - cronologia
Album precedente
(1982)
Album successivo
(1984)

Piece of Mind è il quarto album registrato in studio degli Iron Maiden, pubblicato dalla EMI Records nel 1983. L'album ha venduto più di 13 milioni di copie al mondo.[senza fonte]

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Dopo che il precedente batterista, Clive Burr, aveva abbandonato il gruppo per problemi di stress dovuti al lungo tour promozionale di The Number of the Beast e per il triste avvenimento della morte del padre, in seguito a cui aveva deciso di passare del tempo con la famiglia, Steve Harris ingaggiò Nicko McBrain, che militava precedentemente nei Trust. Non vi furono tensioni tra Clive Burr ed il resto del gruppo, e gli stessi Maiden scrissero, insieme ai ringraziamenti nelle ultime pagine del booklet dell'album, una frase di ringraziamento a Clive ('A very special thanks to Clive Burr - good luck mate!').

Il primo titolo proposto per questo album era Food for Thought ma il gruppo optò successivamente per Piece of Mind.[1]

Nel 1983 è stata pubblicata una versione picture-disc riservata al mercato americano e contenente la bonus-track Cross Eyed Mary. In Europa questo brano era disponibile solo come b-side del singolo The Trooper fino al 1995 quando tutti gli album degli Iron Maiden sono stati ripubblicati in versione double-cd (album vero e proprio nel CD1 e b-side dei singoli nel CD2).

I brani[modifica | modifica sorgente]

L'album riflette gli interessi del gruppo per libri e film.

  1. Where Eagles Dare si ispira al film Dove osano le aquile a sua volta tratto dall'omonimo libro di Alistair MacLean. Questo brano è famoso per il veloce intro di batteria. A proposito di esso si dice che, quando Harris chiese a Nicko McBrain un intro di batteria aggressivo per la canzone, Nicko prese posto allo strumento, e suonò un velocissimo pezzo che, in pochi secondi, utilizzava tutti i componenti del drumkit. Tale accompagnamento fu poi riarrangiato dai due, fino a diventare quello che si può sentire nella versione definitiva della canzone;
  2. Revelations scritta da Dickinson, parla di religione e viene citato lo scrittore G.K. Chesterton;
  3. Flight of Icarus si ispira alla leggenda greca rivista in chiave "ribelle" dove Icaro rappresenta la generazione dell'epoca che tenta di ribellarsi;
  4. Die With Yours Boots On parla del mondo attuale devastato da guerre, terrore e distruzione, ma prende anche ispirazione dal film La Storia del Generale Custer (1941) di Raoul Walsh che in originale si intitola They Died With Their Boots On;
  5. The Trooper è ispirata da Charge of the Light Brigade di Alfred Tennyson, e parla di un soldato che combatte durante la guerra di Crimea, tra Regno Unito e Russia;
  6. Still Life si ispira al racconto Genius Loci di Clark Ashton Smith,
  7. Quest for Fire è ispirata ad un omonimo romanzo di J. H. Rosny aîné, narra della scoperta degli uomini primitivi del fuoco;
  8. Sun and Steel venne scritto da Adrian Smith ispirato dalla leggenda del samurai Miyamoto Musashi;
  9. To Tame a Land si basa sul romanzo di Frank Herbert Dune e inizialmente la canzone si chiamava proprio così. Poco prima dell'uscita dell'album l'autore del romanzo si oppose dichiarando il suo disprezzo verso qualsiasi band rock e la canzone acquisì il titolo odierno. Infatti la prima stampa della versione italiana (ormai rara da reperire) riporta Dune come titolo al posto di To Tame a Land .

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Where Eagles Dare (Harris) - 6:10
  2. Revelations (Dickinson) - 6:48
  3. Flight of Icarus (Smith/Dickinson) - 3:50
  4. Die With Your Boots On (Smith/Dickinson/Harris) - 5:25
  5. The Trooper (Harris) - 4:11
  6. Still Life (Murray/Harris) - 4:55
  7. Quest for Fire (Harris) - 3:41
  8. Sun and Steel (Dickinson/Smith) - 3:26
  9. To Tame a Land (Harris) - 7:25

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Setlist World Piece Tour 1983[modifica | modifica sorgente]

  1. Intro: Theme from "Where Eagles Dare"
  2. Where Eagles Dare
  3. Wrathchild
  4. The Trooper
  5. Revelations
  6. Flight Of Icarus
  7. Die With Your Boots On
  8. 22 Acacia Avenue
  9. The Number Of The Beast
  10. Still Life
  11. To Tame A Land
  12. Guitar solo
  13. Drum solo
  14. Phantom Of The Opera
  15. Hallowed Be Thy Name
  16. Iron Maiden
  17. Run To The Hills
  18. Sanctuary
  19. Drifter
  20. Prowler

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rod Smallwood (manager) nel DVD The Early Days.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal