The Soundhouse Tapes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Soundhouse Tapes
Artista Iron Maiden
Tipo album EP
Pubblicazione 9 novembre 1979
Durata 11 min : 28 s
Dischi 1
Tracce 3
Genere Heavy metal[1]
NWOBHM[1]
Etichetta Rock Hard
Sanctuary (Riedizione del 2002)
Produttore Steve Harris
Registrazione 30 e 31 dicembre 1978 agli Spacewood Studios di Cambridge (Regno Unito)
Formati 45 giri
CD (Riedizione del 2002)
Iron Maiden - cronologia
EP precedente
EP successivo
(1980)

The Soundhouse Tapes è il primo EP del gruppo musicale britannico Iron Maiden, pubblicato il 9 novembre 1979 per la Rock Hard Records, etichetta discografica creata dal gruppo.

Negli anni successivi alla sua pubblicazione vennero creati vari bootleg e nel 2002, in corrispondenza con la ristampa di tutta la discografia del gruppo, la EMI decise di ristampare ufficialmente questo lavoro inserendolo nel catalogo ufficiale del gruppo.[1]

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un EP in 45 giri che contiene tre brani: Iron Maiden, Invasion e Prowler. Il primo ed il terzo pezzo, in versioni differenti, saranno successivamente inserite nell'album d'esordio del gruppo[2] mentre Invasion apparirà come lato B del singolo Women in Uniform.

Il 45 giri venne autoprodotto dal gruppo (reso possibile grazie al contributo economico della nonna del bassista Steve Harris) e fu stampato originariamente in 5000 copie.[1] Il nastro dello studio costò 200 sterline.

Oltre ai tre brani comparsi sul disco, gli Iron Maiden registrarono anche una prima versione di Strange World (presente nella raccolta Best of the Beast), anch'esso successivamente apparso nell'album d'esordio del gruppo in versione differente. La cassetta demo fini nelle mani del DJ Neal Kay, del locale culto per la New Wave of British Heavy Metal, Bandwagon Soundhouse, da cui il nome del 45 giri. Il DJ mise in rotazione i brani degli Iron Maiden e ben presto Prowler divenne uno dei brani più richiesti dal pubblico del locale. Le copie vennero vendute per corrispondenza e si esaurirono nel giro di una settimana.[3][4]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Testi e musiche di Steve Harris.

  1. Iron Maiden – 4:01
  2. Invasion – 3:07
  3. Prowler – 4:20

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) The Soundhouse Tapes in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 23 marzo 2013.
  2. ^ César Fuentes Rodríguez, op. cit., p. 17.
  3. ^ Riccardo Bertoncelli, op. cit., p. 355.
  4. ^ Mick Wall, op. cit., p. 104.
  5. ^ (EN) Steve Newhouse, Loopy's World: Part Five A - Recording Demos at Minus 20 Degrees Revisited, Metaltalk.net, 4 febbraio 2013. URL consultato il 23 marzo 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (ES) César Fuentes Rodríguez, Iron Maiden: El Viaje De La Doncella, Quarentena Ediciones, 2005, ISBN 978-84-933891-2-3.
  • (EN) Mick Wall, Iron Maiden: Run to the Hills: the Authorised Biography, Sanctuary, 2004, ISBN 1-86074-542-3.
  • Riccardo Bertoncelli, Enciclopedia rock anni '80, Arcana, 1989, ISBN 88-85859-34-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal