Aces High

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aces High
Artista Iron Maiden
Tipo album Singolo
Pubblicazione 22 ottobre 1984
Durata 4 min : 29 s
Album di provenienza Powerslave
Dischi 1
Genere Heavy metal
Etichetta EMI
Produttore Martin Birch
Formati 7" e 12", vinile
Iron Maiden - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1985)
(EN)
« Run, live to fly, fly to live »
(IT)
« Corri, vivi per volare, vola per vivere »
(Ritornello, Aces High, Powerslave, 1984, Iron Maiden)

Aces High è il brano di apertura dell'album Powerslave del gruppo heavy metal Iron Maiden, ed è il secondo singolo estratto dall'album.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Aces High è considerata una dei brani più rappresentativi degli Iron Maiden, e una delle migliori interpretazioni di Bruce Dickinson (particolarmente noto è l'acuto finale). La canzone racconta del bombardamento nazista su Londra durante la Seconda guerra mondiale dal punto di vista di un pilota inglese impegnato contro l'aviazione tedesca (aces high significa assi del cielo , riferito ai combattimenti aerei). Nell'album live pubblicato dopo Powerslave, Live After Death, la canzone è preceduta dalla registrazione di un celebre discorso di Winston Churchill.

Dopo il ritorno di Dickinson alla testa degli Iron Maiden nel 1999, i fan hanno avuto la possibilità di scegliere sul forum le canzoni che gli artisti dovevano suonare e Aces High è stata una delle più votate. Coerentemente con un cambiamento di stile nel cantato di Dickinson, la nuova versione del brano non si conclude con il celebre acuto, ma con una melodia a scendere. Nel 2008 la Band ha riproposto di suonare in sede live il brano dove Bruce Dickinson, a differenza dell'esecuzione del 1999, ripropone il suo noto acuto a fine brano. Altra variazione nell'esecuzione viene fatta nel tour del 2012, dove Bruce Dickinson canta il ritornello finale come proposto nel 1999, mentre il noto acuto viene eseguito sulle note finali della canzone.

Caratteristiche strumentali[modifica | modifica sorgente]

Aces High è diventata famosa tra i fan dei Maiden grazie al suo potente accordo di apertura e ai suoi riff di chitarra molto veloci e alla inconfondibile cavalcata di basso di Steve Harris che accompagna le due chitarre per tutta la composizione. Il Bridge prima del ritornello è cantato da Bruce Dickinson con l'utilizzo dell'effetto Eco per la voce a cui segue poi il ritornello ripreso direttamente da un Inno degli Hells Angels che dice: 'Live to Ride, Ride to Live'; modificato dagli Iron Maiden in: 'Run, Live to Fly, Fly to Live, Do or Die'. Dopo il Primo ritornello c'è un passaggio di basso e chitarra che introduce all'Assolo, uno dei più veloci e adrenalinici che i due chitarristi ripropongono qui proprio per rappresentare l'adrenalina della battaglia sopra i cieli di Londra tra la britannica RAF e la tedesca Luftwaffe. Nel complesso il brano riesce quindi con la perfetta armonia tra parti strumentali e parti vocali a riproporre le emozioni della battaglia aerea.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il lato B del singolo contiene King of Twilight (una cover dei Nektar) e una versione dal vivo di The Number of the Beast registrata durante il World Piece Tour del 1983.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Aces High (Harris) - 4:31
  2. King of Twilight (Nektar cover) - 4:54
  3. The Number of the Beast (Harris) - 4:57

Cover[modifica | modifica sorgente]

La band finlandese Children of Bodom ha inciso una propria versione di Aces High nell'album Skeletons in the closet uscito il 22 settembre 2009. Inoltre la band svedese Arch Enemy ha inciso una propria versione di questo pezzo nell'album Dark Earth, del 1996.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel video ufficiale, intorno al minuto 1:07, si nota un errore di montaggio: viene mostrato un taglio nel quale Dave Murray suona una parte del brano avanzata, che non coincide con l'audio.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal