Otello (Rossini)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Otello ossia Il Moro di Venezia
Otello.gif
Libretto dell'Otello per il Teatro La Fenice, 1832-1833
Lingua originale italiano
Genere opera seria
Musica Gioachino Rossini
Libretto Francesco Berio di Salsa
(libretto online)
Atti tre
Epoca di composizione settembre-novembre 1816
Prima rappr. 4 dicembre 1816
Teatro Teatro del Fondo, Napoli
Versioni successive

Teatro Argentina, Roma, 26 dicembre 1819

Personaggi
  • Otello, africano al servizio di Venezia (tenore)
  • Desdemona, amante, e sposa occulta di Otello, (soprano) figlia di
  • Elmiro, nobile veneziano (basso)
  • Rodrigo, amante sprezzato da Desdemona, figliuolo del Doge (tenore)
  • Jago, nemico occulto di Otello, amico per politica di Rodrigo (tenore)
  • Emilia, confidente di Desdemona (soprano)
  • Lucio, confidente di Otello (tenore)
  • Doge (tenore)
  • Un gondoliere (tenore)
  • Coro di Senatori, Seguaci di Otello, Damigelle del seguito di Desdemona, Popolo (coro)
Autografo Fondazione Rossini, Pesaro

Otello ossia Il moro di Venezia è un'opera lirica di Gioachino Rossini.

Seconda di una serie di nove opere composte da Rossini per Napoli, andò in scena il 4 dicembre 1816 al Teatro del Fondo di Napoli.

Il librettista Francesco Berio di Salsa scrisse i versi non basandosi direttamente sulla tragedia di Shakespeare ma, come era abituale all'epoca, usando adattamenti contemporanei.

Nonostante il dissenso di una parte del pubblico in sala, particolarmente riguardo al finale considerato eccessivamente tragico, l'opera ebbe subito un grande successo. Rappresentata in tutto il mondo (talvolta sostituendo la conclusione tragica con un lieto fine), venne replicata fino alla fine del XIX secolo, quando venne sostituita nei gusti del pubblico dall'Otello di Verdi.

Il 18 gennaio 1817 avviene la prima nel Teatro San Carlo di Napoli con Manuel García (padre) come Jago e lo stesso cast della prima. Il 21 febbraio 1818 avviene la prima nel Teatro San Benedetto di Venezia con Nicola Tacchinardi. Il 13 settembre 1819 va in scena a Monaco di Baviera ed il successivo 26 dicembre nel Teatro Argentina di Roma nella seconda versione. Il 5 giugno 1821 avviene la prima nel Théâtre-Italien di Parigi con Giuditta Pasta, García, Marco Bordogni e Nicolas-Prosper Levasseur. Il 16 maggio 1822 avviene la premiere nel Her Majesty's Theatre di Londra. Il 3 settembre 1823 avviene la prima nel Teatro alla Scala di Milano diretta da Alessandro Rolla con Giovanni Orazio Cartagenova, il successivo 31 ottobre in Amburgo e l'1 dicembre a Lione in francese. Il 26 dicembre 1825 avviene la prima nel Teatro Regio di Torino diretta da Giovanni Battista Polledro con Henriette Méric-Lalande. Il 10 gennaio 1826 avviene la prima nel Teatro La Fenice di Venezia con Ester Mombelli, Domenico Donzelli e Domenico Cosselli ed il successivo 7 febbraio a New York con Maria Malibran, García, Gaetano Crivelli e Manuel García (figlio). Il 20 gennaio 1827 avviene la prima nel Teatro Comunale di Bologna. Il 17 gennaio 1838 avviene la prima nel Teatro Regio di Parma. Il 2 settembre 1844 avviene la prima all'Opera di Parigi con Rosina Stoltz, Gilbert-Louis Duprez e Levasseur. Il 10 giugno 1848 avviene la prima nel Gran Teatre del Liceu di Barcellona. Il 15 novembre 1856 avviene la prima nel Teatro della Canobbiana di Milano ed il 10 settembre 1859 nel Teatro Riccardi (oggi Teatro Donizetti) di Bergamo con Mario Tiberini. Il 19 dicembre 1880 avviene la prima nel Teatro Costanzi di Roma.

A partire dagli anni 1950, grazie alla Rossini Renaissance, l'opera appare di nuovo nei cartelloni dei teatri d'opera, rivelando un'opera che mantiene intatta la sua validità. In particolare il terzo atto, comprendente la famosa "Canzone del Salice", è una delle più grandi creazioni rossiniane.

Nel 1986 avviene la prima nel Théâtre des Champs-Elysées di Parigi con June Anderson. Al Rossini Opera Festival va in scena nel 1988 con John Pritchard (direttore d'orchestra), l'Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, la Anderson, Chris Merritt, Rockwell Blake e Giorgio Surjan.

Cast della prima assoluta[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Registro vocale Interprete
Otello tenore Andrea Nozzari
Desdemona soprano Isabella Colbran
Rodrigo tenore Giovanni David
Jago tenore Giuseppe Ciccimarra
Emilia mezzosoprano Maria Manzi
Elmiro basso Michele Benedetti
Doge tenore Gaetano Chizzola
Lucio
Gondoliere
tenore Nicola Mollo

La trama[modifica | modifica wikitesto]

Si riporta l'argomento dell'opera, come risulta dal libretto delle rappresentazioni milanesi del 1818:

« Otello, africano al servizio dell'Adria (Venezia), vincitor ritorna da una battaglia contro i Turchi. Un segreto matrimonio lo lega a Desdemona figlia di Elmiro Patrizio Veneto nemico di Otello, destinata in isposa a Rodrigo figlio del Doge. Jago, altro amante sprezzato da Desdemona, ed occulto nemico di Otello, per vendicarsi de' ricevuti torti, finge di favorir gli amori di Rodrigo; un foglio poscia da esso intercettato, e col quale fa supporre ad Otello rea d'infedeltà la consorte, forma l'intreccio dell'Azione, la quale termina colla morte di Desdemona, trafitta da Otello, indi con quella di se medesimo, dopo avere scoperto l'inganno di Jago, e l'innocenza della moglie. »

Organico orchestrale[modifica | modifica wikitesto]

La partitura di Rossini prevede l'utilizzo di:

Struttura dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

  • Sinfonia

Atto I[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 Introduzione Viva Otello (Coro)
  • 2 Cavatina Ah sì, per voi già sento (Otello)
  • 3 Duetto No, non temer (Jago, Rodrigo)
  • 4 Duettino Vorrei che il tuo pensiero (Desdemona, Emilia)
  • 5 Coro e Finale I Santo Imen! - Incerta l'anima (Desdemona, Elmiro, Rodrigo, Emilia, Otello, Coro)

Atto II[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 Aria Che ascolto! (Rodrigo)
  • 7 Scena e duetto Non m'inganno (Otello, Jago)
  • 8 Terzetto Ah vieni, nel tuo sangue (Rodrigo, Otello, Desdemona)
  • 9 Aria e Finale II Che smania, ohimè, che affanno! (Desdemona, Elmiro, Coro)

Atto III[modifica | modifica wikitesto]

  • 10
    • Scena e Canzone del Gondoliere Dagli affanni oppressa - Nessun maggior dolore (Desdemona, Emilia, Gondoliere)
    • Canzone del salice e Preghiera Assisa a pie' d'un salice - Deh calma, o ciel, nel sonno (Desdemona, Emilia)
    • Sortita Eccomi giunto inosservato (Otello)
    • Duetto Non arrestare il colpo (Desdemona, Otello)
    • Finale III Che sento? Chi batte? (Otello, Lucio, Doge, Elmiro, Rodrigo)

Incisioni discografiche[modifica | modifica wikitesto]

Anno Cast (Otello, Desdemona, Rodrigo, Jago, Elmiro, Emilia) Direttore
1960 Agostino Lazzari, Virginia Zeani, Herbert Handt, Giuseppe Baratti, Franco Ventriglia, Anna Reynolds Fernando Previtali
1978 José Carreras, Frederica von Stade, Salvatore Fisichella, Gianfranco Pastine, Samuel Ramey, Nucci Condò Jesús López-Cobos
1992 Chris Merritt, Lella Cuberli, Rockwell Blake, Richard Croft, Henry Runey, Nancy Maultsby Donato Renzetti
1998 Bruce Ford, Mariella Devia, Paul Austin Kelly, Charles Workman, Simone Alberghini, Enkelejda Shkosa Corrado Rovaris
1999 Bruce Ford, Elizabeth Futral, William Matteuzzi, Juan José Lopera, Ildebrando D'Arcangelo, Enkelejda Shkosa David Parry
2000 Bruce Ford, Mariella Devia, Juan Diego Florez, Octavio Arévalo, Alastair Miles, Leah-Marian Jones Gianluigi Gelmetti
2007 Gregory Kunde, Olga Peretyatko, Juan Diego Florez, Chris Merritt, Mirco Palazzi, Maria Gortsevskaya Renato Palumbo
2010 Michael Spyres, Jessica Pratt, Filippo Adami, Giorgio Trucco, Ugo Guagliardo, Geraldine Chauvet Antonino Fogliani

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica