Naxos Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Naxos Records
Logo
Stato Cina Cina
Fondazione 1987
Fondata da Klaus Heymann
Sede principale Hong Kong
Settore Musicale
Prodotti dischi, dvd, blu-ray, audiolibri, serial radiofonici
Sito web www.naxos.com

Naxos Records è una etichetta discografica specializzata in musica classica.

La Naxos è la più grande etichetta indipendente di musica classica e una delle due più importanti al mondo per quanto riguarda le vendite[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1987 dal tedesco, naturalizzato di Hong Kong, Klaus Heymann, l'etichetta era nota in origine soprattutto per la sua attenzione verso un profilo economico di risparmio rispetto ad altre sue concorrenti. Ciò comportava l'impiego di semplici soluzioni grafiche per le copertine e del prodotto discografico nel suo complesso. Durante gli anni ottanta la Naxos era solita registrare principalmente con orchestre sinfoniche dell'Europa centrale ed orientale e con direttori d'orchestra poco conosciuti al fine di minimizzare i costi di registrazione e mantenere sempre un profilo economico di risparmio.

La Naxos ha progressivamente inaugurato nel corso del tempo numerose serie di dischi musica classica come, a titolo d'esempio: Opera Classics (per l'opera lirica), Early Music Collection (per la musica antica), Organ Encyclopedia (per la musica per organo), Guitar Collection (per la musica per chitarra), Film Music Classics (per le colonne sonore cinematografiche), American Classics (per la musica americana), Spanish Classics (per la musica spagnola), Chinese Music (per la musica cinese), Japanese Classics (per la musica giapponese), Milken Archive of American Jewish Music, Wind Band Classics (per la musica per banda).

Dagli anni novanta la Naxos ha registrato con orchestre inglesi e nord americane come la Bournemouth Symphony Orchestra, la Seattle Symphony Orchestra, la Buffalo Philharmonic e la Milwaukee Symphony Orchestra. Tra le orchestre europee spicca l'Orchestra Filarmonica di Varsavia. Nell'ambito della musica contemporanea ha registrato musica di compositori quali Krzysztof Penderecki, Witold Lutosławski, Henryk Górecki, Leonardo Balada, Bechara El Khoury, Laurent Petitgirard e Alla Pavlova.

In anni più recenti la Naxos ha approfittato del termine legale dei copyright delle incisioni discografiche di altre etichette del passato per produrre delle edizioni rimasterizzate delle stesse all'interno di una specifica collana: la Naxos Historical. Qui troviamo rimasterizzazioni di dischi originali dell'epoca di etichette quali, ad esempio, Columbia, HMV, EMI, ed artisti del calibro di Maria Callas, Artur Schnabel, Edwin Fischer, Pablo Casals, Bruno Walter, Wilhelm Furtwängler, Malcolm Sargent ed Herbert von Karajan. Sono presenti incisioni storiche come la prima esecuzione mondiale del 1934 dell'opera The Merry Mount di Howard Hanson e della Cavalleria Rusticana diretta dallo stesso Pietro Mascagni nel 1940 al Teatro alla Scala di Milano. A causa di alcune restrizioni legali la Naxos non può vendere molte di queste sue produzioni negli Stati Uniti.

La Naxos ha poi creato altre sottoetichette dedicate ad altri generi musicali: al jazz, alla world Music, alle leggende del rock e alla musica cinese. La collana "Naxos Spoken Word Library" contiene invece prodotti non prettamente musicali come audiolibri e serial radiofonici.

I formati prodotti, oltre al tradizionale CD, sono anche il Super Audio CD[2] e i video in DVD-Video. Nel 2003 ha iniziato il servizio a pagamento per l'ascolto su internet del suo catalogo completo e della Naxos Music Library. Dal 2009 l'etichetta distribuisce dischi blu-ray, web radio e musica anche in formato digitale.

Modello di business[modifica | modifica wikitesto]

La Naxos evita la ridondanza del repertorio all'interno del proprio catalogo, privilegiando piuttosto la pubblicazione di dischi di autori minori o dei quali non esistono incisioni discografiche. Per questo motivo il suo repertorio classico si è ampliato sempre più nel tempo fino ad arrivare ad includere lavori "di nicchia" come le sinfonie di Nikolai Myaskovsky, musica classica contemporanea e lavori poco conosciuti di compositori come Alexander Glazunov e Louis Spohr. Molte di queste incisioni sono prime registrazioni mondiali.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 la Naxos ha vinto il premio Label of the Year Award[3] al Classic FM/Gramophone Award.

Sottoetichette[modifica | modifica wikitesto]

  • Naxos Classical Archives
  • Naxos Educational
  • Naxos Historical
  • Naxos Jazz
  • Naxos Jazz Legends
  • Naxos Nostalgia
  • Naxos Portara
  • Naxos Rock Legends
  • Naxos World
  • Amadis
  • Marco Polo
  • Middle Kingdom
  • Yellow River Chinese

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michael Dougan, Classical Music: Tuning up for the 21st century (html) in San Francisco Chronicle, 15 luglio 2002.
  2. ^ Inizialmente Naxos produceva alcuni titoli anche nel formato DVD-Audio, poi la produzione è cessata in seguito alla dismissione di questo formato.
  3. ^ Louise Jury, Conductor dropped by record label returns in triumph with Bach award in The Independent, 30 settembre 2005. URL consultato il 28 giugno 2009.
    «The label of the year award went to the bargain-priced record company Naxos, which was praised for its 'visionary zeal'.».

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale. URL consultato il 14 gennaio 2014.
  • (EN) Naxos in Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 14 gennaio 2014.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica