Isabella Colbran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isabella Colbran

Isabella Colbran (Madrid, 2 febbraio 1785Castenaso, 7 ottobre 1845) è stata un soprano e una compositrice spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del violinista Giovanni Colbran, dopo aver iniziato lo studio del canto in Spagna, si trasferì a Napoli. L'esordio in pubblico avvenne a Parigi nel 1801, mentre la prima esibizione in Italia fu nel 1807 a Bologna.

Il primo successo della cantante lirica è dovuto alla sua interpretazione al Teatro alla Scala nel Coriolano di Gian Battista Niccolini.

Dopo varie tournée a Bologna, Venezia e Roma, la Colbran divenne la prima donna del Teatro San Carlo di Napoli dal 1811 al 1822.
Proprio a Napoli conobbe Gioachino Rossini, con cui si sarebbe sposata anni dopo. Con Rossini e la Colbran iniziò una collaborazione sul palcoscenico, che portò Rossini a scrivere per lei le parti protagonistiche più importanti delle sue opere rappresentate a Napoli (fatta eccezione per l'ultima, a Venezia). Tali ruoli sono:

Rossini e la Colbran si sposarono il 16 marzo 1822 a Castenaso, dove il compositore possedeva una villa.

Dopo l'insuccesso dell'ultima opera rossiniana rappresentata al Teatro La Fenice a Venezia, decise di abbandonare le scene e si trasferì a Parigi con il marito, dal quale si separò nel 1837 a Bologna.

Isabella Colbran fu una grande cantante, ammirata da Stendhal, e interprete capace di infondere passione e intensità drammatica nel suo canto, nonché autrice di quattro raccolte di canzoni.

Isabella Colbran è sepolta alla Certosa di Bologna.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Appolonia, Le voci di Rossini, Eda, Torino 1992, pp. 164-183.
  • Sergio Ragni, Isabella Colbran, Isabella Rossini, pp. 1226 (2 tomi), ill., Zecchini Editore, Varese 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35213234 LCCN: no99002457