Julius Wagner-Jauregg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Per la scoperta del valore terapeutico della malaria nel trattamento della demenza paralizzante »
(Motivazione del Premio Nobel)
Julius Wagner-Jauregg
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la medicina 1927

Julius Wagner-Jauregg (Wels, 7 marzo 1857Vienna, 27 settembre 1940) è stato un medico austriaco, Premio Nobel per la medicina nel 1927.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque in un'agiata famiglia borghese austriaca, compendo gli studi superiori al Schottengymnasium di Vienna, iscrivendosi alla facoltà di medicina dell'Università della capitale nel 1874.

Dal 1874 al 1880 frequentò l'Istituto generale di patologia sperimentale, sotto la guida di Salomon Stricker.

Laureatosi a pieni voti, abbandonò l'Istituto nel 1882, per dedicarsi alla ricerca privata, con l'utilizzo di cavie da laboratorio.

Nel 1883 accettò l'invito a collaborare con la clinica psichiatrica di Vienna, approfondendo le sue conoscenze sulla psichiatria e pervenendo, nel 1889 alla cattedra di questa branca medica presso l'Università di Graz.

Nel 1893 rientrò a Vienna per assumere la carica di direttore della clinica psichiatrica.

Ricerche[modifica | modifica wikitesto]

Le sue ricerche principali furono dirette allo studio della cura delle malattie psichiche attraverso l'induzione di febbre, inizialmente indotte dall'uso di Mycobacterium tuberculosis, bacillo responsabile della tubercolosi umana, e nel 1917 con l'inoculazione di Plasmodium, protozoo responsabile dell'insorgenza della malaria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 118218038 LCCN: n80103780