James W. Black

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sir James Whyte Black (Uddingston, 14 giugno 192422 marzo 2010) è stato un farmacologo britannico, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1988.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureatosi in medicina, proseguì l'attività come docente universitario, fino al 1958 quando divenne dirigente delle Imperial Chemical Industries, dove approfondì le sue ricerche farmacologiche.

A lui si deve la scoperta del propranololo, sostanza betabloccante, utilizzata nella terapia contro l'infarto ed i disturbi cardiovascolari. Per questa scoperta venne insignito nel 1988 del Premio Nobel per la medicina.

Altra scoperta a lui ascritta è quella della cimetidina, utilizzata nella cura dell'ulcera peptica.

Nel 2000 venne insignito dell'Ordine al Merito del Regno Unito.

È scomparso nel 2010 all'età di 85 anni[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dal sito della BBC

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine al Merito del Regno Unito - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito del Regno Unito

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84966931 LCCN: n2010017272