Daniel Nathans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la medicina 1978

Daniel Nathans (Wilmington, 30 ottobre 1928Baltimora, 19 novembre 1999) è stato un biologo statunitense, vincitore del premio Nobel per la medicina nel 1978.

Nacque a Wilmington, nel Delaware, ultimo di nove figli di genitori immigrati ebrei russi. Durante la grande depressione suo padre perse il lavoro e rimase disoccupato per un lungo periodo di tempo. Nathans frequentò le scuole pubbliche e successivamente l'Università del Delaware, dove studiò chimica, filosofia e letteratura. Ricevette la laurea in medicina alla Washington University di St. Louis, Missouri, nel 1954. Fu presidente dell'Università Johns Hopkins di Baltimora, nel Maryland, dal 1995 al 1996.

Insieme a Werner Arber e Hamilton Smith, Nathans ricevette il premio Nobel per la Medicina nel 1978 per la scoperta degli enzimi di restrizione. Fu anche premiato con la National medal of science nel 1993.

Nel 1999, la Johns Hopkins University School of Medicine annunciò la creazione dell'Istituto McKusick-Nathans di Medicina Genetica che fu battezzato in suo onore dopo la sua morte insieme a Victor McKusick.[1] Nel 2005, la scuola battezzò uno dei suoi quattro college in suo onore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Johns Hopkins Gazette: January 25, 1999

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]