Charles Jules Henri Nicolle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Jules Henri Nicolle
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la medicina 1928

Charles Jules Henri Nicolle (Rouen, 21 settembre 1866Tunisi, 28 febbraio 1936) è stato un medico e biologo francese, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1928.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un medico, Eugène Nicolle, attivo presso l'ospedale di Rouen, apprende da lui le prime nozioni di medicina. Trasferitosi a Parigi studia presso l'Istituto Pasteur, per poi rientrare nel 1896 a Rouen per dirigere il laboratorio batteriologico dell'ospedale locale.

Nel 1903 verrà nominato direttore dell'Istituto Pasteur, dove insegnerà fino a poco tempo prima della morte, avvenuta nel 1936, durante un viaggio di studio in Tunisia.

Studi e ricerche[modifica | modifica sorgente]

I principali studi effettuati da Nicolle riguardano la modalità di trasmissione del tifo esantematico, riconoscendo nel pidocchio il veicolo infettivo della malattia.

A lui si deve la scoperta che il cane, oltre ad ammalarsi di leishmaniosi, funge anche da serbatoio del protozoo; ideò anche una sieroprofilassi del morbillo.

Per queste scoperte venne insignito nel 1928 del Premio Nobel per la medicina. L'ospedale civile francese di Tunisi e l'ospedale generale di Rouen portano il suo nome.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 49331804 LCCN: n84803115