Ingrid di Svezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando santa Ingrid di Svezia, vedi Ingrid Elofsdotter.
Ingrid di Svezia
Ingrid di Svezia
Ingrid di Svezia
Regina consorte di Danimarca
Stemma
In carica 20 aprile 1947 –
14 gennaio 1972
Predecessore Alessandrina di Meclemburgo-Schwerin
Successore Henri de Laborde de Monpezat
Nome completo Ingrid Victoria Sofia Louise Margareta
Nascita Stoccolma, 28 marzo 1910
Morte Palazzo di Fredensborg, 7 novembre 2000
Sepoltura Cattedrale di Roskilde
Dinastia Bernadotte
Padre Gustavo VI Adolfo di Svezia
Madre Margherita di Connaught
Consorte di Federico IX di Danimarca
Figli Margherita II
Principessa Benedetta
Anna Maria, Regina degli Elleni
Religione Protestante

Ingrid di Svezia (Ingrid Victoria Sofia Louise Margareta[1]; Stoccolma, 28 marzo 1910Fredensborg, 7 novembre 2000) è stata regina di Danimarca dal 1947 al 1972, come consorte di Federico IX di Danimarca (1899-1972)[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ingrid era la terza figlia di Gustavo VI Adolfo di Svezia (1882-1973) e della sua prima moglie Margherita di Sassonia-Coburgo-Gotha (1882-1920)[1], al momento della sua nascita principi ereditari di Svezia.
I suoi nonni paterni erano il re Gustavo V di Svezia (1858-1950) e la regina Vittoria di Baden (1862-1930). Quelli materni il principe Arturo di Sassonia-Coburgo-Gotha (1850-1942) e la principessa Luisa Margherita di Prussia. Era pronipote della regina Vittoria del Regno Unito e anche dell'imperatore Guglielmo I di Germania.

Nel 1928 Ingrid incontrò il principe del Galles Edoardo e sembrò che ci fosse la possibilità di un fidanzamento con lui. [1] Questo progetto però non venne portato a termine. [2]

Il 24 maggio del 1935[1] Ingrid sposò il principe Federico di Danimarca, futuro re di Danimarca con il nome di Federico IX, figlio del re Cristiano X (1870-1947) e della Regina Alessandrina, nata duchessa di Meclemburgo-Schwerin.

La regina Ingrid morì il 7 novembre del 2000 e fu sepolta accanto al marito all'esterno della Cattedrale di Roskilde, città nei pressi di Copenaghen.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal loro matrimonio nacquero tre figlie:[1]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ingrid di Svezia Padre:
Gustavo VI Adolfo di Svezia
Nonno paterno:
Gustavo V di Svezia
Bisnonno paterno:
Oscar II di Svezia
Trisnonno paterno:
Oscar I di Svezia
Trisnonna paterna:
Giuseppina di Leuchtenberg
Bisnonna paterna:
Sofia di Nassau
Trisnonno paterno:
Guglielmo di Nassau
Trisnonna paterna:
Paolina di Württemberg
Nonna paterna:
Vittoria di Baden
Bisnonno paterno:
Federico I di Baden
Trisnonno paterno:
Leopoldo di Baden
Trisnonna paterna:
Sofia Guglielmina di Svezia
Bisnonna paterna:
Luisa di Prussia
Trisnonno paterno:
Guglielmo I di Germania
Trisnonna paterna:
Augusta di Sassonia-Weimar-Eisenach
Madre:
Margherita di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nonno materno:
Arturo di Sassonia-Coburgo-Gotha
Bisnonno materno:
Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonno materno:
Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonna materna:
Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
Bisnonna materna:
Vittoria del Regno Unito
Trisnonno materno:
Edoardo Augusto di Hannover
Trisnonna materna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Nonna materna:
Luisa Margherita di Prussia
Bisnonno materno:
Federico Carlo di Prussia
Trisnonno materno:
Carlo di Prussia
Trisnonna materna:
Maria di Sassonia-Weimar-Eisenach
Bisnonna materna:
Maria Anna di Anhalt
Trisnonno materno:
Leopoldo IV di Anhalt-Dessau
Trisnonna materna:
Federica di Prussia

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia reale svedese
Casato di Bernadotte
Bernadotte coa.svg

Carlo XIV (1763-1844)
Oscar I (1799-1859)
Carlo XV (1826-1872)
Figli
Oscar II (1829-1907)
Gustavo V (1858-1950)
Gustavo VI Adolfo (1882-1973)
Figli
Carlo XVI Gustavo (1946)

Onorificenze svedesi[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine dei Serafini - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dei Serafini
— 21 maggio 1960[2][3]
Dama dell'Ordine famigliare reale di re Gustavo V - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale di re Gustavo V
— [4]
Dama dell'Ordine famigliare reale di re Gustavo VI Adolfo - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale di re Gustavo VI Adolfo
— [5]

Onorificenze danesi[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine dell'Elefante - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine dell'Elefante
— 1947[6][7]
Gran Commendatore dell'Ordine del Dannebrog - nastrino per uniforme ordinaria Gran Commendatore dell'Ordine del Dannebrog
— [8]
Dama dell'Ordine famigliare reale di re Cristiano X - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale di re Cristiano X
— [9]
Dama dell'Ordine famigliare reale di re Federico IX - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale di re Federico IX
— [10]
Medaglia del giubileo d'argento di Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'argento di Margherita II
— 14 gennaio 1997[11]
Medaglia commemorativa delle nozze d'argento della regina Margherita II con il principe consorte - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle nozze d'argento della regina Margherita II con il principe consorte
— 1992[12][13]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria)
— 1962[14]
Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— [15][16]
Dama dell'Ordine della Croce Stellata (Casa d'Asburgo-Lorena) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Croce Stellata (Casa d'Asburgo-Lorena)
— [17]
Dama di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— [18]
Dama di Gran Croce dell'Ordine della Regina di Saba (Impero d'Etiopia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Regina di Saba (Impero d'Etiopia)
— [19][20]
Dama di I Classe dell'Ordine delle Pleiadi (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine delle Pleiadi (Impero d'Iran)
— 1959[21][22][23]
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[24][25][26]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Falcone (Islanda) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Falcone (Islanda)
— [27]
Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
— 20 aprile 1964[28]
Dama di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo)
Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
— [29]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi)
— [30]
Dama di Gran Croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia (Regno di Grecia)
— 17 settembre 1964[31]
Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 15 marzo 1980[32][33]
Dama dell'Ordine della Casata Reale di Chakri (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Casata Reale di Chakri (Thailandia)
— [34]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Darryl Lundy, Genealogia della principessa Ingrid di Svezia, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 23 settembre 2009.
  2. ^ https://c1.staticflickr.com/9/8214/8306833092_af8deab14b.jpg Immagine
  3. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG Immagine
  4. ^ http://www.taracohen.com/cms/wp-content/2011/11/rubis6.jpg
  5. ^ http://www.theroyalforums.com/forums/attachment.php?attachmentid=33456&d=1072729066
  6. ^ http://www.goffe.minisite.dk/sites/YWDEEEEE/img/article/7fae67b4-eed5-4c15-929c-d538a249adba4993_320_700.jpg
  7. ^ http://www.billedbladet.dk/sites/billedbladet.dk/files/styles/gallery_image/public/storage_1/media/sh-70799.jpg?itok=GP5Dl3qQ
  8. ^ https://c2.staticflickr.com/4/3448/3223390177_1f5b5fc86f.jpg
  9. ^ http://www.playle.com/pictures/WME39649.jpg
  10. ^ http://www.goffe.minisite.dk/HM-Dronning-Ingrids-fødselsdag-1999
  11. ^ http://2.bp.blogspot.com/-nERnXtvoe58/TwJgF3LX-KI/AAAAAAAAFiI/hTdfMM1aIF8/s1600/GroupPhoto--GammaRapho-GettyImages.jpg
  12. ^ http://www.angelfire.com/realm3/denmark/introduction.html
  13. ^ http://1.bp.blogspot.com/-NoBy2uTHRM0/TuWF1hrdD9I/AAAAAAAAE7s/TBagUxYsL3k/s1600/QueenIngridSecondRubyVersion.jpg
  14. ^ (DE) Reply to a parliamentary question (PDF), p. 134. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  15. ^ https://tiarasandtrianon.files.wordpress.com/2014/11/queen-ingrid-in-the-pearl-poirecc81-tiara.jpg
  16. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  17. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  18. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  19. ^ https://c1.staticflickr.com/7/6228/6305387067_35cb7ef232_z.jpg
  20. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  21. ^ Persepolis
  22. ^ http://41.media.tumblr.com/8fc2643121d36c9f024b9871be677344/tumblr_n1vm904L7W1r6jme9o1_500.jpg
  23. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  24. ^ Badraie
  25. ^ Badraie
  26. ^ http://4.bp.blogspot.com/-WQTk-P2KvYU/T6qpDGe4txI/AAAAAAAABe0/wkmNLmKPfck/s1600/EMIR+QATAR+INGRID+DINAMARCA.JPG
  27. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  28. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  29. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  30. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  31. ^ http://i174.photobucket.com/albums/w112/Jan-Maarten1/Ingrid_et_Victoria-Eugenie_-_Athene.jpg
  32. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  33. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG
  34. ^ http://2.bp.blogspot.com/_JiP5gn_rIac/TQikq2PIGXI/AAAAAAAACR0/MBj5yrSeLHE/s1600/1.JPG

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN264589926 · LCCN: (ENn80056906 · ISNI: (EN0000 0000 7868 3041 · GND: (DE123576814