Ordine dei Serafini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine dei Serafini
Kungliga Serafimerorden
Serafimerordens kedja.svg
Collare dell'Ordine dei Serafini
Personal Command Sign of the King of Sweden.svg
Re di Svezia
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Status attivo
Capo Carlo XVI Gustavo di Svezia
Cancelliere Ingemar Eliasson
Istituzione Stoccolma, 23 febbraio 1748
Primo capo Federico I di Svezia
Gradi Cavaliere/Membro
Precedenza
Ordine più alto -
Ordine più basso Ordine della Stella Polare
Seraphimerorden ribbon.svg
Nastro dell'Ordine

L'Ordine dei Serafini (o dei Cherubini, o del Cordone Azzurro) è la massima onorificenza svedese ed è una delle più antiche ancora esistenti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La sua istituzione viene tradizionalmente attribuita a Magnus III Ladulås (1275-1290) o a Magnus VII Eriksson Smek (1319-1356), che l'avrebbero istituito nel 1334 per commemorare l'apparizione nei cieli di Uppsala di una schiera di angeli durante un assedio dei pagani.

Decaduto progressivamente con la definitiva affermazione del Cristianesimo nelle regioni scandinave, l'ordine venne dissolto con la conversione della Svezia al luteranesimo. Nel periodo della dinastia vasa, Eric XIV concesse un Ordine dell'Agnello di Dio durante la sua incoronazione nel 1561 ed allo stesso modo, Giovanni III concesse l'Ordine del Nome di Gesù nel 1569, anche se si ha ragione di credere che tali ordini non abbiano avuto lunga vita e che fossero unicamente legati all'incoronazione regia come atto di benemerenza del monarca. Sappiamo inoltre che il re Carlo IX concesse l'Ordine Reale di Jehova (o Jehova Orderat) alla sua incoronazione nel 1606 come alternativa alla devozione cattolica che tributava attenzione al nome di Gesù. Carlo X Gustavo di Svezia conferì l'Ordine del Salvatore che già si avvicinava di più alla moderna concezione dell'Ordine dei Serafini, mostrante anch'esso le lettere greche IHS in diamanti e una croce, oltre ad un nastro di colore rosa, di cui ancora alcuni esempi possono essere osservati oggi presso la collezione reale di gioielli di Stoccolma.

L'Ordine dei Serafini venne infine restaurato, insieme agli altri antichi ordini svedesi (Ordine della Spada ed Ordine della Stella Polare), da Federico I il 23 febbraio 1748 in occasione del suo settantaduesimo genetliaco.

L'ordine è stato riformato nel 1975: è costituito da un'unica classe di cavalieri e viene conferito solo ai membri della famiglia reale svedese, ai capi di stato stranieri e ad altre personalità di rango equiparabile.

Classi[modifica | modifica sorgente]

L'Ordine dispone dell'unica classe di Cavaliere, che per le donne prende il nome di Membro.

Insegne[modifica | modifica sorgente]

La placca dell'Ordine dei Serafini
  • Il collare dell'Ordine è in oro con undici croci patriarcali smaltate di blu alternate a undici volti di serafini d'oro.
  • La medaglia dell'Ordine consiste in una croce maltese smaltata di bianco con una croce patriarcale smaltata di rosso ad ogni incrocio delle braccia, unitamente a dei serafini nella medesima posizione. Il diritto del disco centrale presenta uno sfondo a smalto blu riportante le lettere "IHS" smaltate di bianco fra tre corone reali (simbolo della Svezia); tra queste vi sono tre chiodi della Santa Croce. Il retro del disco è smaltato di blu con le lettere "FRS" (Fredericus, Rex Sueciae) smaltate di bianco. La medaglia termina con una corona d'oro.
  • La placca dell'Ordine riprende il medesimo disegno della medaglia ad eccezione delle croci e dei serafini che non sono smaltati e l'insegna non termina con una corona.
  • Il nastro è azzurro.

Insigniti notabili[modifica | modifica sorgente]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]