Gazzetta del Sud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gazzetta del Sud
Logo di Gazzetta del Sud
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano
Genere quotidiano locale
Formato Tabloid
Fondazione 1952
Sede Via Bonino, 15/c - 98124, Messina
Editore Società Editrice Siciliana
Tiratura 85.000 (2005)
Diffusione cartacea 52.070 (2005)
Direttore Alessandro Notarstefano
Sito web http://www.gazzettadelsud.it/
 

La Gazzetta del Sud è un quotidiano locale del Mezzogiorno con sede a Messina. È, per importanza e diffusione, il terzo quotidiano in Sicilia (dopo il Giornale di Sicilia di Palermo e La Sicilia di Catania) e il primo in Calabria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il quotidiano, fondato a Messina nel 1952 dal Cavaliere del Lavoro Uberto Bonino, industriale e deputato all'Assemblea Costituente e poi alla Camera eletto nelle liste del Partito Liberale Italiano, del Partito Nazionale Monarchico e del Movimento Sociale Italiano, ha ereditato dal fondatore uno spirito politico di stampo moderato e liberale.

Bonino, già editore del Notiziario di Messina insieme all'On. Gaetano Martino, lasciò il PLI e la società editrice nel 1951, anno in cui fonda la SES (Società Editrice Siciliana), che dal 13 aprile del 1952 inizia a pubblicare la nuova testata. Oggi la Fondazione Bonino-Pulejo è azionista di maggioranza del quotidiano. Dal 1968 al 2012 è direttore l'ex senatore Antonino Calarco, salvo dal 1979 al 1983, quando fu senatore DC.

Organizzazione e vendite[modifica | modifica wikitesto]

È il quotidiano più diffuso in Calabria e una tiratura giornaliera di circa 85mila copie così suddivise:

  • 58%-60% edizioni calabresi
  • 40%-42% edizioni siciliane

Esce quotidianamente nelle 5 edizioni:

  1. Messina
  2. Reggio
  3. Cosenza
  4. Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo
  5. Catania-Ragusa-Siracusa

Copre dunque dell'informazione locale della Sicilia orientale e della Calabria.

La Gazzetta ha un ufficio di corrispondenza a Roma ed è in vendita in tutte le edicole della Sicilia e della Calabria, ma è reperibile anche in alcune edicole di Roma e di Milano.

Il nuovo formato[modifica | modifica wikitesto]

Dall'autunno 2006 il giornale è stato modificato nella sua impostazione grafica e impaginazione, diventando interamente a colori ed in formato tabloid.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Lo slogan in prima pagina è «424.000 lettori». Tale dato è ricavato dalle rilevazioni ADS e AudiPress.

Uno dei vecchi slogan era invece: «Ogni mattina in mille comuni con le notizie dell'ultima ora».

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Dal Al
Gino Bruti 1953 1953
Michele Torre 1953 1954
Orsino Orsini 1954 1962
Sergio Pacini 1962 1968
Nino Calarco 1968 1979
.... 1979 1983
Nino Calarco 1983 2012
Alessandro Notarstefano 2012 in carica

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Anno Copie vendute
2008 47.328
2007 49.445
2006 50.643
2005 52.070
2004 52.968
2003 53.697
2002 52.834
2001 58.648
2000 58.508
1999 55.546
1998 57.331
1997 58.072
1996 58.114

Dati Ads - Accertamenti Diffusione Stampa

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]