Calcio gaelico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg
Partita di calcio gaelico

Il calcio gaelico o football gaelico (Gaelic football in inglese; peil Ghaelach in lingua irlandese), comunemente conosciuto dove è diffuso anche come "football", "Gaelic" o "Gah", è uno sport di squadra giocato principalmente in Irlanda. Squadre di 15 giocatori calciano o colpiscono di pugno una palla sferica su un campo d'erba, cercando di indirizzarla entro i pali di una particolare porta. Il calcio gaelico è uno dei quattro sport gaelici gestiti dalla Gaelic Athletic Association, meglio nota come 'GAA'.

Lo sport è molto popolare in tutta l'Irlanda, anche nella parte politicamente dipendente dal Regno Unito, dove viene giocato fin dal XVI secolo.

A prima vista il calcio gaelico appare come una combinazione fra il calcio ed il rugby, molto simile al calcio australiano. I giocatori avanzano con la palla sul campo trasportandola, calciandola e passandosela con la mano fra compagni di squadra. Una squadra raccoglie punti quando riesce a segnare in una porta a forma di H, sia sotto che sopra la traversa (vedi punteggio).

Gli appassionati dello sport apprezzano l'alta velocità di gioco, il frequente cambio di punteggio, i vari modi di passare la palla e, soprattutto, l'imprevedibile natura del gioco.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Campo di calcio gaelico

Le prime notizie di questo gioco risalgono al 1527 e la prima partita della quale si ha testimonianza risale al 1712, quando a Slane s'affrontarono gli atleti del Meath e quelli del Louth. Nel 1884 il regolamento fu rivisto e codificato. Attualmente, l'evento più atteso è la finale dell'All-Ireland Senior Football Championship, che si gioca normalmente la terza domenica di settembre.

In Italia, il calcio gaelico è una disciplina recente: nel 2012 si sono formate le prime squadre, rappresentanti le città di Rovigo e Padova (le quali si sfidano due volte l'anno in un evento ribattezzato "Adige Cup"), alle quali si è aggiunta poco dopo Roma. I tre team giocano attualmente nel torneo Italo-Svizzero della European County Board[1], branca europea della Gaelic Athletic Association[2].

Regole di gioco[modifica | modifica sorgente]

Campo da gioco[modifica | modifica sorgente]

Il campo è in erba e rettangolare, con dimensioni che variano sui 130–145 metri in lunghezza e 80–90 in larghezza. Alla fine di ogni campo ci sono porte a forma di H, nella parte sotto la traversa corredate di una rete. Lo stesso campo è utilizzato anche per l'hurling, questo perché la GAA, che organizza entrambi gli sport, ritiene il terreno di gioco ideale per entrambi e favorisce il doppio uso. Il campo è marcato da linee orizzontali situate a 13, 20 e 45 metri dalle due linee di fondo. Gli under-13 e altre categorie giovani usano campi più piccoli.

Durata dei match[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte delle partite di calcio gaelico di categoria senior e under-21 dura 60 minuti, divisa in due tempi da 30. L'unica ma vistosa eccezione riguarda gli incontri inter-county (tra contee) che durano 70 minuti, divisi in due tempi da 35. I pareggi sono decisi con replay (rigiocando il match) o giocando dei supplementari da 20 minuti, dieci per tempo. Gli under-12 hanno tempi da 20 o 25 minuti a seconda dei casi.

La pausa tra un tempo e l'altro è a prescindere di 15 minuti.

Squadre[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ruoli del calcio gaelico e dell'hurling.

Le squadre sono formate da 15 giocatori (un portiere, due difensori d'angolo, un difensore centrale, tre mediani, due centrocampisti, tre mezze punte, due attaccanti d'angolo e due attaccanti pieni) più un massimo di 15 sostituti, dei quali cinque possono entrare in campo. Ogni giocatore è numerato da 1 a 15, a partire dal portiere, che deve indossare una divisa di colore differente.

La palla[modifica | modifica sorgente]

La palla ufficiale dei campionati maggiori, prodotta dalla compagnia O'Neill's

Lo sport viene giocato con un pallone rotondo di cuoio, che è più pesante ma molto simile a quello del calcio fino agli anni '60; infatti è formato da zone orizzontali piuttosto che da esagoni e pentagoni spesso usati nei palloni da calcio attuali, e a prima vista molto più vicino a un pallone da pallavolo. Può essere calciato o passato a mano: quest'ultimo non è propriamente un pugno come potrebbe sembrare, piuttosto un colpo di nocche.

Fare determinate azioni con la palla non è permesso, e sono considerati falli tecnici ("fouling the ball"):

  • Colpire la palla indirizzandola direttamente fuori dal campo
  • Trattenere la palla
  • Fare più di quattro passi senza passare, far rimbalzare o soloing la palla. (Soloing significa calciare la palla su una propria mano, gesto abbastanza tecnico)
  • Rimbalzare la palla due volte di seguito
  • Gettare la palla sopra la testa di un avversario per poi riprenderla dopo averlo superato in corsa
  • Passare la palla in rete di mano (al volo può essere colpita invece)
  • "Square ball", una regola spesso molto dibattuta e, per questo, simile al fuorigioco nel calcio: se, nel momento in cui la palla entra nell'area piccola, è presente un altro attaccante all'interno, l'arbitro fischia punizione.

Rubare palla[modifica | modifica sorgente]

Il livello di tackle consentito è più vasto del calcio, ma inferiore rispetto al rugby, ed è spesso criticato per la maniera troppo vaga in cui è regolamentato.

Il contrasto spalla a spalla, il placcaggio, togliere la palla dalla traiettoria dell'avversario e parare un tiro con le mani sono tutti gesti permessi, mentre i seguenti sono falli:

  • usare entrambe le mani per placcare l'avversario
  • spingere l'avversario
  • colpire deliberatamente un avversario
  • tirare la maglia
  • bloccare un tiro col piede
  • entrare in scivolata
  • toccare il portiere dentro l'area piccola

Punteggio[modifica | modifica sorgente]

Giocatore intento a segnare un gol: vale tre punti

Il punteggio, a prima vista piuttosto ostico, in realtà è molto semplice: se la palla entra fra i due pali della porta, la squadra consegue dei punti. Se la palla passa sopra la traversa, vale un punto (point) e viene alzata una bandiera bianca. Se la palla passa invece sotto la traversa e finisce in rete, si tratta di goal, che vale tre punti, e viene alzata una bandiera verde.

Fare punti è abbastanza facile, perché non possono essere ostacolati, mentre la porta è protetta da un portiere. Il punteggio è registrato nel modo {goal totali}-{point totali}. Ad esempio, la semifinale All-Ireland del 1991 finì: Meath 0-15 Roscommon 1-11. Il Meath aveva, quindi, vinto "quindici punti" a "uno per tre più undici" (ovvero a quattordici).

Giudici di gara[modifica | modifica sorgente]

La partita di calcio gaelico è diretta da otto direttori di gara:

  • L'arbitro
  • Due guardalinee
  • Il quarto uomo (solo nei match maggiori)
  • Quattro umpires (due ad ogni fondocampo)

L'arbitro avvia e ferma il gioco, annota il punteggio, sanziona le punizioni ed ammonisce ed espelle i giocatori.

I guardalinee si occupano delle azioni vicino alle parti laterali del campo e assegnano le rimesse.

Il quarto uomo è simile al calcio, si occupa delle sostituzioni e delle panchine, e segnala il recupero comunicatogli dall'arbitro col cartellone elettronico.

Gli umpires convalidano i punti o, meglio, comunicano all'arbitro l'esito di un tiro in porta: a lato (braccia aperte), punto (bandiera bianca) o gol (bandiera verde). Inoltre si occupano di due infrazioni, il 45 (braccio alzato) e lo square ball (braccia incrociate).

I giudici di gara possono tutti segnalare falli di gioco o scorrettezze sfuggite all'arbitro, anche se questo raramente succede. Tuttavia l'ultima parola spetta all'arbitro.

Se i tifosi calcistici (italiani, e non) passano le giornate successive alle partite a criticare gli arbitri, nel calcio gaelico la situazione è ancora più incandescente: gli arbitri vengono spesso criticati e contestati per le loro decisioni, specialmente riguardo alla regola dello "square ball", per le espulsioni comminate e per i falli in genere, nonché per il tempo di recupero. Una leggenda metropolitana assai diffusa (ma falsa) racconta di un arbitro chiuso nel vano di un'automobile dopo una partita di club nella Contea di Wicklow da giocatori non soddisfatti. Un comportamento diffuso nel calcio australiano, ma da scoraggiare soprattutto per avvicinare i giovani che ancora lo preferiscono in Irlanda al calcio ed al rugby dove le regole sono più rigidamente applicate.

Gioco fermo[modifica | modifica sorgente]

  • La partita inizia quando l'arbitro lancia la palla fra i quattro centrocampisti.
  • Quando un attaccante ha tirato la palla fuori, e l'ha mostrata all'arbitro, il portiere deve effettuare una rimessa dal fondo (kickout) dall'angolo dell'area piccola. Tutti i giocatori devono stare dietro la linea dei 20 metri.
  • Dopo che un attaccante ha segnato un gol, il portiere deve effettuare una rimessa dal fondo dalla linea dei 20 metri, con i giocatori tutti oltre la linea stessa e fuori dal semicerchio.
  • Dopo che un difensore ha mandato la palla fuori dalla sua porta (quel che calcisticamente è salvare in corner), un attaccante può effettuare un "45" (che si pronuncia in inglese fortyfive) calciando da fermo dalla linea dei 45 metri.
  • Se un giocatore manda la palla fuori dal campo, l'altra squadra ha in favore una rimessa laterale (sideline kick) nel punto dove la palla è uscita. La rimessa può essere effettuata indistintamente o di piede o con le mani.
  • Quando un giocatore effettua un fallo, l'altra squadra beneficia di un calcio di punizione (free kick) dove il fallo è stato commesso. Può essere battuto come la rimessa laterale, di mano o di piede.
  • Se viene commesso fallo nella propria area grande, l'altra squadra ha a beneficio un rigore (penalty kick), che va battuto dal dischetto posizionato a 11 metri dalla linea di porta, come nel calcio. Solo il portiere può difendere la porta. Fino al 2010 il rigore si tirava dalla linea dei 13 metri[3]
  • Nel caso il fallo non sia chiaro, sia per zuffe o mischie, l'arbitro concede la palla contesa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://europegaa.eu/
  2. ^ http://europegaa.eu/eu-clubs/#italy
  3. ^ http://www.gaa.ie/content/documents/publications/rules/Summary_of_Playing_Rule_changes_2010.pdf

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]