The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits
raccolta discografica
ArtistaZucchero Fornaciari
Pubblicazione19 novembre 1996
Durata76:04 (con "Hai scelto me")
77:46 (con "Va pensiero")
Dischi1
Tracce16
GenereBlues
Pop
EtichettaPolydor/Universal
ProduttoreCorrado Rustici
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[5]
(Vendite 25.000+)
Germania Germania[6]
(vendite: 250 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[7]
(Vendite 50.000+)
Portogallo Portogallo[1]
(Vendite 20.000+)
Dischi di platinoArgentina Argentina[1]
(Vendite 60.000+)
Austria Austria[2]
(vendite: 50 000+)
Europa Europa (3)[3]
(vendite: 3 000 000+)
Messico Messico[1]
(Vendite 150.000+)
Svizzera Svizzera (3)[4]
(vendite: 150 000+)
Dischi di diamanteFrancia Francia[8]
(Vendite 1.000.000+)
Italia Italia (2)[1]
(vendite: 1 100 000+)
Zucchero Fornaciari - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(1998)
Singoli
  1. Menta e rosmarino
    Pubblicato: 1997
  2. Eppure non t'amo
    Pubblicato: 1997
  3. Niente da perdere
    Pubblicato: 1997[9]
    [10]
  4. Va pensiero
    Pubblicato: 1997

The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits è una raccolta del cantante italiano Zucchero Fornaciari del 1996, promossa dal The Best of Tour '96.

La raccolta[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del primo best of della sua carriera e riunisce il meglio della sua produzione tra il 1985 e il 1995, tralasciando totalmente i brani dei suoi esordi, precedenti alla svolta blues e R&B avuta con Zucchero & The Randy Jackson Band. Nella tracklist sono inseriti anche tre inediti, tra cui Menta e rosmarino, singolo di grande successo e del quale girò una clip con Mietta e Natalia Estrada. Per la riedizione del 1997 inserì una particolare cover di Va pensiero, tratto dal Nabucco di Giuseppe Verdi, per la quale girò un video con l'attore francese Gérard Depardieu. Sempre con Depardieu duetta in una bonus track dell'edizione francese del disco, Un petit coup de main, versione transalpina di Un piccolo aiuto.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

1996[11]
  1. Menta e rosmarino – 5:26 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  2. Eppure non t'amo – 4:43 (Zucchero) – Inedito
  3. Niente da perdere – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  4. Donne – 3:30
  5. Rispetto – 5:00
  6. Senza una donna – 4:27
  7. Con le mani – 4:45
  8. Madre dolcissima – 7:20
  9. Overdose (d'amore) – 5:23
  10. Diavolo in me – 4:06
  11. Diamante – 5:51
  12. Wonderful World (feat. Eric Clapton) – 4:35
  13. Il volo – 5:31
  14. Così celeste – 4:51
  15. X colpa di chi? – 3:15
  16. Hai scelto me – 2:30

Durata totale: 76:04

Riedizione (1997)[12][13]
  1. Va pensiero – 4:10 – Inedito; il brano (nella riedizione del 1997) è il numero 16, perché sostituisce Hai scelto me

Versione a edizione limitata[modifica | modifica wikitesto]

La versione a edizione limitata, che presenta una copertina in cui è immortalato il pennacchio del cappello che Zucchero indossa nelle altre copertine, contiene due CD. Il primo è la versione italiana dell'album.

CD2
  1. It's All Right (La promessa) – 5:29
  2. Nothing to Lose – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, C. Difford – musica: Zucchero) – Inedito

Versione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Senza una donna (Without a Woman) (feat. Paul Young) – 4:27
  2. Diamante – 5:49
  3. Wonderful World (feat. Eric Clapton) – 4:34
  4. My Love – 4:19 – Edited Version
  5. She's My Baby – 3:53 – Edited Version
  6. Nothing to Lose – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, C. Difford – musica: Zucchero) – Inedito
  7. I Won't Be Lonely Tonight – 5:22 – Inedito
  8. I Don't Know – 4:43 – Inedito
  9. Overdose (d'amore) – 5:23
  10. X colpa di chi? – 3:15
  11. Dunes of Mercy – 5:38
  12. The Promise – 5:29
  13. Con le mani – 4:42
  14. Diavolo in me – 4:06
  15. Mama – 7:17
  16. You've Chosen Me – 2:29

Versione spagnola[modifica | modifica wikitesto]

  1. Menta y romero – 5:19 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, J. Andreu – musica: Zucchero) – Inedito
  2. Pero no te amo (testo: Zucchero, M. Ortiz Martin – musica: Zucchero) – Inedito
  3. Niente da perdere – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  4. Chicas – 3:35
  5. Rispetto – 4:58
  6. Senza una donna – 4:26
  7. Con le mani – 4:42
  8. Madre dolcissima – 7:23
  9. Overdose (d'amore) – 5:23
  10. Diablo en mi – 4:02
  11. Diamante – 5:41
  12. A Wonderful World – 4:22
  13. El vuelo – 4:18
  14. Asi celeste – 4:48
  15. Por culpa de quien? – 3:14
  16. Eligeme – 2:26

Versione inglese[modifica | modifica wikitesto]

  1. Va, pensiero (feat. Sinead O'Connor) – 4:10 – Inedito
  2. Senza una donna (Without a Woman) (feat. Paul Young) – 4:27
  3. Diamante – 5:49
  4. Wonderful World (feat. Eric Clapton) – 4:34
  5. My Love – 4:19
  6. She's My Baby – 3:53
  7. Nothing to Lose – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, C. Difford – musica: Zucchero) – Inedito
  8. I Won't Be Lonely Tonight – 5:22 – Inedito
  9. I Don't Know – 4:43 – Inedito
  10. Overdose (d'amore) – 5:23
  11. Dunes of Mercy – 5:38
  12. The Promise – 5:29
  13. Con le mani – 4:42
  14. Diavolo in me – 4:02
  15. Mama – 7:23
  16. Miserere (feat. Luciano Pavarotti) – 4:50

Durata totale: 79:35

Versione americana[modifica | modifica wikitesto]

(1997)
  1. Senza una donna (Without a Woman) (feat. Paul Young) – 4:27
  2. Diamante – 5:49
  3. Wonderful World (feat. Eric Clapton) – 4:34
  4. My Love – 4:19 – Edited Version
  5. She's My Baby – 3:53 – Edited Version
  6. Nothing to Lose – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, C. Difford – musica: Zucchero) – Inedito
  7. I Won't Be Lonely Tonight – 5:22 – Inedito
  8. I Don't Know – 4:43 – Inedito
  9. Overdose (d'amore) – 5:23
  10. Feels Like a Woman – 5:14
  11. Dunes of Mercy – 5:38
  12. The Promise – 5:29
  13. Con le mani – 4:42
  14. Mama – 7:17
  15. You've Chosen Me – 2:29

Versione francese[modifica | modifica wikitesto]

  1. Menta e rosmarino – 5:26 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  2. Senza una donna – 4:27
  3. Feels Like a Woman – 5:14
  4. Così celeste – 4:51
  5. Eppure non t'amo – 4:43 (Zucchero) – Inedito
  6. Niente da perdere – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  7. Con le mani – 4:45
  8. Mama (feat. Johnny Hallyday) – 7:20
  9. Overdose d'amore – 5:23
  10. Diavolo in me – 4:02
  11. Diamante – 5:51
  12. A Wonderful World (feat. Eric Clapton) – 4:35
  13. Il volo – 5:31
  14. Un petit coup de main (feat. Gérard Depardieu) – 3:32 – inedito
  15. X colpa di chi? – 3:15
  16. Va, pensiero – 4:10 – Inedito

Versione sud-americana[modifica | modifica wikitesto]

Sugar Fornaciari's 12 Grandes exitos - CD (1995, Polygram 537708)
  1. Menta y romero – 5:26 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, J. Andreu – musica: Zucchero) – Inedito
  2. Pero no te amo – 4:43 (testo: Zucchero, M. Ortiz Martin – musica: Zucchero) – Inedito
  3. Dame mi sol – 4:35
  4. Diamante – 5:51
  5. Senza una donna – 4:26
  6. El diablo en mi – 4:05
  7. Chicas – 3:35
  8. A Wonderful World – 4:34
  9. My Love – 4:21
  10. She's My Baby – 4:51
  11. Por culpa de quien? – 3:14
  12. Eligeme – 2:30

Durata totale: 52:11

Versione brasiliana[modifica | modifica wikitesto]

  1. Menta e rosmarino – 5:26 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  2. Eppure non t'amo – 4:43 (Zucchero) – Inedito
  3. Niente da perdere – 4:51 (testo: Zucchero, Alberto Salerno – musica: Zucchero) – Inedito
  4. Donne – 3:30
  5. Senza una donna – 4:27
  6. Overdose d'amore – 5:23
  7. Diavolo in me – 4:06
  8. Madre dolcissima – 7:20
  9. Con le mani – 4:45
  10. Diamante – 5:51
  11. A Wonderful World – 4:35
  12. Il volo – 5:31
  13. Così celeste – 4:51
  14. Per colpa di chi? – 3:15
  15. Hai scelto me – 2:30
  16. Un oceano di silenzi – 4:56 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, Djavan – musica: Djavan) – Inedito

Durata totale: 76:00

I video musicali[modifica | modifica wikitesto]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

L'album ha riscosso un ragguardevole successo commerciale, vendendo oltre 5 000 000 di copie in tutto il mondo,[14] 500 000 nei primi venti giorni dalla pubblicazione,[15] di cui 3 000 000 in Europa.[16] In Italia l'album ha raggiunto undici dischi di platino corrispondenti ad oltre 1 100 000 copie vendute, restando al primo posto in classifica italiana 1996 e 1997 per 8 settimane, di cui 6 consecutive, ed in Germania il disco d'oro arrivando in decima posizione rimanendo nella classifica per 63 settimane.[17] In Francia l'album ha ottenuto il disco di diamante per aver superato 1 000 000 di copie vendute.[8][18], e aveva già superato i due dischi di platino nel 1998.[19] Nei primi due mesi dalla pubblicazione, il disco aveva già superato i 7 dischi di platino in Italia (con oltre 700.000 copie vendute) e il disco di platino in Francia e Svizzera (con più di 300.000 copie sul territorio francese e 50.000 copie su quello svizzero).[20] Il disco, rientrato più volte in classifica, ha raggiunto un ragguardevole successo anche sulla piattaforma digitale I-tunes, tale, per esempio, da raggiungere la terza posizione nella relativa classifica degli Emirati Arabi Uniti.[21]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1996-1998) Posizione
massima
Argentina[22] 1
Austria[23] 7
Belgio (Fiandre)[24] 4
Belgio (Vallonia)[25] 4
Europa[26] 7
Finlandia[27] 23
Francia[28][20] 1
Germania[29] 10
Italia[30] 1
Messico[22] 001 1
Paesi Bassi[31] 15
Portogallo[32] 4
Svezia[33] 53
Svizzera[34] 2
Classifica (2002) Posizione
massima
Austria[23] 60
Germania[35] 67
Italia[36] 43
Classifica (2007) Posizione
massima
Austria[37] 35
Classifica (2016) Posizione
massima
Austria[23] 53
Classifica (2020) Posizione
massima
Austria[23] 62

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1996) Posizione
Germania[38] 499
Italia[39] 3
Classifica (1997) Posizione
Austria[40] 45
Belgio (Fiandre)[41] 54
Belgio (Vallonia)[42] 50
Europa[43] 29
Francia 16
Germania[44] 39
Svizzera[45] 16
Classifica (1998) Posizione
Germania[46] 153
Classifica (2002) Posizione
Germania[47] 901

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Paul Sexton, Zucchero Heads the List of European Million-Plus Sellers, su books.google.se, Billboard, 30 giugno 2001, p. 42. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  2. ^ (DE) Gold & Platin, su ifpi.at, International Federation of the Phonographic Industry (Austria). URL consultato il 15 dicembre 2011. Inserire Zucchero nel campo Interpret e premere Suchen.
  3. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards - 2001 Awards, su ifpi.org, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2012).
  4. ^ (EN) Collezione privata, Platinum Award (JPG), su facebook.com, Universal Music Group, 1997. URL consultato il 31 dicembre 2019.
    «Triplo disco di platino per le oltre 150.000 copie vendute»
  5. ^ (FR) Zucchero - Best Of - Edelmetall, su ultratop.be. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  6. ^ (DE) Gold/Platin - Zucchero, su musikindustrie.de, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  7. ^ (DE) Zucchero - Best Of - Edelmetall, su ifpi.nl. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2011).
  8. ^ a b senscritique.com, https://www.senscritique.com/liste/Les_albums_disque_de_diamant_en_France/2386049#page-5/.
  9. ^ (EN) Station Reports (PDF), su worldradiohistory.com, Music & Media, p. 23. URL consultato il 20 settembre 2021.
  10. ^ (EN) Station Reports (PDF), su worldradiohistory.com, Music & Media, p. 17. URL consultato il 20 settembre 2021.
  11. ^ (EN) Zucchero – The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's - Greatest Hits, su discogs.com, www.discogs.com. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  12. ^ Zucchero - The Best of Zucchero. Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su ibs.it, www.ibs.it. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  13. ^ The Best of Zucchero - Sugar Fornaciari's Greatest Hits (Italian Language Version), su itunes.apple.com, iTunes. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  14. ^ (EN) Sweet dreams are made of this, su timesofmalta.com, 17 luglio 2017. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  15. ^ Patrizia Ricci, Sapore di Zucchero (abstract), in TV Sorrisi e Canzoni, n. 4, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1997, pp. 48-49. URL consultato il 12 settembre 2019.
  16. ^ Platinum Europe Awards, su fimi.it, FIMI. URL consultato l'8 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2018).
  17. ^ The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su offiziellecharts.de, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  18. ^ ZUCCHERO ALL'OLYMPIA, su archivio.zucchero.it, Il Messaggero. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  19. ^ Polydor's Zucchero refocuses on U.S., U.K., su books.google.it. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  20. ^ a b (EN) The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits: TAKING THE WORLD BY STORM IN JUST 2 MONTHS! (PDF), su americanradiohistory.com, Music & Media (pag. 3). URL consultato il 5 marzo 2020.
  21. ^ United Arab Emirates iTunes Top Albums, su web.archive.org, Kworb.net. URL consultato il 6 gennaio 2020 (archiviato il 6 gennaio 2020).
  22. ^ a b Zucchero ora canta "Va Pensiero", su ricerca.repubblica.it, La Repubblica. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  23. ^ a b c d (DE) Classifiche austriache - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su austriancharts.at. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  24. ^ (NL) Ultratop 50 Vlaanders - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su ultratop.be, www.ultratop.be. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  25. ^ (FR) Ultratop 50 Wallonia - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su ultratop.be, www.ultratop.be. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  26. ^ (EN) European top 100 (PDF), su americanradiohistory.com, Music & Media (Pag.24). URL consultato il 16 agosto 2018.
  27. ^ (EN) Classifica finlandese - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su finnishcharts.com. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  28. ^ (FR) Zucchero, su infodisc.fr, infodisc.fr (Sotto il nome sugar for naciaris). URL consultato il 16 agosto 2018.
  29. ^ (DE) Zucchero - Longplay-Chartverfolgung, su musicline.de. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2016).
  30. ^ Classifica settimanale WK 48 (dal 22.11.1996 al 28.11.1996), su fimi.it, Fimi. URL consultato il 4 luglio 2021.
  31. ^ (NL) Megacharts - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su dutchcharts.nl. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  32. ^ (EN) Portuguese chart top 20 (PDF), su americanradiohistory.com, Music & Media (Pag.19). URL consultato il 16 agosto 2018.
  33. ^ (EN) Sverigetopplistan - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su swedishcharts.com. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  34. ^ (DE) Swiss Music Charts - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits, su hitparade.ch. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  35. ^ (DE) Zucchero - The best of, su offiziellecharts.de, offizielle chart.de. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  36. ^ Zucchero - The best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits Special Edition, su italiancharts.com, italian charts.com. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  37. ^ (DE) Classifiche austriache - Zucchero Sugar Fornaciari - The Best Of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits (Special edition), su austriancharts.at. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  38. ^ (EN) The Whole Combined Germany Album Year-End-Chart 1996, su ukmix.org, UK Mix. URL consultato il 1º settembre 2019.
  39. ^ Christian Pallante, p. 21.
  40. ^ (DE) JAHRESHITPARADE ALBEN 1997, su austriancharts.at, Austrianchart.at. URL consultato il 16 agosto 2018.
  41. ^ (DE) Year end chart 1997, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 16 agosto 2018.
  42. ^ (FR) Rapport annual 1997, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 16 agosto 2018.
  43. ^ (EN) European top 100 1997 (PDF), su americanradiohistory.com, Music & Media (Pag.7). URL consultato il 16 agosto 2018.
  44. ^ (DE) TOP 100 ALBUM-JAHRESCHARTS, su offiziellecharts.de, Offizielle chart.de. URL consultato il 16 agosto 2018.
  45. ^ (DE) jahreshitparade 1997, su hitparade.ch, Swiss chart. URL consultato il 16 agosto 2018.
  46. ^ (EN) The Whole Combined Germany Album Year-End-Chart 1998, su ukmix.org, UK Mix. URL consultato il 1º settembre 2019.
  47. ^ (EN) The Whole Combined Germany Album Year-End-Chart 2002, su ukmix.org, UK Mix. URL consultato il 1º settembre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Christian Pallante, Italia: una storia di album. Trentacinque anni di classifiche, Torino, Independently published, 2021, ISBN 9798591887285.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica