Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita
Titolo originaleIl suono della domenica - Il romanzo della mia vita
Altri titoliIl suono della domenica
AutoreZucchero Fornaciari
1ª ed. originale2011
1ª ed. italiana2011
Genereromanzo
Sottogenereautobiografia musicale
Lingua originaleitaliano
Ambientazionedai primi anni '70 fino al 2011
ProtagonistiZucchero Fornaciari

Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita è la prima autobiografia del cantante italiano Zucchero Fornaciari pubblicato in formato cartaceo e digitale l'8 novembre 2011. Esiste anche la versione in lingua inglese: The Sound of Sundays: an Autobiography.

Il libro[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo del libro si divide in due parti. Il suono della domenica è uno dei nuovi dodici inediti pubblicati nell'album Chocabeck. Il romanzo della mia vita evidenzia il fatto che è un libro autobiografico.

Il contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Nel libro Zucchero ripercorre tutta la sua vita fino all'anno della pubblicazione, sia musicalmente che affettivamente. Affettivamente parlando, infatti, sono svariati i riferimenti alla famiglia e alle radici emiliane e contadine, partendo dalla nonna Diamante, alla quale ha dedicato l'omonima canzone Diamante, e arrivando a parlare degli anni della travagliata separazione dalla ex-moglie, a cui seguì una profonda depressione. Musicalmente parlando, ripercorre, invece, la sua lunga gavetta, dalla prima incisione, alla sua prima collaborazione internazionale, con Randy Jackson, concentrandosi sull'inizio della carriera piuttosto che sul periodo successivo da cantante affermato. Vengono spiegati l'origine di molte canzoni composte, spesso legata ad episodi di vita, e il modo di comporre musica "traspirazione 80%, ispirazione 20%":

«C'è un altro aspetto che è il rispetto del lavoro, non sono un genio che si alza e scrive un capolavoro. Io devo lavorare per arrivare ad un risultato. Sono uno di bottega [...] Diavolo in me: mi sono alzato alle quattro di mattina con una chitarra acustica in cucina e l'ho fatta, in cinque minuti. Con tutto, anche l'idea di testo, tutto. Non è una botta di culo. È facendo del mestiere, mi ero riempito come una spugna di cose, che poi venivano fuori all'ultimo come funghi! [...] molto spesso le cose vengono quando stai lì, sul pezzo, e lavori, e senti musica, e scrivi, e butti giù.»

(Zucchero, Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita)

Vengono raccontati, inoltre, diversi aneddoti divertenti ed episodi sconosciuti al pubblico, fino alla loro rivelazione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita dal sito ufficiale di Zucchero

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura