Wanted - Un'altra storia Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wanted - Un'altra storia Tour
Tour di Zucchero Fornaciari
Album Wanted (The Best Collection), Wanted - Duets & Rarities
Inizio Svizzera Svizzera, Zurigo
23 febbraio 2018
Fine Austria Austria, Moosburg
29 luglio 2018
Spettacoli 29
Cronologia dei tour di Zucchero Fornaciari
Black Cat World Tour
(2017)
D.O.C. World Tour
(2020)

Il Wanted - Un'altra storia Tour è la diciottesima tournée di Zucchero Fornaciari, collegata alla raccolta Wanted (The Best Collection) e al doppio vinile Wanted - Duets & Rarities.[1][2]

Il tour[modifica | modifica wikitesto]

Annunciata il 17 novembre 2017, la tourneé è partita da Zurigo alla fine di febbraio 2018 per poi spostarsi nelle principali città italiane.[3] L'apertura dei dieci concerti italiani è stata affidata al cantautore Gheri. In luglio il tour è proseguito con una parte europea estiva (ribattezzata Summer Events & Festivals 2018) comprensiva di alcune partecipazioni ad importanti festival, tra i quali il Montreux Jazz Festival e il British Summer Time. In quest'ultimo concerto Zucchero ha partecipato con Eric Clapton, giunto ad uno dei suoi ultimi concerti della carriera, insieme ad altri importanti artisti come Carlos Santana e Steve Winwood.[4] Da citare anche i due concerti ribattezzati The Best Live in Piazza San Marco,[5][6] luogo in cui non si eseguivano concerti da sette anni,[7] dove gli spettatori sono stati circa 7 000[8] e da cui è stato tratto il documentario Zucchero: una notte a Venezia, andato in onda su Rai 2 il 1º gennaio 2019.[9] Il tour è stato il primo di Zucchero a fare tappa in Macedonia.

La tournée, così come le altre collegate ad una raccolta successiva ad un album di inediti, per esempio Live in Italy Tour, è direttamente collegata, sia per quanto riguarda la scaletta che per la scenografia, al precedente Black Cat World Tour, del quale ha rappresentato l'ideale conclusione. Le tappe sono state pensate per dare l'opportunità di partecipazione al più ampio pubblico possibile, dopo la "residency" di ventidue concerti all'Arena di Verona, uniche date italiane del tour precedente.[10] Zucchero ha più volte dichiarato che, al termine del tour, tornerà a tenere concerti solo dopo un lungo periodo di pausa, come è stato solito fare negli ultimi due decenni di carriera. Al termine dei due anni di concerti gli spettatori totali sono stati circa 1 500 000.[11]

Le tappe[modifica | modifica wikitesto]

Tour invernale
Tour estivo

La scaletta[modifica | modifica wikitesto]

La scaletta, simile alla struttura di quella del precedente Black Cat World Tour nonostante il minore sbilanciamento su Black Cat, ha visto l'introduzione di un medley acustico nella seconda parte di concerto e di alcune cover inedite sul finale. Alcuni brani del passato (Porca l'oca, Ridammi il sole, Senza rimorso, È delicato e Puro amore ne sono esempi) sono stati rieseguiti dopo lungo tempo. Al concerto di Eboli dell'8 marzo, giorno della Festa della donna, durante il medley è stata rieseguita la celebre Donne. Dei tre inediti di Wanted Zucchero ha dichiarato di non aver voluto pubblicare in radio Allora canto perché sarebbe dovuta rimanere un «fatto privato» tra lui e il pubblico. Non è stata eseguita, invece, Speng the Light.

La scaletta di seguito presentata è tratta dal primo concerto di Zurigo, da quello di Padova e da quello di Eboli del 2017, e da quelli di Venezia del 2018.[12][13][14] Durante i concerti si sono svolti i tributi a Luciano Pavarotti e Dolores O'Riordan.[15]

Wanted I
Wanted II
Wanted III

Encore

La band[modifica | modifica wikitesto]

  • Zucchero Fornaciari (voce, chitarra)
  • Polo Jones (musical director, basso)
  • Kat Dyson (chitarra, dobro, mandolino, Bvs)
  • Brian Auger (organo Hammond C3)
  • Doug Pettibone (pedal steel guitar, dobro, lap steel guitar, banjo, chitarra)
  • Adriano Molinari (batteria)
  • Queen Cora Dunham (percussioni)
  • Nicola Peruch (tastiere)
  • Mario Schilirò (chitarra)
  • Andrea Whitt (violino, mandolino, pedal steel guitar)
  • James Thompson (sassono tenore, sassofono baritono, flauto, armonica)
  • Lazaro Amauri Oviedo Dilout (tromba, flicorno soprano, corno)
  • Carlos Miguel Minoso Amuey (trombone, tuba)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alessio Di Salvatore e Roberta Riccardi, Zucchero Fornaciari: “Wanted” a full remastered anthology to celebrate 30 years of his music, in BBC, 17 maggio 2018. URL consultato il 13 marzo 2019.
  2. ^ Zucchero: "I giovani che cantano la Trap? Finti ribelli che vogliono fare i vip più che gli artisti", in HuffPost, 5 giugno 2018. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  3. ^ Zucchero celebra la sua carriera con "Wanted" e il nuovo tour, su rtl.it. URL consultato il 17 novembre 2017.
  4. ^ Zucchero: anche lui al British Summer Time di Londra, uno degli ultimi concerti di Eric Clapton, su rockol.it. URL consultato il 27 aprile 2018.
  5. ^ Zucchero to play St Mark's Square July, su ansa.it. URL consultato il 19 maggio 2018.
  6. ^ Concerti, Zucchero: live il 3 e 4 luglio in Piazza San Marco a Venezia, su rockol.it. URL consultato il 19 maggio 2018.
  7. ^ Venezia, la città applaude Zucchero, su nuovavenezia.gelocal.it. URL consultato il 6 luglio 2018.
  8. ^ Zucchero a San Marco Piazza per 7 mila persone, su nuovavenezia.gelocal.it. URL consultato il 27 giugno 2018.
  9. ^ Zucchero: una notte a Venezia, su Rai2, su ansa.it. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  10. ^ Zucchero: trionfo a Roma nel nome del blues - Recensione, su panorama.it. URL consultato il 14 marzo 2018.
  11. ^ Zucchero, l’italiano internazionale conquista il mondo: 166 concerti in 5 continenti, su endofacentury.it. URL consultato il 30 luglio 2018.
  12. ^ Zucchero Setlist at Halle 622, Zurich, Switzerland, su setlist.fm. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  13. ^ Zucchero Setlist at Arena Spettacoli Padova Fiere, Padua, Italy, su setlist.fm. URL consultato il 27 febbraio 2018.
  14. ^ Zucchero in Piazza San Marco a Venezia: ‘Farò di tutto per non rovinare questa bellezza’ – RECENSIONE E SCALETTA, su rockol.it. URL consultato il 5 luglio 2018.
  15. ^ (EN) Zucchero's tribute to Dolores O'Riordan, su cranberriesworld.com. URL consultato l'11 settembre 2018.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica