Jack Savoretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jack Savoretti
Jack Savoretti, Shepherds Bush Empire (17091311960).jpg
Un primo piano di Jack Savoretti
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Alternative rock
Pop rock
Folk rock
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta BMG Chrysalis
Album pubblicati 5
Studio 5
Raccolte 0
Sito web

Giovanni Edgar Charles Galletto Savoretti, noto come Jack Savoretti (Londra, 10 ottobre 1983), è un cantante britannico.

Di origini anglo-italiane, è genovese da parte di padre. Suo nonno fu uno dei partigiani che partecipò alla liberazione di Genova dai tedeschi (una targa in sua memoria è situata in Via XX Settembre).[1] La sua famiglia viaggia per l'Europa, prima di trasferirsi a Lugano[2][3], lì frequenta una scuola americana in Svizzera, per poi stabilirsi definitivamente a Londra[4]. Nonostante la sua abilità con la chitarra, fino all'età di 16 anni non ne aveva mai toccato una.[5] "Burn Magazine" ha paragonato la sua musica a quella di Simon & Garfunkel, "The Daily Telegraph" ha affermato che il cantante suona la chitarra "come se avesse una magia primitiva su di essa", e alcuni esperti del settore musicale lo hanno definito "il nuovo Bob Dylan".[6]

È tifoso del Genoa CFC 1893.

Inizio della carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ancora adolescente, l'unica cosa a cui era interessato era la poesia.[7] “Scrivevo sempre, era l'unica cosa da fare, sedersi sotto un albero con un quaderno, vagare con la mente. Ero tra le nuvole". Quando sua madre gli regalò una chitarra e gli suggerì di provare a mettere alcune sue parole in musica, lui rimase “sorpreso da quante persone lo ascoltavano quando cantava, rispetto a quando leggeva una poesia”, “Dopodiché, non riuscii a smettere, era una scrittura costante, quotidiana, divenne quasi una conversazione, il modo di interagire con il mondo.”

Il suo esordio avviene nell'album di Shelly Poole, Hard Time for the Dreamer, pubblicato nel settembre 2005, dove duetta con la cantautrice nei brani: Anyday Now e Hope.

Nel 2014, il brano Anyday Now viene reinciso e pubblicato nell'album Shadowbirs dei Red Sky July, nuova formazione della Poole.

Between The Minds (2006-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 ottobre 2006, pubblica Without, il suo primo vero singolo. Il video, girato a Mallorca, in Spagna, viene diretto da Bobby Garabedian, nominato agli Oscar per il cortometraggio Most - The Bridge. Il singolo debutta al 90º posto nella UK Singles Chart. Il suo secondo singolo, Dreamers, ottiene meno successo, classificandosi al 123º posto nella UK Singles Chart. Viene poi notato da Corinne Bailey Rae che lo invita ad esibirsi con lei nel suo tour europeo. L'album ottiene il sostegno dell'emittente inglese "Radio 2", dove viene dichiarato "Album della Settimana". Between The Minds, viene pubblicato nel marzo 2007, debuttando alla posizione numero 5 della UK Indie Charts. Il 6 agosto 2007 fa il suo debutto televisivo sul canale GMTV dove esegue Dr Frankenstein. Nei mesi di febbraio e marzo 2008, intraprende un solo Mini-Tour dei bar inglesi, chiamato "Caffe Nero".

Dopo il tour "Caffe Nero", l'album Between The Minds viene ripubblicato con l'aggiunta di un secondo disco con le versioni acustiche di alcune delle sue canzoni e tre nuovi brani tra cui una cover live di Ring of Fire di Johnny Cash. Il 4 aprile 2008, si esibsce nuovamente in tv, eseguendo Gypsy Love nel programma "This Morning".

Per la scrittura di questo pezzo, collabora con Steve Booker (autore della canzone Mercy di Duffy).

Due delle sue canzoni, vengono utilizzate per la colonna sonora della quinta stagione della serie One Tree Hill, mentre No One's Aware viene inserita nel film 4 amiche e un paio di jeans 2, che viene proiettato nell'agosto 2008 negli stati uniti, e nel gennaio 2009 in Gran Bretagna. Il brano Chemical Courage viene invece utilizzato in un episodio della serie televisiva The Cleaner.

Jack gira l'Europa come supporter di Gavin DeGraw, in coincidenza il suo album di debutto Between The Minds, viene pubblicato in tutti gli iTunes Stores europei.

Jack Savoretti mentre si esibisce a Dingwalls a Camden nel 2008.

Harder Than Easy (2009-2012)[modifica | modifica wikitesto]

La pubblicazione del secondo album di Jack, Harder Than Easy, era prevista per il 6 luglio 2009, viene però rinviata e riprogrammata in Nord America il 15 settembre. Il 14 aprile una nuova canzone intitolata Him & Her viene resa disponibile attraverso il sito internet "gigwise.com" come download gratuito per lanciare il nuovo album.[8]

Jack scrive il brano One Day per il film americano Laureata... e adesso?, una versione del brano viene eseguita nel film dal personaggio interpretato dall'attore Zach Gilford. Viene inoltre pubblicato un videoclip con un esibizione live e delle scene tratte dalla pellicola. [9] Il film uscì negli stati uniti il 21 agosto 2009.[10]

Il 2 novembre, Jack annuncia via Facebook di trovarsi a Londra per lavorare al suo terzo album.[11]

Before the storm (2012-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012, cambia etichetta e registra il suo terzo album, Before the storm (Fullfill Records), prodotto da Martin Terefe e The Suppliers e registrato con i musicisti della nuova band: The Dirty Romantics.

L'album arriva al primo posto nella classifica degli album indie in UK, e ottenne un forte successo presso la critica inglese, guadagnando 4 stelle dai critici del Daily Express e de The Indipendent.

All'inizio del 2012 registra inoltre il singolo Hate & Love, in duetto con l'attrice Sienna Miller, per la colonna sonora del serial tv americano The Vampire Diaries.

Sempre nel 2012, il brano Soldiers Eyes viene utilizzato nella serie americana Sons of Anarchy, che lo porta direttamente al primo posto della classifica americana di Amazon.

A luglio, apre il concerto di Bruce Springsteen all'"Hard Rock calling Festival" di Londra.

Nel 2013 fa da ambasciatore per Calvin Klein alla sfilata collezione P/E 2014 a Milano.

Written in Scars (2015-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2015 (il 24 in Italia)[12] esce il suo quarto album in studio, Written in scars, anticipato dal singolo Home. L'album vede la collaborazione dell'autore Samuel Dixon (coautore di Sia e produttore di Adele)[12] e del cantautore genovese Zibba.

La presenza dell'Italia nel lavoro di Jack è evidente dalle collaborazioni live con Elisa e per aver suonato allo Stadio Luigi Ferraris di Genova durante la partita tra il Genoa e la Juventus[13].

L'album debutta alla '82º posizione della British iTunes Chart, raggiungendo la 3º posizione. [14].

L'album viene accompagnato da un tour che fa tappa anche in Italia con concerti nelle città di Firenze (25 febbraio al Flog), Treviso (17 aprile al New Age Club di Roncade), Trieste (18 aprile al Teatro Miela), Milano (22 aprile al Blue Note), Torino (23 aprile all'Hiroshima Mon Amour), Genova (24 aprile al Teatro della Tosse), Cava de' Tirreni (Sa) (26 aprile al Marte di Cava de' Tirreni) e Roma (28 aprile all'Auditorium Parco della Musica).[12] Si esibisce in un concerto sul Canin (quota 1.800 s.l.m., Chiusaforte) nell'agosto del 2015.

Nel giugno 2015 il cantante partecipa alla terza edizione del Coca-Cola Summer Festival con il brano The other side of love, ottenendo una nomination per il "Premio RTL 102.5 - Canzone dell'estate".

Nel 2016, duetta con Elisa nella canzone Waste your time on me, di cui è anche autore, contenuta nell'album On della cantante di Monfalcone.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Without (2006)
  • Dreamers (2007)
  • Him & Her (2009)
  • One Day (2009)
  • Hate & Love feat. Sienna Miller (2012)
  • Written In Scars (2013)
  • Home (2015)
  • The Other Side of Love (2015)
  • Back Where I Belong (2015)
  • Catapult (2015)
  • When We Were Lovers (2016)
  • Only You (2017)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lucia Marchiò, Jack Savoretti, il nipote del partigiano "Torno a Genova e vi canto di me", http:, italia, 4 marzo 2014. URL consultato l'8 marzo 2017.
  2. ^ Singer-songwriters: One vision, in Copyright 2009 Independent News and Media Limited (London), 31 gennaio 2007. URL consultato il 9 luglio 2009.
  3. ^ [1]
  4. ^ Rickard Holmgren, Interview with Jack Savoretti, melodic.net. URL consultato il 9 luglio 2009.
  5. ^ Colin Polonowski, CD Times - Jack Savoretti - Between the Minds in March, cdtimes.co.uk. URL consultato il 17 dicembre 2008.
  6. ^ Duane Wells, ‘Between The Minds’ of Jack Savoretti, gaywired.com. URL consultato il 26 dicembre 2008.
  7. ^ Louise McCudden, Jack Savorett: Harder Than Easy, inthenews.co.uk. URL consultato l'11 ottobre 2009.
  8. ^ Gigwise, Exclusive: Jack Savoretti Video Blog And Download, gigwise.com. URL consultato il 16 aprile 2009.
  9. ^ Post Grad Sounds, antimusic.com. URL consultato il 21 luglio 2009.
  10. ^ Post Grad (2009) - Release Dates, imdb.com. URL consultato il 21 luglio 2009.
  11. ^ Jack Savoretti, Facebook, facebook.com. URL consultato il 3 novembre 2010.
  12. ^ a b c Carlo Mandelli, Savoretti, racconto lotta per risultato, ANSA, 23 febbraio 2015.
  13. ^ Umberto Scaramozzino, Jack Savoretti, il nuovo album “Written In Scars” in uscita il 9 febbraio 2015, Outtune.net, 1 novembre 2014.
  14. ^ Jack Savoretti - 'Written In Scars (Deluxe)' British iTunes Chart Performance, iTunes.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN221489789