Myles Garrett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Myles Garrett
Myles Garrett 2018.jpg
Garrett nella pre-stagione 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 123 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Defensive end
Squadra Cleveland Browns
Carriera
Giovanili
2014-2016 Texas A&M Aggies
Squadre di club
2017- Cleveland Browns
Statistiche
Partite 27
Partite da titolare 25
Tackle 75
Sack 20,5
Intercetti 0
Fumble forzati 4
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 1
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 gennaio 2019

Myles Lorenz Garrett (Arlington, 29 dicembre 1995) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di defensive end per i Cleveland Browns della National Football League (NFL). È stato scelto come primo assoluto nel Draft NFL 2017

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Al college, Garrett giocò a football con i Texas A&M Aggies dal 2014 al 2016. Nella prima stagione impiegò sei partite per battere il record d'istituto per un freshman per sack stagionali (5,5) e alla nona aveva già battuto il record di Jadeveon Clowney per un giocatore al primo anno della Southeastern Conference arrivando a quota 8.[1][2][3] La sua annata si concluse con 11 sack al secondo posto della SEC, mentre l'anno successivo guidò la conference con 11,5 sack. L'ultimo anno fu rallentato dagli infortuni ma mise comunque a segno 8,5 sack, venendo premiato unanimemente come All-American. Il 31 dicembre 2016, Garrett annunciò la sua decisione di rendersi eleggibile per il Draft NFL 2017 con un anno di anticipo.[4]

Statistiche al college
Difesa
Anno Squadra P Tackle TfL Sack Int FF
2014 Texas A&M 11 49 12,5 11,0 0 0
2015 Texas A&M 13 59 19,5 11,5 1 5
2016 Texas A&M 10 33 15,0 8,5 0 2
Totale 34 141 47,0 31,0 1 7

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2017[modifica | modifica wikitesto]

Garrett nella sua stagione da rookie nel 2017

Garrett era considerato da diverse pubblicazioni il favorito per essere scelto come primo assoluto nel Draft NFL 2017.[5][6][7] Il 27 aprile 2017 fu effettivamente chiamato come prima scelta dai Cleveland Browns.[8] Il 7 settembre fu annunciato che Garrett aveva subito un infortunio alla caviglia in allenamento, facendogli perdere le prime 4 gare della stagione regolare.[9] Debuttò come professionista l'8 ottobre mettendo subito a segno un sack su Josh McCown nella prima giocata in carriera. La sua prima partita contro i New York Jets si chiuse con 2 tackle e 2 sack.[10][11] Malgrado 4 sack nelle prime tre partite, gli infortuni continuarono a tormentare Garrett, che subì una commozione cerebrale nella settimana 8 contro i Tennessee Titans che gli impedì di viaggiare a Londra con la squadra per disputare la gara successiva.[12] Tornò in campo nella settimana 10 e tornò a mettere a segno un sack nella settimana 12. La sua prima stagione si chiuse con 31 tackle e 7 sack (secondo tra i rookie), con i Browns che divennero la seconda squadra della storia a terminare con zero vittorie e 16 sconfitte. Per le sue prestazioni fu inserito nella formazione ideale dei rookie dalla Pro Football Writers of America.[13]

Stagione 2018[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2018 Garrett fu nominato capitano della difesa dei Browns. Nel primo turno mise a segno 2 sack e forzò 2 fumble nel pareggio dei Browns contro gli Steelers che interruppe la quarta peggiore striscia di sconfitte della storia della NFL.[14] A fine stagione fu convocato per il suo primo Pro Bowl e inserito nel Second-team All-Pro dopo avere fatto registrare 13.5 sack e forzato 3 fumble.[15][16]

Stagione 2019[modifica | modifica wikitesto]

La rissa tra Garrett e Mason Rudolph che costò al giocatore una lunga sospensione

Nella settimana 1 contro i Tennessee Titans, Garrett mise a segno due sack su Marcus Mariota nella sconfitta per 13-43.[17] Nel Monday Night Football contro i New York Jets ne fece registrare tre ma commise anche due penalità nella vittoria per 23-3.[18] Il 28 settembre, Garrett fu multato di 52.639 dollari per tre penalità.[19] Nella sconfitta della settimana 6 contro i Seattle Seahawks totalizzò due sack su Russell Wilson.[20]

Garrett fu espulso nella gara della settimana 11 contro i Pittsburgh Steelers. A 8 secondi dal termine della partita vinta dai Browns per 21-7 victory, Garrett trascinò a terra il quarterback degli Steelers Mason Rudolph dopo che questi aveva lanciato un passaggio al running back Trey Edmunds. Mentre Garrett lo teneva schiacciato al terreno, Rudolph tentò di afferrare il casco di Garrett. Rialzandosi, Garrett tirò la maschera del casco di Rudolph, togliendoglielo. Mentre il centro degli Steelers Maurkice Pouncey e l'offensive guard David DeCastro tentavano di spingere via Garrett, questì brandì il casco contro Rudolph. Si scatenò così una rissa che vide le espulsioni anche di Pouncey e del defensive tackle dei Browns Larry Ogunjobi; Pouncey colpì con pugni e calci Garrett, mentre Ogunjobi spinse a terra Rudolph senza casco mentre questi stava osservando la rissa senza muoversi. Il quarterback dei Browns Baker Mayfield descrisse l'azione di Garrett come "non scusabile," mentre l'allenatore dei Browns Freddie Kitchens espresse imbarazzo.[21] Myles Garrett in seguito si scusò per le sue azioni, che descrisse come "una pazzia" e "non parte del suo carattere", ringraziando contemporaneamente i giocatori che lo "avevano sostenuto."[22]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2018
2018
  • All-Rookie Team - 2017

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Il fratello di Garrett, Sean Williams, giocò a basket al Boston College e fu scelto come 17º assoluto nel Draft NBA 2007. Giocò nella NBA dal 2007 al 2010.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Texas A&M freshman, former Arlington Martin standout Myles Garrett already creating havoc
  2. ^ Texas A&M Aggies freshman DE Myles Garrett living up to the hype – SEC Blog- ESPN, su ESPN.com.
  3. ^ Myles Garrett breaks Jadeveon Clowney record, su NFL.com.
  4. ^ Texas A&M’s Myles Garrett declares for NFL Draft, Sports Illustrated. URL consultato il 1º aprile 2017.
  5. ^ (EN) 2017 NFL Mock Draft 1.0: Will Myles Garrett's name be called first next April?, Sports Illustrated, 27 settembre 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  6. ^ (EN) 2017 NFL mock draft: Myles Garrett to the Cleveland Browns at No. 1, SB Nation, 27 marzo 2017. URL consultato il 1º aprile 2017.
  7. ^ (EN) 2017 NFL Mock Draft: Myles Garrett Goes No. 1, Fox Sports, 13 dicembre 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  8. ^ (EN) Browns select Myles Garrett No. 1 overall in 2017 draft, NFL.com, 27 aprile 2017. URL consultato il 28 aprile 2017.
  9. ^ Kevin Patra, Myles Garrett sidelined with high ankle sprain, NFL.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  10. ^ (EN) Myles Garrett starts career with two sacks vs. Jets, NFL.com, 8 ottobre 2017. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  11. ^ Nfl, Kansas City sempre imbattuta. Inno: il vicepresidente Pence se ne va, gazzetta.it, 9 ottobre 2017. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  12. ^ (EN) Kevin Patra, Myles Garrett (concussion) ruled out versus Vikings, NFL. URL consultato il 27 ottobre 2017.
  13. ^ (EN) 2017 All-Rookie Team named, profootballwriters.org, 16 gennaio 2018. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2018).
  14. ^ (EN) What we learned from Sunday's Week 1 games, in NFL.com, 9 settembre 2018.
  15. ^ (EN) NFL reveals rosters for 2019 Pro Bowl in Orlando, in NFL.com, 18 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  16. ^ (EN) All-Pro Team: Donald, Mahomes among highlights, NFL.com, 4 gennaio 2019. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  17. ^ (EN) Browns' Myles Garrett: Records two sacks, su CBSSports.com. URL consultato il 15 novembre 2019.
  18. ^ Kevin Patra, Myles Garrett racked up sacks, penalties vs. Jets, NFL.com. URL consultato il 15 novembre 2019.
  19. ^ (EN) Browns' Myles Garrett appeals trio of fines from NFL, says he won't change his playing style, su CBSSports.com. URL consultato il 15 novembre 2019.
  20. ^ (EN) Wilson's 3 TDs lead Seahawks' rally past Mayfield, Browns, su www.espn.com, 13 ottobre 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  21. ^ (EN) Three ejected after nasty brawl tarnishes end of Steelers-Browns, su www.espn.com, 15 novembre 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  22. ^ (EN) Mike Rosenstein, Browns’ Myles Garrett apologizes for brutal attack on Steelers’ Mason Rudolph ... but doesn’t sound like he means it, su NJ.com, Advance Publications. URL consultato il 15 novembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]