Stephon Gilmore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stephon Gilmore
Stephon Gilmore 2015.JPG
Gilmore nel 2015
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 86 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Cornerback
Squadra New England Patriots
Carriera
Giovanili
South Carolina Gamecocks
Squadre di club
2012-2016 Buffalo Bills
2017- New England Patriots
Statistiche
Partite 97
Partite da titolare 95
Tackle 321
Sack 1,0
Intercetti 18
Fumble forzati 6
Palmarès
Super Bowl 1
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 gennaio 2019

Stephon Gilmore (Rock Hill, 19 settembre 1990) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di cornerback per i New England Patriots della National Football League (NFL). Fu scelto dai Buffalo Bills come decimo assoluto del Draft NFL 2012[1]. Al college ha giocato a football alla University of South Carolina. Gilmore era considerato come uno dei migliori prospetti tra i cornerback nella classe del proprio draft[2].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Buffalo Bills[modifica | modifica wikitesto]

Gilmore nel 2014.

Il 26 aprile 2012, Gilmore fu scelto come decimo assoluto del draft 2012 dai Buffalo Bills[3]. Fu il giocatore difensivo proveniente da South Carolina scelto più in alto dai tempi di Dunta Robinson nel 2004. Il 17 maggio Gilmore firmò con un contratto quadriennale del valore di 12,1 milioni di dollari[4].

Il 9 settembre, nella partita di debutto da professionista, Gilmore mise a segno cinque tackle e forzò un fumble nella sconfitta per 48-28 contro i New York Jets[5]. Nel turno successivo, i Bills ottennero la prima vittoria stagionale: Gilmore guidò la squadra con 7 tackle e 3 passaggi deviati[6].

Nel Thursday Night della settimana 11 i Bills tennero vive le loro flebili speranze di centrare i playoff vincendo contro i Miami Dolphins. Il rookie mise a segno tre tackle e forzò un fumble[7]. La sua prima stagione si concluse con 61 tackle, un intercetto e tre fumble forzati.

Il primo intercetto della stagione 2013, Gilmore lo mise a segno nella settimana 14 contro i Tampa Bay Buccaneers, ripetendosi anche la settimana successiva nella vittoria sui Jacksonville Jaguars[8]. La sua seconda annata si concluse con 32 tackle e 2 intercetti in 11 presenze, 9 delle quali come titolare. Nel 2014 disputò 14 sfide, tutte come partente, con un nuovo primato personale di tre intercetti, ritornati per 61 yard.

Nel quinto turno della stagione 2015, Gilmore intercettò Marcus Mariota dei Titans a un minuto e mezzo dal termine, sigillando la vittoria per la sua squadra.

Nel 2016, Gilmore fu convocato per il suo primo Pro Bowl dopo avere guidato la squadra con 5 intercetti, il massimo per un giocatore dei Bills da quando Jairus Byrd ne fece registrare lo stesso numero nel 2012.

New England Patriots[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 marzo 2017, Gilmore firmò un contratto quinquennale del valore di 65 milioni di dollari con i New England Patriots.[9][10] Il primo intercetto con la nuova maglia lo fece registrare nel terzo turno sul rookie dei Texans Deshaun Watson.

Nel 2018 Gilmore fu convocato per il suo secondo Pro Bowl ed inserito per la prima volta nel First-team All-Pro dopo avere messo a segno 45 placcaggi, 2 intercetti ed essersi classificato secondo nella lega con 20 passaggi deviati.[11] Il sito Pro Football Focus, che stila un punteggio per ogni giocata di tutti gli atleti, lo classificò come il miglior cornerback della lega.[12][13] Alla fine della stagione partì come titolare nel Super Bowl LIII vinto contro i Los Angeles Rams per 13-3.[14]

Nel secondo turno della stagione 2019, Gilmore intercettò un passaggio di Ryan Fitzpatrick dei Dolphins ritornando il pallone in touchdown.[15] Alla fine di ottobre fu premiato come difensore del mese della AFC dopo avere guidato la NFL con 7 passaggi deviati, oltre a 2 intercetti, con la difesa dei Patriots che in tutto il mese concesse due soli touchdown su passaggio.[16]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

New England Patriots: LIII
New England Patriots: 2017, 2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2016, 2018
2018
  • Difensore della AFC del mese: 1
ottobre 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Buffalo Bills 2012 Draft Grades", su footballfanspot.com (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2012).
  2. ^ (EN) "NFL Draft - 2013 CB Draft Prospects", su cbssports.com.
  3. ^ Riflessioni post-Draft, su mondonfl.blogspot.it.
  4. ^ (EN) Stephon Gilmore signs with Bills, su nfl.com.
  5. ^ (EN) Game center: Buffalo 28 New York 48, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Kansas City 17 Buffalo 35, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Miami 14 Buffalo 19, NFL.com, 15 novembre 2012. URL consultato il 16 novembre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Buffalo 27 Jacksonville 20, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  9. ^ Orr, Conor, Stephon Gilmore expected to sign with Patriots, su NFL.com, 9 marzo 2017.
  10. ^ Patriots sign CB Stephon Gilmore, su Patriots.com, 10 marzo 2017. URL consultato il 25 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2017).
  11. ^ (EN) All-Pro Team: Donald, Mahomes among highlights, NFL.com, 4 gennaio 2019. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  12. ^ (EN) Teope, Herbie, All-Pro Team: Donald, Mahomes among highlights, su NFL.com, 4 gennaio 2019.
  13. ^ (EN) Patriots' Stephon Gilmore was PFF's highest graded NFL cornerback in 2018, in NBC Sports, 2 gennaio 2019.
  14. ^ (EN) New England Patriots win Super Bowl LIII, NFL. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  15. ^ New Orleans battuta (con aiutino) dai Rams, Brees infortunato. Patriots, è subito Brown!, su gazzetta.it, 16 settembre 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  16. ^ (EN) Nick Bosa among October's Players of the Month, NFL.com, 31 ottobre 2019. URL consultato il 31 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]