Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Meitantei Conan - Gōka no himawari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Meitantei Conan - Gōka no himawari
Meitantei Conan - Gōka no himawari.png
Shinichi e Ran
Titolo originale名探偵コナン 業火の向日葵 業火の向日葵
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2015
Genereanimazione, giallo
RegiaKōbun Shizuno
SceneggiaturaTakeharu Sakurai
Casa di produzioneTMS Entertainment, Yomiuri TV, Nippon Television, Shogakukan
Distribuzione: Toho
MusicheKatsuo Ōno

Meitantei Conan - Gōka no himawari (名探偵コナン 業火の向日葵 Meitantei Konan - Gōka no himawari?, lett. "Detective Conan - I girasoli del fuoco infernale"), conosciuto anche con il titolo internazionale Detective Conan: Sunflowers of Inferno[1], è il diciannovesimo film d'animazione dedicato alla serie anime Detective Conan, nonché il ventesimo contando anche il crossover Lupin Terzo vs Detective Conan, uscito in Giappone il 18 aprile 2015[2][3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il famoso quadro Natura morta: Vaso con cinque girasoli del pittore olandese Vincent van Gogh, che si credeva distrutto nella villa del milionario Koyata Yamamoto di Ashiya durante i bombardamenti aerei statunitensi del 1945, viene messo in vendita a un'asta serale di Manhattan, cui sono ammesse solo le persone molto facoltose del mondo.

Jirokichi Suzuki, insieme a Sonoko, riesce a comprarlo per 300 milioni di dollari e, come afferma in diretta internazionale, vuole raccogliere tutti i sette dipinti della serie sui Girasoli di Arles sparsi nel mondo ed esporli in Giappone, ad una mostra di Shinjuku, dotata di un perfetto sistema di sicurezza. Per proteggere il dipinto, ingaggia sette specialisti in materia, compreso Kogoro, conosciuti come "I sette samurai".

Si presenta però Kaito Kid, che vuole rubare la preziosa opera. Mentre si scatena il panico, compare anche Shinichi Kudo, avendo ricevuto la notizia della sua apparizione. Kaito Kid viene sospettato a torto anche di un attentato terroristico, ma Conan scopre la verità e incastra la colpevole con la voce di Shinichi. Conan ha salvato il quadro dalla ed è lui l'ultimo vero samurai. Jirokichi aveva scelto Kogoro proprio perché voleva che ci fosse l'"Anti-Kid" al suo fianco.

Kid racconta all'ispettore Charlie la storia della giovinezza del suo assistente al tempo della guerra. Yamamoto lo assunse come domestico e il suo primo amore fu Umeno, la giovane governante della casa, ma era segretamente innamorata del carpentiere Kyōsuke Azuma, che aveva già una famiglia. Prima di finire carbonizzato tra le fiamme del bombardamento, Azuma affidò il capolavoro a Umeno, confidando che un giorno, in Giappone, il museo di cui parlava Saneatsu Mushanokōji lo avrebbe mostrato al mondo intero. Jii assistette all'intera scena, portando in salvo Umeno e il dipinto.

Per proteggerlo dalle forze alleate, il dipinto fu spacciato per un'imitazione e poi trasportato in Europa, per essere nascosto in un vecchio cottage ad Arles, nel sud della Francia. Grazie al racconto di Jii, un anno prima, Kōichi e Kōji, nipoti gemelli di Azuma, lo ritrovarono dopo una lunga ricerca. Durante la mostra, travestito dalla guardia del corpo Zengo Goto, Jii piange felice quando vede sul monitor Umeno commossa rivedendo il dipinto.

La storia d'amore dietro il dipinto colpisce abbastanza Charlie, così per questa volta lascia andare Kaito Kid.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore giapponese
Conan Edogawa Minami Takayama
Shinichi Kudo Kappei Yamaguchi
Ran Mori Wakana Yamazaki
Kogoro Mori Rikiya Koyama
Hiroshi Agasa Ken'ichi Ogata
Ai Haibara Megumi Hayashibara
Ayumi Yoshida Yukiko Iwai
Mitsuhiko Tsuburaya Ikue Ōtani
Genta Kojima Wataru Takagi
Sonoko Suzuki Naoko Matsui
Juzo Megure Chafūrin
Kaito Kuroba/Kaito Kid Kappei Yamaguchi
Ginzo Nakamori Unshō Ishizuka
Jirokichi Suzuki Kōsei Tomita
Lupin Wataru Takagi
Konosuke Jii Michio Hazama
Akio Suyama (da giovane)
Zengo Goto Taiten Kusunoki
Konno

Personaggi originali del film[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Ruolo Età Doppiatore giapponese
Natsumi Miyadai[nota 1] componente de "I sette samurai" esperta in storia di pittura francese, terrorista incastrata da Conan con la voce di Shinichi e arrestata da Nakamori - Nana Eikura
Kōji Azuma[nota 1] componente de "I sette samurai" esperto in restauro e conservazione di pittura, fratricida costituitosi a Nakamori e arrestato da Megure - Hiroshi Isobe
Keiko Anderson[nota 1] componente de "I sette samurai" esperta in pianificazione di mostra di pittura - Yoshiko Sakakibara
Kumiko Kishi[nota 1] componente de "I sette samurai" esperta in mostra di pittura - Yukana
Taizō Ishimine[nota 1] componente de "I sette samurai" esperto in trasporto di pittura, fattorino dell'azienda di spedizioni "Corriere ghepardo - prodotti freschi" - Katsuhisa Hōki
Charlie[nota 1] componente de "I sette samurai", ispettore[nota 2] del dipartimento di polizia di New York - Shunsuke Sakuya
Umeno primo amore di Jii, ex governante della villa di Koyata Yamamoto sulla costa di Ashiya durante la seconda guerra mondiale, innamorata di Kyōsuke [nota 3] Toshiko Sawada
Yuko Minaguchi (da giovane)
Kyōsuke Azuma defunto nonno paterno di Kōji, carpentiere della villa di Koyata Yamamoto sulla costa di Ashiya durante la seconda guerra mondiale, vecchio amico e collega di lavoro di Jii, discepolo di Saneatsu Mushanokōji - Tōru Ōkawa
Hideo Haraguchi[nota 4] direttore del Sompo Japan Nipponkoa 62 anni Hidekatsu Shibata
Kōji Dobashi[nota 4] direttore generale del Sompo Japan Nipponkoa -
Kōichi Azuma defunto fratello gemello maggiore di Kōji [nota 5]
Mark agente del dipartimento di polizia di New York, amico e collega di Charlie -
banditore dell'asta di New York - Kōzō Mito
specialista - Hideyuki Umezu
pilota e co-pilota del Sunflower Jet - Dai Matsumoto
Katsumi Toriumi
annunciatrice televisiva - Akiko Muta
annunciatrice televisiva - Masayo Kurata
ospite - Toshimitsu Oda
guida del museo "Roccia del lago" - Kang Ji-young
ragazza - Mirena Kurosawa
  1. ^ a b c d e f Nel biglietto di Kid sulle dodici persone di cui Jirokichi si fida in assoluto vengono paragonati a cinque dei dodici apostoli di Cristo, e la colpevole al traditore Giuda.
  2. ^ Ha il grado di capitano (警部 keibu?), il settimo più alto del New York City Police Department.
  3. ^ Sono passati settant'anni dalla fine della guerra, ma Jii ha 61 anni.
  4. ^ a b Personaggio realmente esistente.
  5. ^ È morto un anno prima.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colonne sonore di Detective Conan.

La sigla finale è Oh! Rival (オー!リバル Ō! Ribaru?), dei Porno Graffitti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è dedicato a Yasuo Urakami, il direttore del suono, morto per causa sconosciuta il 18 dicembre 2014.

Il Sompo Japan Nipponkoa ha fatto da consulente alla produzione: il direttore Hideo Haraguchi, il direttore generale Kōji Dobashi, i membri della sezione CSR Yukiteru Shimada, Naoki Suyama, Gōhei Kaneko e Naomi Takahashi.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 4.45 miliardi di yen, rendendolo ancora campione di incassi.

Home video[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone, il film è uscito in DVD e Blu-ray Disc il 25 novembre 2015.

Versione a fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Un manga tratto dal film e con lo stesso titolo, disegnato da Yutaka Abe e Denjirō Maru, disegnatori anche di alcuni volumi di Detective Conan Special Cases, è in corso di pubblicazione sulla rivista Shōnen Sunday Super ed è uscito il 18 novembre 2015.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kid the Sunflower è anche il nome di un cavallo alla corsa negli episodi 894-895.
  2. ^ (EN) 19th Detective Conan Movie Opens in April with Kaito Kid, su animenewsnetwork.com, 1º dicembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  3. ^ Detective Conan fronteggia ancora Kaito Kid nel film numero 19, su animeclick.it, 2 dicembre 2014, aggiornato l'8 dicembre 2014. URL consultato il 15 dicembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]