Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Saguru Hakuba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

«Il cavallo nero negli scacchi è un cavaliere tardivo. Senza di me, il cavaliere bianco che fa la prima mossa, il gioco non può iniziare. Per questo gioco servo io, Saguru Hakuba!»

(Saguru Hakuba)
Saguru Hakuba
Saguru Hakuba.jpg
Saguru Hakuba
UniversoKaito Kid
Nome orig.探 白馬 (Saguru Hakuba)
Lingua orig.Giapponese
AutoreGōshō Aoyama
EditoreShogakukan
1ª app.Kaito Kid: volume 3, secondo capitolo
Detective Conan, manga: volume 30, file 4
Detective Conan, anime: episodio 219
1ª app. inShōnen Sunday
Editore it.Star Comics
app. it.Detective Conan, anime, episodio 236; poi manga di Detective Conan, poi manga di Kaito Kid
Voci orig.
Voci italiane
SessoMaschio
Data di nascita29 agosto[1]

Saguru Hakuba (白馬 探 Hakuba Saguru?) è un personaggio immaginario e uno dei personaggi principali della serie manga e anime Kaito Kid di Gōshō Aoyama, ed edita in Giappone dalla Shogakukan sulla rivista Shonen Sunday sin dal 1987. Compare anche in due casi dell'altro fumetto di Gosho Aoyama, Detective Conan, e nel decimo film d'animazione tratto dal fumetto appena citato. Nell'adattamento italiano del film, il suo cognome viene erroneamente traslitterato Shirama. I kanji che formano il suo cognome significano "cavallo bianco".

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio unico di Hakuba, capo di tutta la polizia metropolitana di Tokyo, Saguru Hakuba ha solo sedici anni (diciassette nel corso della serie), ma è un detective famoso in tutto il Giappone per la sua abilità e ha già risolto numerosi casi, in particolare di omicidio.

Del suo aspetto fisico risaltano i capelli castano chiaro e gli occhi della stessa tonalità. Condivide inoltre per certi versi il carattere spavaldo degli altri personaggi maschili di giovane età creati da Gōshō Aoyama: Kaito Kid, Shinichi Kudo ed Heiji Hattori.

Tornato in patria dall'Inghilterra dopo una lunga permanenza di studio, si trasferisce al Liceo Ekoda di Kaito Kuroba e concentra i suoi sforzi nel dare la caccia al famoso ladro fantasma Kaito Kid.

Ha uno zio, fratello minore di suo padre[2], che è il proprietario del Laboratorio Hakuba, un noto istituto di ricerche di Ekoda, che ha come insegna proprio l'animale nel suo cognome: un cavallo bianco retto sulle zampe posteriori.[3]

Secondo la sua compagna di classe Keiko Momoi, Aoko Nakamori potrebbe sposarsi con lui, essendo il figlio del questore che è piuttosto influente: il padre di Aoko, che è un suo sottoposto, non saprebbe dirgli di no.[4] Nel capitolo Quella strega di Akako contenuto nel terzo volume, Saguru nota Akako Koizumi, chiedendosi come abbia fatto a non notare che nella sua classe c'è una ragazza tanto affascinante come lei.

Kaito Kid[modifica | modifica wikitesto]

Nel manga Kaito Kid, insieme a suo padre, compie la sua prima apparizione nel terzo volume.[5] Dopo aver fallito una prima volta nella cattura di Kaito Kid, si trasferisce nella classe di Kaito e Aoko, Nel capitolo Quella strega di Akako, Saguru sospetta che Kid sia il compagno di classe Kaito, dopo aver analizzato un capello perso dal ladro sul luogo di un furto e aver confrontato i risultati con i dati raccolti su Kid; Kaito si salverà grazie all'intervento di Akako, che impersona Kaito Kid mentre Kaito è con Saguru.

Nel quarto volume, Saguru compare nuovamente, ma con ruoli più marginali. Nella prima occasione[6] si limita a fornire a Kaito informazioni sul ladro francese Chat Noir, mentre nel secondo caso[7] partecipa attivamente alle indagini, arrivando però in ritardo per la cattura del ladro suo nemico.

Detective Conan[modifica | modifica wikitesto]

Saguru non si limita al ruolo di personaggio di primo piano in Kaito Kid, ma appare anche in due occasioni in Detective Conan. Nel primo caso[8] a cui partecipa al raduno dei più grandi detective nella Villa del Crepuscolo, un tempo appartenuta a Renya Karasuma, sperduta sulle montagne della prefettura di Shizuoka, a 2 km dalla diga di Okuno, compare anche il suo avversario Kaito Kid. Nel secondo[9], partecipa ad una sfida fra detective con Conan Edogawa ed Heiji Hattori. Compare infine nel decimo film, ma poi si scopre che era in realtà solo Kaito Kid travestito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Presentazione di Saguru ad Aoko. Kaito Kid, volume 3, terzo capitolo.
  2. ^ Nella versione originale del manga, quando Saguru parla all'ispettore Nakamori di suo zio, è scritto con gli ideogrammi di "fratello minore del genitore": 叔父 (oji?).
  3. ^ Kaito Kid volume 3, quarto capitolo
  4. ^ Kaito Kid, volume 3, terzo capitolo, ma non nello special televisivo.
  5. ^ Volume 3, capitolo 2
  6. ^ Volume 4, capitolo 5
  7. ^ Volume 4, capitoli 7-8
  8. ^ Volume 30, file 4-7; adattato nell'episodio 219 dell'anime
  9. ^ Volume 54, file 9-11 e Volume 55, file 1-2; adattato nell'episodio 479 dell'anime

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]