Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Dipartimento della Polizia metropolitana di Tokyo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 35°40′37.3″N 139°45′08.3″E / 35.677028°N 139.752306°E35.677028; 139.752306

Dipartimento della Polizia metropolitana di Tokyo
Keishichō
警視庁
Keishicho.jpg
Il quartier generale del Dipartimento della Polizia metropolitana di Tokyo sorge proprio a fianco dell'ex sede del Ministero della Giustizia
Descrizione generale
Attivo1874 - oggi
NazioneGiappone Giappone
ServizioPolizia
TipoPolizia metropolitana
SedeTokyo
Dimensione43.351 agenti di polizia
2.841 impiegati civili
Dotazioni102 stazioni
1.263 autovetture
960 motociclette
22 navi
14 elicotteri
40 cani
15 cavalli
Sito internetTokyo Metropolitan Police Department
Parte di
Comandanti
Simboli
AsahikageAsahikage.svg
Fonte: Sito ufficiale[1]
Voci di enti pubblici presenti su Wikipedia
Il quartier generale della polizia metropolitana di Tokyo nel 1938.

Il Dipartimento della Polizia metropolitana di Tokyo (警視庁 Keishichō?), conosciuto anche con la denominazione inglese Tokyo Metropolitan Police Department (TMPD), costituisce la forza di polizia della metropoli di Tokyo. Fondato nel 1874, durante la restaurazione Meiji, è guidato da un Sovrintendente generale, che è nominato dalla Commissione nazionale per la pubblica sicurezza e approvato dal Primo ministro.

La Polizia metropolitana, con uno staff di più di 43.000 agenti di polizia e oltre 2.800 impiegati civili, gestisce 102 stazioni nella prefettura.

L'edificio principale del Dipartimento della Polizia metropolitana di Tokyo si trova nel quartiere di Kasumigaseki, nel centro di Tokyo. Costruito nel 1980, è alto 18 piani ed è un grande edificio a forma di cuneo con una torre cilindrica, facilmente visibile dalla strada e un ben noto punto di riferimento.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Dipartimento della Polizia metropolitana è sotto il comando di un Sovrintendente generale e riferisce direttamente alla Commissione metropolitana per la pubblica sicurezza di Tokyo.

Il DPM comanda i seguenti uffici:[1]

Il DPM ha anche la sua accademia, l'Accademia del Dipartimento della Polizia metropolitana.

Ogni quartier generale distrettuale comanda parecchie stazioni di polizia. Ciascuna stazione include le seguenti sezioni:[1]

  • Sezione dell'amministrazione
  • Sezione del traffico
  • Sezione di sicurezza
  • Sezione per gli affari della comunità
  • Sezione per le indagini criminali
  • Sezione per la sicurezza della comunità
  • Sezione per il controllo del crimine organizzato

Gradi e mostrine[modifica | modifica wikitesto]

  • Sovrintendente generale (quattro stelle d'oro)
  • Commissario anziano (distintivo con serti d'oro con tre strisce d'oro)
  • Commissario (distintivo con serti d'oro con due strisce d'oro)
  • Assistente commissario (distintivo con serti d'oro con una striscia d'oro)
  • Sovrintendente (distintivo d'argento con serti d'oro con tre strisce d'oro)
  • Ispettore capo (distintivo d'argento con serti d'oro con due strisce d'oro)
  • Ispettore (distintivo d'argento con serti d'oro con una striscia d'oro)
  • Sergente (distintivo d'argento con serti d'argento con tre strisce d'oro)
  • Agente di polizia anziano (distintivo d'argento con serti d'argento con due strisce d'oro)
  • Agente di polizia (distintivo d'argento con serti d'argento con una striscia d'oro)[2]

Personale ed attrezzature[modifica | modifica wikitesto]

Il DPM ha aveva le seguenti dotazioni al 1º aprile 2014:[3]

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il DPM aveva le seguenti stazioni al 1º aprile 2014:[3]

  • 102 stazioni di polizia
  • 826 Kōban
  • 258 sottostazioni (Kōban residenziali)
  • 83 centri per la sicurezza delle comunità

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Metropolitan Police Department Organization Chart, Tokyo Metropolitan Police. URL consultato il 15-02-2012 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2012).
  2. ^ Organisational chart
  3. ^ a b (JA) 警視庁, su www.keishicho.metro.tokyo.jp. URL consultato il 21-04-2015 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2015).
  4. ^ Metropolitan Police Department, police stations Archiviato il 3 agosto 2014 in Internet Archive., Ogasawara Archiviato il 2 ottobre 2014 in Internet Archive.: 管内の概況 Archiviato il 9 agosto 2014 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale, su keishicho.metro.tokyo.jp (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2009).
Controllo di autoritàVIAF (EN137254051 · LCCN (ENn84059297