Mario Spinella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mario Spinella (Varese, 17 marzo 1918Milano, 6 aprile 1994) è stato uno scrittore, giornalista e intellettuale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi alla Scuola normale superiore di Pisa è stato lettore d'italiano all'Università di Heidelberg fra il 1940 e il 1941.

Ha partecipato alla Resistenza in Toscana, dopo l'esperienza di guerra sul fronte russo.

È stato segretario di Palmiro Togliatti, poi capo redattore di Vie nuove e direttore della Scuola delle Frattocchie del PCI. Ha collaborato con le riviste Il Calendario del Popolo e Riforma della Scuola.

Ha fatto parte della redazione di Alfabeta e di Il piccolo Hans.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Memoria della Resistenza, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1974. Ristampa: Einaudi, Torino, 1995.
  • Sorella H, libera Nos, Mondadori, Milano, 1968.
  • Conspiratio Oppositorum, Mondadori, Milano, 1971.
  • Le donne non la danno, Dedalo, Bari, 1980.
  • Lettera da Kupjansk, Mondadori, Milano, 1987. Premio Viareggio 1987.
  • Ipotesi per un soggetto, Alfredo Guida Editore, Napoli, 1991.
  • Lineamenti di antropologia marxiana, Editori Riuniti, Roma, 1996.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79094119 · ISNI (EN0000 0001 0918 9354 · SBN IT\ICCU\CFIV\050893 · LCCN (ENn85366754 · GND (DE119352214 · BNF (FRcb12341859w (data) · NLA (EN35902555