John Frusciante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Frusciante
Fotografia di John Frusciante
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock
Funk rock
Rock sperimentale
Rock psichedelico
Musica elettronica
Periodo di attività 1988 – in attività
Strumento chitarra, voce, basso elettrico, tastiera, sintetizzatore, pianoforte, batteria
Etichetta Warner Bros. Records
EMI Record Collection
Gruppi Red Hot Chili Peppers, Ataxia
Album pubblicati 13
Studio 10
Raccolte 3
Sito web

John Anthony Frusciante Jr. (New York, 5 marzo 1970) è un cantautore, polistrumentista e pittore statunitense.

È conosciuto soprattutto per essere stato il chitarrista dei Red Hot Chili Peppers dal 1988 al 1992 e nuovamente dal 1998 al 2009, pubblicando cinque album con il gruppo. Nel 2010 è stato riconosciuto dalla BBC come miglior chitarrista degli ultimi 30 anni, inoltre, il 14 aprile 2012 è stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame come ex-membro dei Red Hot Chili Peppers. Dichiarato dalla rivista Rolling Stone uno dei nuovi tre Guitar Gods, con Derek Trucks e John Mayer.

[1] Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

John nasce nel quartiere newyorkese del Queens e si trasferisce a Los Angeles all'età di 12 anni. Anche sua madre Gail Haworth Bruno (nata nel febbraio 1946)[2] è una musicista: la sua voce compare nella canzone dei Red Hot Chili Peppers Under the Bridge. Suo padre John Augustus (nato l'11 gennaio 1945 a New York)[1] è stato un giudice dello Stato della Florida, andato in pensione nel Novembre del 2010[3], figlio di Antonio Frusciante, a sua volta figlio di Generoso Frusciante, un immigrato italiano originario di Apice (in provincia di Benevento)[4]. John ha anche 4 fratelli, che pero' non sono consanguinei: infatti le due sorelle Lily ed Anne, insieme al fratello Michael, sono nati dal matrimonio di John Sr. con la sua seconda moglie, Margaret Ellen Holmes, mentre suo fratello Eric è nato dal secondo matrimonio di Gail Haworth Bruno con Laurence Berkley[5], suo patrigno.

Egli cominciò a studiare chitarristi come David Gilmour, Jimmy Page, Jeff Beck e Jimi Hendrix sin da quando aveva undici anni. Quando scoprì la discografia di Frank Zappa, cominciò a studiarlo per diverse ore al giorno[6].

Red Hot Chili Peppers[modifica | modifica wikitesto]

Quando John Frusciante ascoltò per la prima volta i Red Hot Chili Peppers in concerto, nel 1985, questi diventarono immediatamente il suo gruppo preferito: in particolare venne colpito da Hillel Slovak, il chitarrista cofondatore del gruppo e chitarrista effettivo tra il 1985 ed il 1988 a cui John si ispira per la propria evoluzione musicale, come risulta evidente nell'album Mother's Milk. Hillel muore però per un'overdose di eroina il 25 giugno 1988, e nello stesso periodo, il batterista Jack Irons lascia per motivi personali la band, che comunque il bassista Flea e il cantante Anthony Kiedis decidono di non sciogliere. Nel frattempo, intorno al 1988, John Frusciante stringe amicizia con D.H. Peligro (ex batterista dei Dead Kennedys), spesso i due parteciperanno insieme a delle jam session. Attraverso Peligro, John Frusciante entra in contatto con il bassista Flea, il quale rimane impressionato dalle sue capacità di chitarrista. I due diventano buoni amici e poco dopo Flea chiede ufficialmente a John (che poco prima aveva partecipato ad un'audizione per i Thelonious Monster, band losangelina all'epoca in stretto contatto con i RHCP), di divenire il nuovo chitarrista ufficiale dei Peppers, proposta che John accettò con grande entusiasmo. John divenne il membro chiave del gruppo nell'epoca di Mother's Milk: l'album, uscito nell'agosto del 1989, fu quello che fece conoscere i Red Hot Chili Peppers in ambito internazionale, ed il relativo "Mother's Milk tour" che ne susseguì, fu un vero e proprio trionfo di critica e di successo. Il tour evidenziò la figura di John, il cui carattere estroverso ed il suo stravagante modo di esibirsi, unito al suo carisma sul palco e alla sua particolare maniera di suonare, si integrava perfettamente con il resto della band, arrivando ad offuscare in certi momenti persino l'altrettanto carismatica figura di Anthony Kiedis.[7][8][9]

L'abbandono, la crisi e il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 maggio 1992, durante il tour di Blood Sugar Sex Magik in Giappone, John Frusciante lasciò il gruppo per motivi legati alla droga e ad altri motivi personali, legati soprattutto al rifiuto di accettare la troppa popolarità che la band aveva ormai raggiunto, l'inevitabile trasformazione del gruppo da band underground a mainstream, e ai continui litigi con Anthony Kiedis. Accomiatandosi disse “dite a tutti che sono impazzito…”. Per la realizzazione del successivo album One Hot Minute al posto di Frusciante venne chiamato il chitarrista Dave Navarro, che suonò con i RHCP anche a Woodstock '94.

John si chiuse in se stesso condizionato anche dalla sua misantropia e dalla depressione, causata dalla morte del suo grande amico, l'attore River Phoenix che gli impediranno di sorridere alla vita. Trascorre le sue giornate nella più completa solitudine, a scrivere pezzi circondato dai suoi eroi, in primis Leonardo da Vinci e David Bowie continuando, tuttavia, a fare un uso sempre maggiore di droghe, l'unica via che riesce a concepire per isolarsi dal resto del mondo. Le sue braccia sono la cartina di tornasole di ciò che sta vivendo e provando in quegli attimi che sembrano non avere mai fine. Sono otto le overdose che lo colpiscono in questo che, senza tema di smentite, può essere considerato il periodo più critico della sua giovane esistenza.

Nel 1998, Frusciante rientrò nel gruppo al posto di Navarro, incidendo Californication (1999), che ebbe un ottimo successo. Nello stesso anno suonarono ancora a Woodstock. I lavori successivi furono By the Way (2002) e Stadium Arcadium (2006), anch'essi album di notevole successo. Il 23 agosto 2003 i Red Hot Chili Peppers si esibiscono in uno dei loro concerti più famosi, il concerto allo Slane Castle. Frusciante si esibisce in modo spettacolare e da il meglio di se

Il 20 gennaio 2009 uscì The Empyrean, il suo decimo disco da solista. Si tratta di un concept album a cui hanno collaborato Flea, Johnny Marr, (ex chitarrista degli Smiths), Sonus Quartet e The New Dimension Singers.

Il 16 dicembre 2009 tramite un comunicato sul suo blog ufficiale annuncia la sua uscita dai Red Hot Chili Peppers per "dedicarsi esclusivamente ai propri progetti e alla realizzazione di album solisti", optando per una carriera volta più alla sperimentazione che all'alta classifica.

Frusciante suona con i Red Hot Chili Peppers a Reading nel 2006

Al suo posto chiamò il chitarrista Josh Klinghoffer suggerito dallo stesso Frusciante.

Chitarre[modifica | modifica wikitesto]

John Frusciante durante i suoi concerti suona spesso chitarre vintage. Il suo modello preferito è la Fender Stratocaster: la più usata è la Strato in tre colori sunburst del 1962; prima era solito suonare con una due colori sunburst del 1955, ma dal tour successivo all'album Californication lo si può vedere con una Stratocaster Bianca del '61. Per alcune canzoni è solito usare una Fender Telecaster Custom in tre colori sunburst del 1962 ed una Gibson Les Paul "black beauty" Custom nera del 1972. L'esemplare più prezioso del suo set è però la Gretsch White Falcon, chitarra vintage usata nel video di Californication e nei live dove ci suona esclusivamente in quest'ultima ed in Otherside. Possiede anche una Fender Stratocasiter Fiesta Red, usata nel concerto Live Earth.
Nel disco Blood Sugar Sex Magik suonava una Jaguar del 1966 sherwood green con block inlays e paletta in vernice body. Dall'ultimo tour con i Red Hot Chili Peppers nel 2007 ha suonato anche una Stratocaster Fiesta Red del '61. Per un periodo utilizzò anche una Fender Mustang del 1965, chitarra utilizzata da musicisti quali David Byrne, Kurt Cobain, Todd Rundgren, Graham Coxon e Adrian Belew.
Possiede inoltre una Fender Jaguar di colore fiesta red del 1962. Per le esibizioni acustiche utilizza invece due Martin 0-15 degli anni cinquanta. Per le registrazioni dell'album Pbx Funicular Intaglio Zone e dell' Ep Letur Lefr Frusciante ha dichiarato di aver utilizzato una Yamaha SG.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Tra il 1989 ed il 1991 ha dato vita insieme a Flea dei RHCP, Angelo Moore dei Fishbone e all'ex membro dei Germs Nik Alexander ad un side project chiamato H.A.T.E. (Hops Anarchy Truth for Everyone). La band non pubblico' mai nulla di registrato in studio, ma si limito' solamente ad esibirsi dal vivo, suonando live alcune cover di famose song di gruppi hardcore-punk.[10]
  • È un grande amico dell'attore Johnny Depp che nel periodo della sua tossicodipendenza ha girato un breve film/documentario nella sua casa intitolato "Stuff".
  • Quando entrò per la prima volta nella band nel 1988, appena diciottenne, fu soprannominato "Greenie" (nickname che lui non sopportava affatto); a tal proposito Flea affermò: "lo abbiamo iniziato a chiamare Greenie perché è così giovane".[10][11]
  • Il riff iniziale dal brano "Funky Monks", incluso nell'album Blood Sugar Sex Magik è stato partorito da Kiedis e poi proposto a John Frusciante che poi lo rielaborò a modo suo. Sarà lo stesso Frusciante a confermarlo nel documentario VPRO '92.
  • Nel 1994 lo scrittore italiano Enrico Brizzi si ispirò al chitarrista per il titolo del suo romanzo Jack Frusciante è uscito dal gruppo, cambiando però il nome da John a Jack per non incorrere in problemi legali. Dal romanzo è stato tratto anche un film del 1996, Jack Frusciante è uscito dal gruppo. Nonostante il titolo, il nome del chitarrista viene solo accennato all'interno del romanzo.
  • Nel 1994 Bram van Splunteren montò un documentario sulla travagliata esistenza di Frusciante: VPRO '94.
  • John Frusciante ha dichiarato all'MTV icon del 2004 che l'album Seventeen Seconds dei The Cure aveva molto influenzato le registrazioni di Californication.
  • Mike Piscitelli (autore del video di "The Past Recedes") ha dichiarato in un'intervista rilasciata a youwontfinditthere.com che subito dopo aver registrato il video di del brano "The Past Recedes" a casa di John Frusciante, la cucina ha preso fuoco e John pensò che fosse un segno di sfortuna e che non doveva essere più fotografato a casa sua. Comunque poi quando Mike gli inviò un'anteprima del video, John disse che il più bel video di cui abbia mai preso parte.
  • Nell'EP di Letur-Lefr di John Frusciante sono riconoscibili dei campionamenti tratti da film abbastanza vintage. Nell'outro di "909 days" sono riprese le parole del narratore iniziale del film Executive Suite ("La sete di Potere" in Italiano. Il discorso è tagliato in tre citazioni: "It is always up there" "high in the sky" "there are somehow above and beyond the tensions and temptations" Mentre a 2:35 di "FM" vengono scelte tre battute di una scena culmine da "Dead Reckoning" (in Italiano "Solo chi cade può risorgere" e la voce di Humphrey Bogart) "How's the tempo of the music, friend? " "Here's a little melody for you!" "One of my favourite tunes."
  • Nel 2015 ha collaborato alla realizzazione del nuovo album dei Duran Duran, "Paper Gods", partecipando in quattro canzoni: What Are The Chances, Butterfly Girl, The Universe Alone e nella bonus track Northern Lights. Sempre nel 2015, il 24 novembre ha pubblicato in contemporanea sul suo website personale e sulle piattaforme Bandcamp e SoundCloud, una serie di 18 tracks inedite realizzate tra il 2009 ed il 2011 (ad eccezione di una nuova versione di "Zone", canzone presente nell'album "Enclosure" del 2014), tutte disponibili per il download gratuito; inoltre, sul suo sito web ha accompagnato tale iniziativa con una lunga lettera ai suoi fans, precisando di non avere alcuna intenzione di smettere di realizzare musica come erroneamente riportato dai Media quando annuncio' di "voler uscire dal mercato", ma soltanto di "non voler più creare musica per il mercato discografico tradizionale", prendendo così le distanze da quel mondo del "Corporate Biz" di cui fa parte la sua "vecchia band" (che John non cita mai pero' direttamente per nome nel suo messaggio). In ogni modo, Flea ha lasciato sul suo personale profilo Twitter un commento riguardo a tale iniziativa del suo ex-compagno di band affermando: "John è il migliore, non perdetevi questa bella roba".[12]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - Estrus EP
  • 2000 - Going Inside
  • 2004 - DC EP
  • 2012 - Letur-Lefr EP
  • 2013 - Outsides EP
  • 2016 - Foregrow

Con i Red Hot Chili Peppers[modifica | modifica wikitesto]

Altri lavori[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Who Wears The Robes? John A. Frusciante, articles.sun-sentinel.com.
  2. ^ FamilyTreeNow.com Gail H Bruno, familytreenow.com.
  3. ^ John A. Frusciante Retired Circuit Court Judge/Mediator, linkedin.com.
  4. ^ Biografia - John Frusciante - Red Hot Chili Peppers Italia
  5. ^ INTELIUS People Search Report on Gail Haworth Bruno, intelius.com.
  6. ^ John Frusciante
  7. ^ JOHN FRUSCIANTE Biografia, sentireascoltare.com.
  8. ^ The Side Tour History - 1990 Mother's Milk Tour, theside.fr.
  9. ^ The Side Tour History 1989 Mother's Milk Tour, theside.fr.
  10. ^ a b OTHER BANDS H.A.T.E., invisible-movement.net.
  11. ^ PHYSYCAL GRAFFITI, invisible-movement.net, FEBBRAIO 1990.
  12. ^ Flea (@flea333) | Twitter, twitter.com, 25 NOVEMBRE 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN45519642 · LCCN: (ENn2003083170 · ISNI: (EN0000 0001 1471 7078 · GND: (DE135108500 · BNF: (FRcb14008038b (data)