Fredrik Reinfeldt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fredrik Reinfeldt
Fredrik Reinfeldt - Sveriges statsminister 2006-2014.jpg
Fredrik Reinfeldt nel 2014

Ministro di Stato della Svezia
Durata mandato6 ottobre 2006 –
3 ottobre 2014
MonarcaCarlo XVI Gustavo
Vice capo del governoMaud Olofsson
Jan Bjorklund
PredecessoreGöran Persson
SuccessoreStefan Löfven

Presidente del Consiglio europeo
Durata mandato1º luglio 2009 –
30 novembre 2009
PredecessoreJan Fischer
SuccessoreHerman Van Rompuy

Leader dell'opposizione
Durata mandato3 ottobre 2014 –
10 gennaio 2015
MonarcaCarlo XVI Gustavo
Capo del governoStefan Löfven
PredecessoreStefan Löfven
SuccessoreAnna Kinberg Batra

Durata mandato25 ottobre 2003 –
6 ottobre 2006
MonarcaCarlo XVI Gustavo
Capo del governoGoran Persson
PredecessoreBo Lundgren
SuccessoreGoran Persson

Leader del Partito Moderato
Durata mandato25 ottobre 2003 –
10 gennaio 2015
PredecessoreBo Lundgren
SuccessoreAnna Kinberg Batra

Capogruppo del Partito Moderato
Durata mandato2002 – 2003
In carica
PredecessorePer Unckel
SuccessoreMichael Odenberg

Dati generali
Partito politicoPartito Moderato
Titolo di studioMaster of Economics
UniversitàUniversità di Stoccolma
ProfessioneEconomista, docente, scrittore
FirmaFirma di Fredrik Reinfeldt
Fredrik Reinfeldt
NascitaÖsterhaninge, 4 agosto 1965
Dati militari
Paese servitoSvezia Svezia
Forza armataArmén vapen bra.svg Svenska armén
UnitàLapplandsjägargruppen vapen, 2016.svg Lapland Ranger Regiment
Altre caricheMinistro di Stato della Svezia
voci di militari presenti su Wikipedia

John Fredrik Reinfeldt (Österhaninge, 4 agosto 1965) è un economista, docente, scrittore ed ex politico svedese, leader del Partito Moderato dall'ottobre 2003 al gennaio 2015 e ministro di Stato della Svezia dal 6 ottobre 2006 al 3 ottobre 2014.

Dopo le elezioni legislative del 2006, Reinfeldt è stato eletto Primo ministro il 6 ottobre. Insieme agli altri tre partiti politici di centro-destra dell'Alleanza per la Svezia, Reinfeldt ha presieduto un governo di coalizione con il sostegno di una risicata maggioranza in parlamento. All'età di 41 anni, era la terza persona più giovane a diventare Primo ministro della Svezia.

Il primo mandato di Reinfeldt è stato segnato dalla crisi finanziaria e dalla recessione della fine degli anni 2000. La sua popolarità diminuì finché l'economia della Svezia non emerse come una delle più forti d'Europa; ciò ha portato a una rinascita del sostegno in lui, che ha permesso la sua rielezione nel 2010. Il secondo governo di Reinfeldt fu composto da un governo di minoranza, a causa dell'ascesa dei Democratici Svedesi.

La sua premiership è stata caratterizzata dall' "Arbetslinjen" (Linea di lavoro), un focus sull'inserimento di più persone nella forza lavoro e dalla gestione della crisi finanziaria e della recessione della fine degli anni 2000, che ha portato a una delle finanze pubbliche più solide del mondo e a migliori classifiche in termini di clima e assistenza sanitaria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Österhaninge, suddivisione amministrativa di Haninge, Södermanland, Reinfeldt ben presto si trasferì nel Tensta, un sobborgo della città di Stoccolma. Nel 1983 iniziò a fare politica attiva iscrivendosi alla Lega Giovanile Moderata (Moderata Ungdomsförbundet), l'organizzazione giovanile del Partito Moderato. Nel 1990 conseguì la laurea in economia all'Università di Stoccolma.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel Partito Moderato e presidenza[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 Reinfeldt si candidò come presidente dei Giovani Moderati per conto dell'ala conservatrice del partito e vinse contro il candidato dell'ala liberale.

Nel frattempo, dal 1997 al 1999 è il primo presidente dell’affiliazione giovanile del Partito Popolare Europeo.

Il 25 ottobre 2003 successe a Bo Lundgren come leader del Partito Moderato. Sotto la sua direzione la linea politica del partito ha subito dei significativi cambiamenti, assumendo un tono meno critico nei confronti delle politiche del governo socialdemocratico e concentrando l'attenzione sul sistema fiscale, chiedendo riduzioni delle tasse per i meno abbienti e maggior tassazione per i redditi alti[1].

Ministro di Stato[modifica | modifica wikitesto]

Il presidente russo Dmitry Medvedev e Fredrik Reinfeldt in visita a Stoccolma il 15 novembre 2009.

Alle elezioni legislative del 2006 Reinfeldt guidò la coalizione di centrodestra Alleanza per la Svezia, proponendo un programma politico più centrista rispetto a quello dei suoi predecessori alla guida del partito. Alleanza per la Svezia vinse le elezioni legislative, e il Partito moderato passò dal 15,3% delle elezioni del 2002 al 26,1%, ottenendo il suo miglior risultato dal 1928. Il 4 ottobre 2006 Reinfeldt fu nominato primo ministro dal presidente del Parlamento e il 5 ottobre ricevette la fiducia del parlamento con 175 voti a favore e 169 contrari. All'età di 41 anni Reinfeldt fu la terza persona più giovane a diventare primo ministro in Svezia.

Dal 1º luglio al 31 dicembre 2009 il governo guidato da Reinfeldt ha presieduto il Consiglio dell'Unione europea e Reinfeldt è stato presidente del Consiglio europeo.

Il 19 settembre 2010 Reinfeldt vinse nuovamente le elezioni legislative, ottenendo il 49,3% dei voti contro il 43,7% della sua avversaria socialdemocratica. La sua coalizione ottenne tuttavia 172 seggi in Parlamento, meno della maggioranza assoluta. Reinfeldt rifiutò con veemenza la possibilità di allearsi con i Democratici Svedesi, partito estremista di destra, decidendo di rivolgersi invece al partito dei Verdi.

Fredrik Reinfeldt e la moglie Filippa durante la festa nazionale svedese a Skansen 2009.
Stefan Löfven e Fredrik Reinfeldt dopo il dibattito finale su SVT del 12 settembre 2014.

Reinfeldt è divorziato e ha tre figli. Vive a Täby, cittadina a nord di Stoccolma.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania)
— 2008[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Ministro di Stato della Svezia Successore Coat of arms of Sweden.svg
Göran Persson 6 ottobre 2006 – 3 ottobre 2014 Stefan Löfven
Predecessore Presidente del Consiglio europeo Successore Flag of Europe.svg
Jan Fischer 1º luglio – 30 novembre 2009 Herman Van Rompuy
Predecessore Leader dell'opposizione Successore
Bo Lundgren 25 ottobre 2003 – 6 ottobre 2006 Goran Persson I
Stefan Löfven 3 ottobre 2014 – 10 gennaio 2015 Anna Kinberg Batra II
Predecessore Capogruppo del Partito Moderato Successore
Per Unckel 2002 – 2003 Michael Odenberg
Predecessore Leader del Partito Moderato Successore
Bo Lundgren 25 ottobre 2003 – 10 gennaio 2015 Anna Kinberg Batra
Controllo di autoritàVIAF (EN3631402 · ISNI (EN0000 0000 7875 8314 · LCCN (ENno2006076641 · GND (DE132366649 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006076641